Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dal party gate di Boris Johnson alla festa di Olivos con Alberto Fernandez: non tutto è uguale | Argentina e Regno Unito

da Londra

Partiamo da un’ipotesi. Rifiuto che il governo che chiede il confinamento della sua popolazione durante la pandemia non applichi le regole così rigorosamente come richiede. Molti governi sono sprofondati in questa contraddizione e quasi tutti i cittadini hanno commesso qualche piccolo peccato in termini di rispetto delle regole. Umano, ma spregevole. Tuttavia, devi differenziare. Non tutto è uguale. Non tutti corrispondono.

Nei commenti, l’ho letto e sentito Il portale del partito di Boris Johnson confronta spesso ciò che è successo nel Regno Unito con quello che è successo in Argentina con la famigerata festa di compleanno di Alberto Fernandez e Fabiola Yanez, la first lady. Trovo riprovevole la presenza del capo, e la colpa è del fatto stesso, ma rispetto a quanto accade in altre parti del mondo dovremmo tutti sapere (Freud e Marx sono d’accordo su questo) che la quantità ha un effetto sulla qualità. Un singolo evento non è diverso da una folla: il numero influisce sulla valutazione.

Cominciamo con i fatti noti. Johnson è indagato in 16 feste da solista, ovvero hanno la data, il numero e il nome degli ospiti, al tempo del covid accaddero, a che punto del lockdown era il Regno Unito. Il 15 maggio 2020, con 47.535 morti per coronavirus, c’è stato un “incontro di lavoro” nel parco 10 di Downing Street di circa 20 persone che hanno bevuto vino e mangiato formaggio, tra cui Boris Johnson e sua moglie Carrie, figlio di entrambi, il cui “cervello” è poi Dominic Cummings, altri amministratori e consulenti. Cinque giorni dopo, con i residenti ancora intrappolati e altre duemila persone morte, c’è stata un’altra festa nello stesso parco con oltre 40 ospiti sui 100 invitati (ci sono le email inviate dalla segretaria di Johnson). Il presidente del Consiglio è rimasto in giardino per 25 minuti convinto che fosse un incontro di lavoro nonostante vino e gin tonic, nonostante stuzzichini e risate. A questi eventi si aggiungono le famose “feste non ufficiali ogni venerdì”. che se si presume che si siano verificati abbastanza regolarmente durante questi due anni di pandemia, Aggiungeranno circa 100 parti in più all’elenco finale. Ci sono altri incontri scoperti o presunti, altri compleanni e un’altra partenza per alcuni funzionari. L’indagine guidata da Sue Gray sembra puntare anche a due o tre incontri all’ultimo piano della residenza ufficiale occupata dalla famiglia del presidente del Consiglio e al quale sono arrivati ​​molti visitatori infrangendo le regole: se si sommano, stiamo parlando circa 130 eventi, circa due feste a settimana. Si può dire che nel bel mezzo della pandemia, 10 Downing Street faceva gli straordinari (aveva un lavoro notturno in più): Governava il paese di giorno e organizzava eventi sociali e “bevande” di notte.

READ  Russia e Ucraina, in diretta: l'Occidente inizia a rispondere con le sanzioni e Putin resta provocatorio

In Argentina c’è il partito Fabiola, alcune voci di fatti risolti in giorni o settimane, il partito di opposizione Elisa Carrillo e altri due o tre incontri sospetti, inventati o pettegolezzi.. Se confrontiamo i due, le cose cambiano. In Argentina ci sono state manifestazioni di disobbedienza e l’opposizione ha organizzato manifestazioni nel pieno dell’epidemia.

È possibile concludere che su base individuale ci sono state molte violazioni della reclusione, sia come peccato accidentale o pragmatico, sia come peccato volontario e semi-fatale (Feste segrete, viaggi all’estero senza precauzioni al rientro, ecc.). Non che le rivolte britanniche fossero un modello di comportamento sociale. Ci sono state le famose ‘follie’, ci sono stati singoli casi che non hanno rispettato il divieto di viaggio da una zona (tra questi, in viaggio di famiglia, il genio della Brexit Dominic Cummings) e ci sono state manifestazioni anti-vaccino, ma ci sono state mai stati loro (bussare al legno) Una politica deliberata promossa dall’opposizione, dai media o dalla stessa opinione pubblica per far fallire il governo su questo problema di salute pubblica che ha influito direttamente sulla sopravvivenza dell’individuo e della famiglia.. Critica sì. L’opposizione ha fatto in modo che lo standard sanitario superasse l’impatto economico, mentre nelle argomentazioni e nelle decisioni ufficiali la tasca aveva più peso, ma entrambe le parti l’hanno riconosciuta come un’emergenza nazionale. Questo è successo in Argentina solo nei primi mesi di reclusione. Con le differenze, con le chicane, con le reciproche manovre, Nel Regno Unito prevale ancora la necessità di cercare il consenso. Il lavoro questo mese ha sostenuto la revoca delle restrizioni “a condizione che la scienza lo supporti”.

READ  La "Guida Suprema" dei talebani appare pubblicamente per la prima volta in cinque anni

Ci sono due questioni fondamentali qui. Una volta che hai imparato da Maestro Mario Winfield Nel suo libro Kirchner, The Man Who Knows, qualcosa mi ha aiutato a essere più tollerante con coloro che governano. Senza dubbio ci sono governanti corrotti, arroganti, psicotici, bugiardi e incompetenti, ma è anche vero che ci sono molti che entrano in politica per le loro idee piuttosto che per i loro interessi (accompagnati, ovviamente, dalla loro inevitabile quota di narcisismo e desiderio competere e può).

Idee e programmi politici non esistono nell’aria. Per trasformare un paese o almeno impedirgli di scivolare nel declino o nella catastrofe, hanno bisogno di un apparato statale in buone condizioni. Il problema con i leader è che devono prendere decisioni in tempo reale con informazioni incomplete o quasi assenti su questioni che apparentemente controllano o di cui non hanno idea (una pandemia è l’esempio migliore), senza poter valutare le conseguenze di queste decisioni e subire l’inevitabile rifiuto di una parte della popolazione che la pensa diversamente. In Argentina, questo rifiuto si sta approfondendo al limite con una crepa sullo sfondo e sui social network orchestrali.

Nel Regno Unito, se ci fosse stata una sola festa, una scusa del tutto irragionevole (“Sono stato lì solo per 25 minuti, pensavo fosse un incontro di lavoro”) avrebbe avuto un impatto, ma sarebbe finita in una questione di giorni. Quando si aggiunge un numero insolito di feste, quando si verificano due “riunioni” alla vigiliaL’immagine che ha commosso anche i repubblicani della regina Elisabetta II da soli e con un sottogola a una cerimonia religiosa per la morte del marito, il principe Filippo., il discorso cambia, lo scandalo si istituzionalizza. Il numero totale è così impressionante che va oltre il caso, l’errore, la negligenza o lo slittamento.

READ  Evan Duque ha confermato di non avere nulla da nascondere prima della visita della Commissione interamericana sui diritti umani in Colombia

La seconda considerazione richiede che parafrasi (per quanto possibile) il grande Norberto Bobbio e il suo libro “Stato, governo e società”. Quando si valuta un periodo, una situazione o un’azione del governo (la pandemia, i negoziati con il FMI o il calcio in TV), Bobbio consiglia di guardare questi tre livelli e le loro interazioni. Ogni governo è eletto con un progetto e un programma specifici che può attuare solo se ha uno stato e una società adeguati. Il programma sanitario o educativo dipende non solo dalle idee del governo, ma anche dall’apparato statale già in atto, e dalle risorse materiali e umane che ha raccolto per attuare i cambiamenti richiesti in quelle aree o nella giustizia (mamita!) o sicurezza (Oh mio Dio!).

La comunità è la terza tappa. So di essere qui per estendere e forse distorcere i concetti di Bobbio a causa di Nella società, includo non solo la popolazione, ma anche i partiti politici, i media privati, la comunità imprenditoriale, i sindacati e la società civile. La migliore strategia sanitaria o educativa può produrre acqua in uno stato fatiscente (come quello ereditato dall’attuale governo Macri) o in una comunità fatiscente, povera, individualista e bellicosa (se stesso).

Gli inglesi hanno un solido caso di vecchia data (servizio sanitario nazionale, NHS e ricerca scientifica sui vaccini che hanno impedito il crollo del governo di Boris Johnson). Hanno una società abbastanza disciplinata, con secoli di storia alle spalle, che rispetta il potere politico e istituzionale che le ha permesso di assorbire gli errori di un governo che sembra vivere su un altro pianeta.

L’equazione era diversa in Argentina. Lo stato che siamo riusciti a raggiungere è lontano anni luce da ciò di cui ha bisogno ogni governo che aspira ad attuare il suo programma politico. Una parte della comunità non ha aiutato. L’altro, più povero e trascurato, era più civile ed evitava l’esplosione sociale contenuta dalle politiche del governo, dalle organizzazioni politiche di base e dalle ONG. È un inizio: serve di più.