Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Finali NBA: l’enorme copertura di Porzingis nella schiacciante vittoria dei Boston Celtics sui Dallas Mavericks

Finali NBA: l’enorme copertura di Porzingis nella schiacciante vittoria dei Boston Celtics sui Dallas Mavericks

La brutale copertura di Porzingis nelle finali NBA

Kristaps Porzingis è reduce da un infortunio ed è diventato un punto fermo dei Boston Celtics Nella prima partita delle finali NBA del 2024, hanno battuto i Dallas Mavericks 107-89 al TD Garden (Mass.).

Il giocatore lettone ha saltato 38 giorni a causa di un infortunio muscolare, ma in questa prima partita della finale Ha segnato 20 punti, ha preso 6 rimbalzi e ha effettuato 3 stoppate. La sua prestazione è stata essenziale per la sua squadra, che non aveva bisogno di lui nella serie precedente contro Cleveland Cavaliers e Indiana Pacers nella Eastern Conference. Guidati da Joe Mazzola, si sono affidati alla versatilità di Porzingis per aprire spazi e cambiare rapidamente le dinamiche della partita.

Era un esempio del suo grande momento L’enorme blocco che ha dato a Josh GreenCiò ha scatenato uno stato di tifo all’interno dello stadio.

I Celtics hanno dominato il primo tempo grazie al giocatore europeo che ha controllato difesa e attacco. Alla fine del primo quarto, Boston aveva un enorme vantaggio, alimentato da 11 punti e 2 muri dalla Lettonia. Nel primo tempo la squadra locale era in vantaggio di 29 punti, il massimo che i Mavericks non sono riusciti a eguagliare nonostante il tentativo di ridurre il divario.

I Mavericks, che hanno raggiunto la finale per la prima volta dal 2011, hanno eliminato squadre con più di 50 vittorie in Occidente, ma hanno avuto difficoltà a mantenere il loro stile di gioco contro la difesa dei Celtics. Luka Doncic e Kyrie Irving non sono riusciti a fornire il consueto livello di prestazione, il che ha contribuito alla superiorità di Boston. Lo spagnolo ha contribuito con 30 punti, 10 rimbalzi e un assist, mentre l’americano con 12 punti, tre rimbalzi e due assist.

READ  La fine di un anno ricco di soddisfazioni per il team di Bogotà | IDRD

Oltre all’impressionante prestazione di Porzingis, Jaylen Brown ha anche segnato 22 punti, 6 rimbalzi e 3 palle recuperate. Jayson Tatum ha contribuito con 16 punti, anche se le sue sei palle perse non hanno avuto un grande impatto a causa della solidità complessiva della squadra. La combinazione di un attacco forte e di una difesa solida ha reso i Celtics i favoriti indiscussi in questa serie.

I Boston Celtics hanno raggiunto questa fase dopo essere arrivati ​​primi nella Eastern Conference (64 vittorie e 18 sconfitte). Nel loro percorso, hanno sconfitto i Miami Heat (4-1), i Cleveland Cavaliers (4-1) e gli Indiana Pacers (4-0). Per quanto riguarda i Dallas Mavericks, sono arrivati ​​quinti a ovest (50-32). In precedenza avevano battuto i Los Angeles Clippers (4-2), gli Oklahoma City Thunder (4-2) e i Minnesota Timberwolves (4-1).

Pep Guardiola al TD Garden (Foto: Peter Casey-USA TODAY Sports)

Il TD Garden ha assistito non solo al dominio di Boston in campo, ma anche alla presenza dell’allenatore del Manchester City, Pep Guardiola, che si è goduto la partita in prima fila. Lo stratega della Nazionale e allenatore dei Celtics Joe Mazzola si erano già scambiati visite e maglie in passato.

Domenica si svolgerà gara 2 di queste finali, dove i Mavericks dovranno trovare risposte se vorranno restare in lizza contro una squadra di Boston che ha dimostrato di essere un’ottima macchina in attacco e in difesa. Mercoledì 12 poi la serie si sposterà all’American Airlines Center, dove i texani cercheranno di confermare la loro posizione originaria.