Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Facebook creerà 10.000 posti di lavoro in Europa per costruire il suo ‘metaverso’

Facebook ha annunciato domenica che creerà 10.000 nuovi posti di lavoro qualificati in Europa nei prossimi cinque anni, con l’obiettivo di plasmare quello che ha soprannominato il “metaverso”, un luogo di incontro per le persone nel mondo digitale.

“Questo investimento è un voto di fiducia nella forza dell’industria tecnologica europea e nel potenziale dei talenti tecnologici europei”, ha dichiarato Nick Clegg, vicepresidente degli affari globali di Facebook e vicepresidente dei prodotti, in una dichiarazione della società. Sede centrale, Javier Oliván.

Sebbene la dichiarazione non specifichi i paesi, i media specializzati CNBC hanno confermato che la società concentrerà la sua ricerca di talenti in Germania, Francia, Spagna, Italia, Polonia, Paesi Bassi e Irlanda.

“L’Europa è molto importante per Facebook”, hanno affermato Clegg e Olivan, rilevando il lavoro all’avanguardia delle aziende europee in settori come la biotecnologia e il digital banking.

“In Spagna, ci sono livelli record di investimenti in start-up che risolvono di tutto, dalla consegna al supermercato alla neuroelettronica, mentre la Svezia è sulla buona strada per diventare la prima società senza contanti per il 2023”, hanno aggiunto.

A luglio, il fondatore e CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha annunciato che avrebbe formato un team per sviluppare il “metaverso”, un termine che descrive un mondo digitale in cui molte persone possono interagire all’interno di un ambiente virtuale tridimensionale.

Facebook si è reso conto che non poteva costruire quello spazio da solo, quindi ha annunciato un investimento di $ 50 milioni per collaborare con altre aziende e accademici per aiutarlo a determinare come costruire “responsabilmente” questo spazio.

“Nessuna azienda da sola possiederà o gestirà il ‘metaverso’. Come Internet, il suo principale vantaggio sarà l’apertura e l’interoperabilità. Portarlo in vita richiede la collaborazione tra aziende, sviluppatori, creatori e responsabili politici”, sottolinea la nota.

READ  Google Pay: risparmia, paga e gestisci

Il social network calcola che molti dei prodotti che andranno a comporre il “metaverso” non saranno pienamente disponibili per altri 10 o 15 anni, e per questo ha bisogno di “ingegneri altamente specializzati” che ricercheranno principalmente in Europa.

“Non vediamo l’ora di lavorare con i governi di tutta l’Unione europea per trovare le persone e i mercati giusti per farlo, come parte di un’imminente campagna di reclutamento nella regione”, afferma la dichiarazione.

La società ha sottolineato di essere attratta dai vantaggi di investire in Europa, come il suo “grande mercato di consumo, le sue università” e il suo talento di qualità, anche se ha ritenuto necessario “integrare il mercato unico digitale per supportare” quelle qualità, che dare priorità alla “stabilità dei flussi di dati internazionali”.

Ad agosto, Zuckerberg ha dichiarato in un’intervista che sin da quando era uno studente, ha pensato di creare un sistema immersivo in cui le persone si sentono come se stessero giocando ed esplorando insieme.

“Quindi penso che metavirs sia la prossima generazione di Internet”, ha detto Zuckerberg alla CBS.