Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

È andata dal dottore perché era stanca e ha ricevuto una diagnosi devastante

Melissa McNaughton è una donna di 33 anni che vive a Glasgow, in Scozia. un po ‘di tempo fa, Prendi la decisione di andare in ospedale per uscire dopo esserti sentito molto stanco. Pensavo che il carico di lavoro extra l’avesse esaurita e avesse influito sulla sua salute, ma c’era qualcos’altro. I medici hanno eseguito diversi test, incluso il sangue, per vedere cosa avesse. La diagnosi è stata inaspettata: Lo specialista ha chiamato la donna per dirle cosa aveva trovato e questo non è stato affatto incoraggiante.

Per vedere i risultati dei test, recarsi nel luogo indicato dal medico, che è il luogo in cui ci sono solo informazioni sul cancro, e poster che parlano di chemioterapia e argomenti relativi a questa malattia. Melissa era confusa quando una delle infermiere è venuta a vedere se aveva un appuntamento per la chemioterapia. Subito, Aveva paura di non sapere cosa stesse realmente accadendo.

I risultati hanno mostrato che Melissa aveva la leucemia mieloide cronica (LMC), un cancro del sangue e del midollo osseo (Foto: Leukemia UK)

“Mi sono ammalato di paura. Non avevo idea di cosa stesse succedendo. Mi sono seduto e una delle infermiere è venuta da me e mi ha detto: ‘Sei qui per la chemio oggi?’ Ha detto: “Non ho idea del perché sono qui.” Poi sono corsa in bagno e ho avuto un attacco di panico”. Disse la giovane donna in mezzo The DailyRecord.

Quando è uscito dal bagno ha parlato con il suo medico che lo ha spiegato Ha una probabilità del 99% di sviluppare la leucemia cronica (LMC), un tipo di cancro che inizia in alcune cellule che formano il sangue nel midollo osseo. Era devastata dalla notizia, perché non aveva mai immaginato che fosse una malattia di tale portata.

READ  Un'infermiera violenta un paziente affetto da COVID-19 e muore ore dopo | Cronaca

“Un milione di domande mi sono passate per la testa: cosa mi succederà? Come sarà la mia vita? Morirò? Per quanto tempo vivrò? Posso avere figli?” capire perché questo le stava succedendo e Erano molto sconvolti dalla situazione.

“È così strano, tutte queste cose ti passano per la testa, situazioni a cui non avevi mai pensato prima. Stavo guardando mia madre e mio padre e mi facevano domande. Mio marito era sbalordito. Non è stato bello vedere la paura nei suoi occhi”., Ha aggiunto. Dopo aver appreso la notiziaLa scozzese ha cominciato a sentirsi peggio: ha perso peso, è diventata depressa e ha dovuto ridurre lo stress lavorativo e l’orario di lavoro.

Melissa ha detto che suo marito lo era "È rimasto sorpreso quando gli è stata diagnosticata" (Foto: Leucemia Regno Unito)
Melissa ha detto che suo marito era “sbalordito quando gli è stata diagnosticata” (Immagine: Leukemia UK)

A poco a poco dovette affrontare la sua malattia e raccogliere le forze per non lasciarsi sconfiggere così facilmente. Anche se ci sono stati momenti in cui mi sentivo come se non potevo, Il suo desiderio di vivere e di non lasciare soli i suoi genitori e il marito l’ha motivata ad affrontare il cancro. Si è sottoposto a chemioterapia e cure varie per curare la leucemia e si è rivolto a specialisti per la parte emotiva.

Da allora, la sua volontà è stata la salvezza, quindi, quattro anni dopo l’esito negativo, Melissa non si è arresa. esattamente il contrario, Sta ancora combattendo la sua malattia. “Il cancro deve abituarsi a vivere con me perché è impossibile lasciarlo battere. Sto ancora sorridendo e non mi fermerò”.confermato dai media sopra citati.

Data la sua esperienza con la leucemia e continuando a convivere con il cancro, Oggi lavora con le associazioni di beneficenza Leukemia Care e Leukemia UK alla campagna #SpotLeukemia, È riuscito a spargere la voce in modo che le persone conoscano i sintomi più comuni di questo cancro come affaticamento, lividi, sanguinamento insolito, infezioni frequenti, ecc. Fai in modo che le persone vadano presto dal dottore.

READ  Il Papa ha emesso una nuova legge anticorruzione ai funzionari vaticani