Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Disordini in Italia: un paese afflitto da crisi economiche in passato

Treviso, Italia. – in un piccolo paese della “Piana Padana” nel Veneto, 35 chilometri a nord di Venezia, Antonio Carpinedo Ha sviluppato un modo insolito per fare il formaggio. A La Casearia Carpenedo le forme di formaggio vengono immerse in acqua e invecchiate in vino rosso, bianco e frizzante, altre in botti ricoperte di paglia.

Carbinido ha costruito la sua attività di “formaggio ubriaco” sulle rovine del disastro finanziario. Negli anni ’80, gli alti tassi di interesse dell’ex caseificio si sono sciolti. “Ci hanno succhiato il sangue dalla disidratazione”, dice, ricordando quei tassi del 27%. Ha dovuto vendere la sua attività e ricominciare da zero.

Fabbrica a Castello di Godego, Italia. (Camila Ferrari/The New York Times)

Camila Ferrari – NYTNS

Oggi la paura di un’altra catastrofe economica dovuta agli alti tassi di interesse e l’incertezza tormentano il figlio che dirige l’azienda, paralizzando tutti i suoi piani di investimento. “Le tariffe continuano a salire e non so dove ci fermeremo”, dice Ernesto, figlio di Carpinedo. “Se i tassi raggiungeranno i livelli degli anni Ottanta, ci farà scendere. Dovremo chiudere”.

Negli ultimi 10 anni, i tassi di interesse nei 19 paesi che compongono l’eurozona sono rimasti a livelli record e la Banca centrale europea (BCE) ha progettato programmi di stimolo affinché le banche concessero prestiti generosi alle imprese. Ma con l’accelerazione dell’inflazione nell’Eurozona oggi, la banca centrale sta cambiando rotta e inasprindo le condizioni di finanziamento, per preparare i mercati al primo rialzo dei tassi in 11 anni, che sarà annunciato ufficialmente giovedì.

Giovedì 14 luglio 2022 i legislatori italiani discutono, prima di mettere ai voti un disegno di legge su diverse misure economiche
Giovedì 14 luglio 2022 i legislatori italiani discutono, prima di mettere ai voti un disegno di legge su diverse misure economiche

Questo cambiamento sarà particolarmente sentito in Italia, la terza economia dell’Eurozona e una costante fonte di grattacapi politici ed economici per l’intera regione. Il cambio di direzione della Banca Centrale Europea, che nei mesi scorsi ha iniziato ad abbandonare la politica del “dolce argento”, ha rianimato i timori storici degli investitori per il massiccio livello di indebitamento in Italia e il ritardo delle riforme economiche previsto da questo . nazione.

Nell’ultimo mese, il rendimento del debito pubblico italiano è aumentato notevolmente, una misura del costo che un paese paga per indebitarsi e che funge anche da parametro di riferimento per altri prestiti. Il debito italiano rappresenta il 150% del suo PIL nazionale ed è il secondo debito più pesante dell’intera zona euro.

“L’Italia è sistematicamente importante per l’unità monetaria a causa delle dimensioni della sua economia”, afferma Sarah Carlson, analista di credito senior per l’Italia presso Moody’s.

Lavoratori presso Geox, che è stata fondata nel 1995 ed è cresciuta fino a diventare un centro di produzione di calzature a Montebelluna, in Italia.  (Camila Ferrari/The New York Times)
Lavoratori presso Geox, che è stata fondata nel 1995 ed è cresciuta fino a diventare un centro di produzione di calzature a Montebelluna, in Italia. (Camila Ferrari/The New York Times)

Camila Ferrari – NYTNS

Ma la preoccupazione per il costo del denaro cresce non solo in Italia, ma in tutto il continente. La Banca centrale europea ha impiegato più tempo per controllare l’inflazione rispetto a molti dei suoi omologhi in altre parti del mondo, sostenendo che la maggior parte della pressione inflazionistica è stata di origine “esterna”, a causa di interruzioni nelle catene di approvvigionamento e un aumento accelerato inflazione energetica. Esacerbato dalla guerra in Ucraina. Ora, con i segnali che l’aumento selvaggio dei prezzi si sta stabilizzando per sempre nell’economia, i pianificatori della Banca centrale europea sono stati costretti a intervenire.

In Italia le aziende sono già abituate a superare lunghi periodi di turbolenze politiche e difficoltà economiche. La novità è l’improvviso aumento dell’inflazione e la fine di un’era in cui i tassi di interesse sono prossimi allo zero.

cambio di tempo

Dall’introduzione dell’euro, poco più di 20 anni fa, nei paesi che hanno adottato la moneta unica, inflazione e tassi di interesse sono stati molto bassi, rendendo più facile ottenere finanziamenti per l’espansione, afferma Livio Liberaliso, amministratore delegato di Geox, una calzatura brand fondato nel 1995 a Montebelluna, città del Veneto che in questi anni è diventata un centro per la produzione di calzature.

Le aziende non devono più lottare con esso Svalutazioni continue della lira italiana o fluttuazioni del suo valore nei confronti delle valute dei suoi viciniE marchi come Geox hanno saputo puntare su innovazione e crescita. “Era come il paradiso”, dice Liberaliso.

Casearia La Casearia Carpenedo a Camal, Italia.  (Camila Ferrari/The New York Times)
Casearia La Casearia Carpenedo a Camal, Italia. (Camila Ferrari/The New York Times)

Camila Ferrari – NYTNS

Ma ora Libralesso ha una sensazione di deja vu. “Dobbiamo ripensare in quella direzione, come era prima del 2000”, dice, riferendosi ai tassi elevati e al continuo apprezzamento del dollaro USA, che la scorsa settimana ha superato brevemente l’euro per la prima volta in 20 anni.

La debolezza dell’euro è stata aggravata dalla minaccia che l’Europa scivoli in recessione a causa delle interruzioni dell’approvvigionamento energetico. Ma il quadro in Italia è particolarmente delicato. La Commissione Europea ha già previsto che il prossimo anno l’Italia vedrà la crescita economica più lenta del blocco, appena lo 0,9%, a causa dei tagli alla spesa delle famiglie dovuti all’inflazione e ai minori investimenti privati ​​dovuti al calo della domanda e all’aumento dei tassi. .

Le prospettive dell’Italia potrebbero peggiorare a causa della sua dipendenza dall’energia russa. Prima dell’invasione dell’Ucraina, il 40% del gas importato dall’Italia proveniva dalla Russia: ora è stato ridotto al 25%.

L'euro è recentemente sceso sotto il dollaro per la prima volta in vent'anni
L’euro è recentemente sceso sotto il dollaro per la prima volta in vent’anni

La scorsa settimana, senza preavviso, un’era di stabilità politica e di riforme economiche ha cominciato a vacillare: un governo di coalizione guidato da tecnocrati e guidato dal primo ministro. Mario Draghi Era sull’orlo del collasso dopo appena 17 mesi al governo, quando Draghi ha rassegnato le dimissioni in mezzo a una paralisi politica, e la sua partenza definitiva avverrà giovedì. «È infallibile: la politica italiana ti mette sempre in fermento», dice Federico Santi, analista di Eurasia Group.

Questa crisi politica desta preoccupazione perché nessuno sa se il potenziale nuovo governo proseguirà con il piano delle riforme necessarie affinché l’Italia continui a ricevere dall’Unione Europea gli aiuti per la pandemia, una cifra che supera complessivamente i 203,6 miliardi di dollari. .

Gli economisti non credono che i tassi di interesse in Europa si avvicineranno nemmeno ai livelli degli anni ’80 – quando i tassi a doppia cifra erano la norma – perché le possibilità di una recessione stanno diventando sempre più certe e questo riduce la finestra temporanea per aumentare i tassi di interesse. Ma La combinazione di energia a prezzi esorbitanti, inflazione elevata e mancanza di crescita economica crea profonda incertezza per le impreseche non può prevedere quando la catena di approvvigionamento globale tornerà alla normalità.

Il caseificio Carbinido ha colto l’occasione per espandersi e investire molto nell’era dei minimi, prendendo prestiti per installare pannelli solari sui tetti e acquistare macchinari: ha investito più di 500.000 euro nell’ultimo decennio. Gli investimenti sono ora sospesi, così come i piani e i sogni della famiglia di aprire una scuola per formare nuovi casari, acquistare terreni per coltivare la propria uva e piantare un orto aromatico.

Le loro attuali lotte si sovrappongono alle domande esistenziali che le aziende spesso pongono sul futuro del loro settore. Per Casearia Carpenedo le due opzioni sembrano due, e diametralmente opposte: tornare alla loro epoca di piccoli produttori artigianali o trasferirsi in una grande azienda internazionale. “Questo è ciò che valutiamo”, dice Ernesto Carpinedo. “Ma è difficile sapere cosa accadrà domani”.

Aish Nelson ed Emma Popola

Tradotto da Jaime Arambaid

READ  Come crescerà l'economia colombiana rispetto ad altri paesi | governo | Economia