Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Due giornalisti incarcerati per aver seguito la morte di Mahsa Amini al-Ramzi | I legislatori iraniani propongono l’attuazione di una legge “occhio per occhio”.

Un portavoce della magistratura iraniana, Masoud Staichi, ha dichiarato, martedì, quel lunedì I giornalisti che hanno esposto il caso Mahsa Amini – Morì in circostanze misteriose quando fu arrestata dalla polizia per aver commesso l'”errore” dell’hijab – Fu presa in custodia perCrimini contro la sicurezza nazionale“Nella Repubblica islamica dell’Iran. Parallelamente, le proteste vanno a loro favore. Ottava settimana e soffri Repressione statale sempre più dura con l’intento di applicare Legge di Talionche promuove “occhio per occhio”.

I giornalisti lo sono Nilofar HamidiDal giornale locale estche ha denunciato l’arresto e la successiva morte di Amini, e Dio di Maometto dal giornale Ham Mehanchi ha coperto Sepoltura della ragazza di 22 anniDove è iniziato l’imballaggio.

“queste Due persone sono state arrestate per collusione con intenzione Commettere crimini contro la sicurezza nazionale del Paese e attività di propaganda contro il regimeParlando alla sua conferenza stampa settimanale martedì, il portavoce Setaishi ha detto, secondo l’agenzia di stampa iraniana locale ISNA. Per Setayeshí, la decisione sul caso è in via di completamento e ha aggiunto che se vengono mosse nuove accuse contro di loro ed è dimostrato che hanno commesso atti criminali, saranno aggiunti ai loro fascicoli.

Il 29 ottobre l’a Il Ministero dell’intelligence e dell’intelligence delle guardie rivoluzionarie iraniano ha accusato i giornalisti di aver ricevuto addestramento dalla CIA Ad alimentare le proteste che da settembre sconvolgono il Paese. E l’intelligence iraniana ha affermato in una dichiarazione che “le persone che hanno pubblicato la prima foto di Mohasa Amini in ospedale, così come la persona che ha incitato la famiglia Amini con immagini specifiche, hanno ricevuto una formazione speciale in questi corsi”.

READ  La Corte di giustizia britannica ha accettato di estradare Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, negli Stati Uniti

Muhammad AurluIl marito della giornalista, Nilofar Hamidi, ha indicato sul suo account Twitter che queste accuse sono false: “Nilufer non ha scattato nessuna foto di Mahsa Amini nel letto d’ospedale per postarla“, È per spiegare.

Hamidi e Mohammadi Adlan Due giornalisti e fotografi su 45 arrestati per aver svolto il proprio lavoro durante la mobilitazione. Quasi tutti i media sono nelle mani di istituzioni legate alle autorità iraniane e molti giornalisti e attivisti indipendenti sono in arresto.

L’ottava settimana di lotta

Le proteste continuano in varie forme nella loro ottava settimana, nonostante gli arresti e la repressione da parte delle forze di sicurezza Non sono riusciti a mettere a tacere i giovani che vogliono un cambiamento nel sistema islamico. Studenti universitari prestigiosi Università Sharif Si sono riuniti martedì in una stanza della loro università per sostenere i compagni detenuti e denunciare la repressione durante le loro proteste.

Un gran numero di partecipanti a quell’incontro ha cantato all’unanimità un inno intitolato “Libertà” chiedendo questo La rivolta della nazione a favore delle donne, della vita e della libertà, E promette che la notte buia finirà e arriverà l’alba, secondo le foto pubblicate sull’account Twitter dell’Associazione islamica della citata università.

Allo stesso modo, il Università di Scienza e Cultura di Teheran È stato teatro di proteste contro il regime della Repubblica islamica da parte degli studenti che urlavano “Quest’anno le Guardie Rivoluzionarie avranno vittime e morte per il regime”Secondo i video condivisi da attivisti e giornalisti su Twitter.

Dalle finestre delle case continuano le grida notturne e gli slogan contro il regime religioso al potere in Iran, così come gli slogan scritti dalle persone sui muri in diverse città. L’intelligence delle Guardie Rivoluzionarie ha monitorato l’uso dei droni e arrestato diverse persone Martedì, l’agenzia di stampa iraniana locale ha riferito nella provincia meridionale di Fars di aver scritto slogan sui muri. TasneemVicino a quella forza d’élite.

READ  L'enorme pesce luna catturato nelle reti in Spagna e rilasciato dai pescatori | Prova a pesarlo su una bilancia che non regge il suo peso

Almeno ha causato la rivoluzione 277 morti e migliaia di arrestatisecondo una ONG con sede a Oslo Diritti umani iraniani (Regolamento). L’Iran è stato testimone di proteste dalla morte di Amini il 16 settembre, dopo che la polizia della moralità l’ha arrestata tre giorni fa per aver indossato in modo improprio il velo islamico, duramente represso dalle forze di sicurezza.

Repressione crescente

Le prime mosse per la libertà delle donne si sono trasformate in un movimento contro il regime islamico Hanno guadagnato potere nelle strade, nelle università, nelle fabbriche e nei college. Dall’inizio delle proteste, migliaia di persone sono state arrestate, tra cui giornalisti, avvocati, attivisti e celebrità.

La repressione rischia di diventare più severa: la grande maggioranza dei legislatori iraniani ha chiesto questa domenica l’attuazione del sistema giudiziario “Legge tribale” – Occhio per occhio, dente per dente – opposto “nemici di Dio”che corrispondono a coloro che sono coinvolti nelle rivolte e ad alcuni politici.

Secondo l’agenzia di stampa Ikana del parlamento iraniano, “la vita e le proprietà delle persone sono state danneggiate da coltelli e armi da fuoco, come lo Stato islamico”. Decine di manifestanti detenuti sono stati accusati di reati capitali.