Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Genetica clinica: sì questa volta?

Regio decreto 589/2022, del 19 luglio, che disciplina “la formazione accessoria per i laureati in scienze della salute, le procedure e i criteri per proporre un nuovo titolo per un professionista o diploma di scienze della salute in un determinato settore di formazione, la revisione di tale struttura, l’accesso e la formazione in specifiche aree di formazione e la definizione di regole applicabili sugli esami annuali per accedere ai posti di formazione nelle discipline delle scienze della salute. Già pubblicato nella Banca d’Inghilterra. Apri il processo di candidatura per una nuova specializzazione “Da una o più società scientifiche nazionali, regolarmente costituite in relazione alla corrispondente area di specializzazione nelle scienze della salute, che attestano la rappresentanza di almeno il 70% dei professionisti in tale ambito o dal Comitato Nazionale Risorse Umane della Salute Sistema.”

Questo è L’opportunità che i genetisti clinici stavano aspettando Come pioggia a maggio per porre fine a decenni di richieste che la Spagna si ferma una volta per tutte come unico paese europeo senza il riconoscimento ufficiale di questa specialità.

Spero in questo processo Non finire mai con una nuova delusione: Il regio decreto 639/2014 sui materiali di base, che ha approvato la genetica clinica otto anni fa, è stato revocato nel 2016 dalla Corte di Cassazione per un vizio d’ufficio. E nel 2017 il Consiglio Regionale della CISNS ha dato il via libera all’approvazione della specialità con decreto indipendente, e da allora nessuna.

Nel maggio dello scorso anno, il presidente della Società Europea di Genetica Umana, Alexandre Raymond, gli ha inviato a Lettera al Ministro della Salute, Carolina Dariae sostenere “gli sforzi della comunità genetica clinica spagnola per stabilire una specialità”. Gli ha ricordato che “questa specializzazione non solo è già in quasi tutti i paesi europei (adottata da 41 paesi, ad esempio Portogallo, Francia, Germania, Regno Unito, Paesi Bassi, Svezia, Italia e Finlandia), ma sotto l’egida di la Direttiva sulle qualifiche professionali della Commissione Europea (CE) e gli sforzi della nostra comunità, ha stabilito il riconoscimento europeo per tali specialisti. Gli ha detto che “in un momento in cui la genetica è onnipresente nella società e in cui sta emergendo l’era della medicina personalizzata, è importante che uno dei più grandi paesi europei accetti questa sfida della modernità”.

READ  La Jornada - un incendio che distrugge quasi 700 mila ettari di foreste in Europa

Al contrario, questa specialità non è ancora riconosciuta nel nostro Paese L’accesso a tutti i tipi di test, consulenza e consulenza genetica è da anni nel portfolio SNS E che il ruolo della genetica è essenziale per i progressi già in atto nella medicina di precisione.

La specialità della genetica clinica, sebbene non riconosciuta, esiste e sta crescendo e sviluppandosi in ogni ospedale come ognuno di loro ha potuto, il che molto probabilmente ha contribuito a generare disuguaglianze inaccettabili nell’accesso Un servizio essenziale in caso di tumori gravi e familiari e malattie rare.

E va ricordato che il governo ha IMPaCT, l’infrastruttura della medicina di precisione legata alla scienza e alla tecnologia, con tre programmi: medicina predittiva, scienza dei dati e medicina genomica.

Dopo l’approvazione della specializzazione, ci auguriamo che venga istituito il Comitato Nazionale, che determinerà i requisiti per ottenere il titolo ufficiale, valuterà le esigenze degli specialisti e determinerà le condizioni di accreditamento per le unità didattiche. Con questo, fin dall’inizio, inizierà a mettere a sistema (principalmente informazioni) le tecnologie che vengono utilizzate e metterà fine al fatto che tutti conoscono la genetica e possono partecipare e fare ciò che ritengono essere al riguardo .

Sorge il dubbio Qual è il processo di identificazione per i professionisti che si dedicano già alla genetica clinica.

Ma passo dopo passo: prima, ammettere legalmente la specialità. E da lì, spostati costantemente verso Integrazione della qualità della medicina personalizzataPiù accurato ed efficiente nella diagnosi, nel trattamento e nel controllo delle malattie.