Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Gli astronomi hanno scoperto un insolito tipo di stella nascosta nel cuore della Via Lattea

Gli astronomi hanno scoperto un insolito tipo di stella nascosta nel cuore della Via Lattea

Gli astronomi hanno identificato un nuovo tipo di stella conosciuta come “old smoker” nel cuore della Via Lattea. (Philip Lucas/Università dell’Hertfordshire)

I ricercatori hanno rivelato la presenza di Un nuovo tipo di stellasoprannome “vecchio fumatore”situato nel cuore via Lattea. Questa scoperta, il risultato di un'osservazione approfondita del cielo notturno per un decennio, amplia la conoscenza dell'universo Fenomeni celesti E il Distribuzione degli articoli nell'universo.

I “vecchi fumatori” lo sono Antiche stelle giganti Che, dopo essere rimasto dormiente per decenni, è improvvisamente esploso, diventando quasi invisibile prima di emettere grandi quantità di materia. Questi eventi non sono solo visivamente sbalorditivi, ma svolgono anche un ruolo cruciale… Arricchimento del mezzo interstellare Con elementi diversi.

Osservazioni dettagliate di questi corpi celesti, che alternano lunghi periodi di inattività a sporadiche esplosioni che emettono nuvole di fumo e polvere, sono state pubblicate il 25 gennaio 2024 in quattro studi su Avvisi mensili della Royal Astronomical Society.

Questi corpi celesti sono giganti anziani che subiscono periodi di inattività, seguiti da esplosioni che emettono grandi quantità di materia. (Philip Lucas/Università dell’Hertfordshire)

Usa la ricerca Telescopio per rilevamenti nel visibile e nell'infrarossoStrategicamente situato a Osservatorio del Cerro ParanalNel Ande cileneper catturare la luce infrarossa di queste stelle, invisibili all'occhio umano, permettendo la scoperta di questi oggetti stellari precedentemente nascosti.

La precisa collocazione del telescopio in alta montagna e l'adozione di tecniche di osservazione nello spettro infrarosso furono la chiave di questa scoperta. “Queste stelle sono come fantasmi in un telescopio finché non decidono di rivelarsi, espellendo materia nello spazio”. Gli astronomi lo spiegano in raccolte di dichiarazioni CNN.

READ  Spotify lancia un nuovo piano "superpremium", ed ecco i prezzi

La ricerca basata su queste scoperte includeva il monitoraggio di quasi un miliardo di stelle, il che indica la portata e l’ambizione del progetto. Questo arduo compito ha permesso agli astronomi di raccogliere dati importanti sulla natura e il comportamento delle stelle che invecchiano, che hanno contribuito notevolmente alla nostra evoluzione. Comprendere l'universo. “Lo studio di questi ‘antichi fumatori’ non solo fa luce sulla loro natura spettroscopica, ma ci fornisce anche indizi vitali sui processi di formazione ed evoluzione stellare”. Ricercatori notevoli.

Per condurre questa ricerca è stato utilizzato il Visible and Infrared Survey Telescope, situato presso l’Osservatorio Cerro Paranal nelle Ande cilene. La scelta di questo telescopio è dovuta alla sua capacità di catturare i raggi infrarossi, che non sono visibili all'occhio umano ma sono necessari per osservare queste stelle che prima erano nascoste da dense nubi di gas e polveri. (Philip Lucas/Università dell’Hertfordshire)

In uno sforzo pionieristico di scoperta Stelle appena natescienziati che utilizzano Telescopio molto grande (VLT) Seguace Osservatorio Europeo Australe Incontra 32 stelle dell'infanzia Aumenta la sua luminosità fino a 300 volte. Queste giovani stelle, conosciute anche come rudimentiè sfuggente a causa della sua oscurità dietro spesse nubi di polvere e gas nella Via Lattea, che ne ha ostacolato il rilevamento utilizzando la luce visibile.

Tuttavia, l’uso della luce infrarossa ha permesso agli astronomi di sfondare queste barriere, rivelando oggetti che altrimenti rimarrebbero nascosti o troppo deboli per essere osservati.

un gruppo Filippo Lucaprofessore di astrofisica presso Università dell'Hertfordshire E l'autore principale di uno degli studi correlati, insieme a… Dottor Chen Guo, Fondecyt è un borsista post-dottorato Nel Università di Valparaíso L'autore principale di due studi ha osservato centinaia di milioni di stelle, concentrandosi su quelle che presentavano notevoli cambiamenti di luminosità.

Il Very Large Telescope (VLT) dell'Osservatorio Europeo Australe è stato fondamentale per identificare 32 stelle in erba, note come prototipi, che sono fino a 300 volte più luminose. (Philip Lucas/Università dell’Hertfordshire)

Come ha spiegato Lucas, “Mentre due terzi delle stelle erano facili da classificare, il resto presentava sfide maggiori”, spingendo il team a utilizzare strumenti più specializzati come il VLT per studiare le stelle individualmente.

READ  Ecco come annullare gli abbonamenti all'App Store sui dispositivi Apple

Come dice Joe, “Il nostro obiettivo principale era trovare le cose Stelle appena nate Che si vedono raramente, mentre le grandi eruzioni possono durare da mesi ad anni, o addirittura decenni. Queste esplosioni si verificano in un disco di materia che ruota lentamente e forma un nuovo strato Sistema solareCiò aiuta la stella al centro a crescere, sebbene la formazione dei pianeti sia ostacolata dall'instabilità dei dischi.

Tra le stelle osservate, 222 stelle hanno sperimentato cambiamenti significativi nella loro luminosità, indicando fenomeni come brillamenti che aumentano la loro luminosità fino a 40 volte, e in alcuni casi fino a 300 volte. Gran parte di questi brillamenti rimangono attivi, offrendo agli astronomi un’opportunità unica di seguire da vicino il modo in cui queste stelle si evolvono nel tempo. Secondo il team, queste osservazioni aiuteranno a comprendere meglio perché i dischi diventano instabili e come questo processo influisce sulla formazione Nuovi sistemi di energia solare.