Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni all'ex presidente guatemalteco Alejandro Giammattei con l'accusa di corruzione

Gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni all'ex presidente guatemalteco Alejandro Giammattei con l'accusa di corruzione

Alejandro Giammattei, ex presidente del Guatemala (Reuters/Carlos Parrilla)

stato unito Mercoledì sono state imposte sanzioni all'ex presidente guatemalteco Alessandro Giamatti (2020 – 2024), impedendogli di entrare nelle sue terre e accusandolo di aver partecipato alla corruzione durante il suo mandato.

Il portavoce del Dipartimento di Stato Matthew Miller ha confermato in una dichiarazione che gli Stati Uniti dispongono di “informazioni attendibili” secondo cui l’ex presidente “ha accettato Tangenti In cambio dell'esercizio delle sue funzioni pubbliche” durante il suo mandato, che si è concluso domenica con l'insediamento di Bernardo Arevalo de León.

Miller ha sottolineato che le azioni di Giamatti “minano il sistema di legge e la trasparenza del governo” in Guatemala.

“Gli Stati Uniti hanno chiarito che sostengono i guatemaltechi che cercano di ritenere responsabili gli attori corrotti”.ha aggiunto alla dichiarazione.

Il Dipartimento di Stato ha aggiunto che la misura adottata mercoledì vieta anche l'ingresso nel territorio statunitense ai figli dell'ex presidente: Anna Marcella Giamatti, Alejandro Eduardo Giamatti e Stefano Giamatti.

La decisione di punire l'ex presidente guatemalteco arriva pochi giorni dopo l'insediamento di Arévalo, che ha ottenuto la vittoria con una campagna contro la corruzione.

Il trasferimento del potere in Guatemala e il precedente processo elettorale sono stati caratterizzati dai tentativi da parte della Procura della Repubblica (PPO) e del precedente Congresso di ostacolare l'arrivo del nuovo governo.

Presidente del Guatemala, Bernardo Arevalo de León (EFE/David Toro)

Inoltre, mercoledì il Tesoro americano ha approvato una tassa Sono state imposte sanzioni economiche all’ex ministro dell’Energia guatemalteco Alberto PimentelChe è stato membro del gabinetto Giamatti fino al luglio dello scorso anno.

READ  Molte persone non sanno di soffrirne e diffidano dei suoi sintomi

Mentre era in carica, Pimentel fu accusato dagli Stati Uniti di aver ricevuto più di 1 milione di dollari in tangenti da gruppi dell'industria mineraria guatemalteca in cambio di licenze di sfruttamento. Secondo il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, Pimentel ha sfruttato la sua posizione all'interno del governo anche per vendicarsi contro quelle aziende che non hanno accettato di dargli i soldi.

Pimentel, che ha lasciato l'incarico nel luglio dello scorso anno, era già stato accusato dagli Stati Uniti di corruzione e in ottobre gli era stato vietato l'ingresso nel Paese nordamericano.

Il Sottosegretario al Tesoro per il terrorismo e l'intelligence finanziaria Brian E. Nelson in una dichiarazione: “Siamo solidali con il popolo guatemalteco nei suoi sforzi per promuovere maggiore trasparenza, responsabilità e integrità governativa all’interno del suo sistema”.

Dal 2021, gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni legate alla corruzione a più di 400 individui ed entità guatemalteche, tra cui il procuratore generale Consuelo Porras.

(Con informazioni da EFE)