Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

dFERIA avrà come Paese ospite l'Italia e ruoterà attorno al concetto di “Utopia” – Artezblai

dFERIA avrà come Paese ospite l'Italia e ruoterà attorno al concetto di “Utopia” – Artezblai

La XXX edizione si terrà a Donostia dall'11 al 14 marzo

Versione XXX dFAIRDato oggi, resisti Dall'11 al 14 marzo a Donostia (oltre alla sessione inaugurale del 10 marzo) e dintorni Il filo conduttore “Immaginazione”. In questa versione L’Italia sarà il Paese ospite, Con la particolare importanza delle sue numerose istituzioni, grazie alla cooperazione Istituto Italiano di Cultura.

Prezioso Centro Nazionale della Danza/Aterballetto L'edizione 2024 della fiera sarà inaugurata con tre spettacoli di danza.“Sparatemi”, gridò'E'Rapsodia in blu'. e verrà effettuata la chiusura Compagnia blúcinQue e il suo spettacolo'Gelsomina Sogni'.

contenente dFERIA 25 aziende lo rappresenterà 25 programmi (interno 34 operazioni) Per quanto riguarda la selezione delle proposte, va notato che un buon numero di programmi (60%) sarà proiettato presso dFERIA. Secondo i dipartimenti, il 44% del programma sarà dedicato alla danza, il 52% al teatro e ci sarà uno spettacolo circense. Per quanto riguarda la comparsa delle società straniere quest'anno, verranno da quanto sopra ItaliaInoltre Cuba E Argentina.

A seconda della capienza di ciascuna sede dell'evento, l'organizzazione ha proposto abbonamenti che arrivano fino al 50% del prezzo del biglietto (18 euro); Oltre al Teatro Principal, il Teatro Victoria Eugenia, così come i diversi centri culturali della capitale Kibuskova (Tabagalera, Castessena, Intxaronto e Lugarits).

Come è apparso davanti ai media oggi al Victoria Eugenia, Norga ChiapuzzoIl direttore di dFERIA 2024 ha spiegato l'idea di utopia come “leitmotiv” di questo esercizio: “Lo spirito che certamente esisteva 30 anni fa per i pionieri di questa mostra, come allora, ci permette di sognare”. futuro per le arti che ci regalano tante esperienze.”

READ  Giro d'Italia: profitto impressionante generato dall'edizione 2023

In questo senso l'Europa secondo Chiapuzzo è “una sfida e un cammino”, da qui l'impegno speciale per l'Italia e la collaborazione dell'Istituto Italiano di Cultura o Centro Coreografico Nazionale/Adarbaletto.

Spazio Fondazione SGAE

Come dal 2018, il Teatro Principal sarà ancora una volta la cornice dello spazio della Fondazione SGAE. Sarà proiettato sugli schermi l'11, 12, 13 e 14 marzo alle 18:30 all'Euskadi per tre anteprime e una prima completa.

11'In mezzo a tanto fuocoo', di MiramediaUn lavoro Alberto Conejero Sul desiderio, la guerra, il potere, la violenza e la patria, ispirato ai testi dell'Iliade di Omero, diretto da Xavier Alberti e interpretato da Ruben de Eguia.

Il giorno dopo èUrlo maschile', ha recitato il regista Alberto San Giovanni, coprodotto dalla Compagnia Nazionale del Teatro Classico e dall'EQM. Una commedia musicale che inizia con la favola di Don Giovanni per esplorare il rapporto tra il nostro presente e il ciclo iniziato nel 1492; Un riassunto personale di come è stato costruito il “macho” da allora a oggi.

Il 13 Produzioni Maria De Melo E questo Consorzio Teatrale Lopez de Ayala del Festival Internazionale del Teatro di Badajoz attualmente'Niente e nessuno', un paesaggio post-apocalittico con protagonisti due uomini nella solitudine di un mondo in rovina, una distopia sul potere e sui limiti umani, intrecciata con passaggi di pura commedia. Testo di Jesus Lozano, diretto da Jesus Pena e interpretato da Jesus Lozano e Jose Antonio Lucia.

Come ultima rappresentazione dell'Espacio Fundación SGAE, il 14 marzo, la prima assoluta di 'Un cortile di gelsi', Di Viviana Produzioni, un viaggio attraverso l'infanzia e la giovinezza, il passato ci invita a comprendere il presente, l'importanza di imparare a parlare, ascoltare, esprimere, perdonare e lasciare andare. Scritto, diretto e interpretato da Sandra Ferrús, Sara Cózar, Martxelo Rubio, Aizpea Goenaga, Dorleta Urretabizkaia, Vito Rogado, Ana Pimenta e Olatz Beobide.