Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dalla medicina c’è anche opposizione alle restrizioni a causa del suo dubbio successo

Atteggiamenti contrastanti possono essere trovati anche all’interno della stessa comunità medica per quanto riguarda le misure per combattere il Coronavirus. C’è una forte scommessa sulla vaccinazione, a causa dell’inefficacia di altre misure.

Di fronte ai nuovi annunci che arriveranno dal governo nei prossimi giorni, in riferimento a un nuovo periodo di misure e restrizioni dovute all’epidemia, gli atteggiamenti all’interno della società restano divergenti.

Ma non solo troviamo prospettive diverse in diversi settori, ma possono anche essere riconosciute, anche all’interno della comunità medica.

Un esempio è dato dal Dr. Miguel Rousseau, Presidente del Círculo Médico de Pilar, che sta parlando a CV Ha affermato: “Mettendo in atto più restrizioni di quelle già esistenti, non mi sembra che sarà più efficace”.

Ciò è evidenziato attraverso un’analisi che “quelle finora esistenti hanno dimostrato di essere inefficaci perché le restrizioni sono state aggirate in molte situazioni”.

Il professionista si rende anche conto del periodo difficile che molti vicini hanno attraversato in termini economici, compresi gli stessi medici che lavorano da soli e che nell’ultimo anno non hanno potuto svolgere il proprio lavoro. Questo è il motivo per cui, nel valutare i risultati sulla salute rispetto all’impegno economico, ha detto: “Non credo che la società apprezzi le nuove restrizioni sulla base di tutto ciò che è accaduto finora”.

D’altra parte, Rousseau ha affermato: “Tutte le persone, con le quali mi coinvolgo anche io, aderiscono il più possibile alle procedure, ma se devo andare a lavorare o c’è un bisogno importante di una persona, allora devono farlo. Non dobbiamo dimenticare che siamo stati in una situazione stressante come le restrizioni per un po ‘. 15 mesi, a volte più leggeri o più forti, ma siamo sempre in giro “.

READ  Medicina farmaceutica o prodotti macrobiotici? Impara le caratteristiche di ciascuno

Ha aggiunto: “Ho la sensazione che queste procedure vengano utilizzate a causa della mancanza di vaccini, che in linea di principio sarà la soluzione migliore, poiché ci sono paesi nel mondo in cui una gran parte della popolazione è stata vaccinata e c’è non più fino a quando non viene utilizzato il sottogola. Ma siamo ancora in cammino “.

Infine, per confermare la sua posizione, ha sottolineato che “il numero di casi e decessi che affrontiamo sta dettando che le restrizioni non sono sufficienti. Per quanto dettate e imposte, ciò non significa che le statistiche miglioreranno, perché se non sono vaccinati sarà molto difficile “.

Ha concluso sottolineando che “anche se non sappiamo con certezza quanto durerà l’immunità, ora è il meglio che abbiamo e dobbiamo attenerci a questo”.