Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Con Miley è nata una nuova opportunità per la relazione italo-argentina

Con Miley è nata una nuova opportunità per la relazione italo-argentina

20 novembre 2023 – 20:08

In qualità di Presidente dell’Unione degli Immigrati Italiani in Sud America (USEI) e Rappresentante Nazionale Italiano, al termine del mandato, mi congratulo con il nuovo Presidente della Nazione argentina, Dott. Javier Miley. Questo nuovo inizio in Argentina dovrebbe segnare una nuova era anche nelle relazioni italo-argentine.

I due paesi sono complementari, hanno bisogno l’uno dell’altro e insieme possono generare molta ricchezza lavorando come partner, favorendo l’attività privata che genera valore aggiunto ed esportazioni ad alto valore. Il settore agroalimentare, il settore energetico, il settore industriale, il settore forestale, il settore del design e altri settori saranno motori di sviluppo tra i due Paesi.

IMG-20231120-WA0019.jpg

Questa integrazione ha molte possibilità da mettere in pratica.La maggior parte degli imprenditori argentini sono di origine italiana.Sono flessibili, laboriosi come gli italiani e molto creativi.Saranno una forza se si realizzerà un’unione tra imprenditori. Le aziende argentine in generale hanno origini italiane, quelle radici sono la base e la forza che la politica comune di sviluppo produttivo di entrambi i paesi per l’esportazione dall’Argentina ha un grande potenziale di successo.

L’Argentina deve cogliere questa nuova opportunità per presentarsi al mondo, non solo vendendo i suoi prodotti, ma anche cercando partenariati strategici, un’integrazione che fornirebbe una grande crescita alla sua economia. Per l’Italia si tratta della possibilità di assicurarsi un ulteriore livello di produzione fuori dall’Italia, assicurandosi le materie prime, elemento strategico per il futuro del Paese. Tutti gli italiani che amano entrambi i Paesi devono d’ora in poi lavorare per questa integrazione, per il bene di tutti i nostri cittadini e dei nostri due Paesi.

READ  Il Colosseo contribuisce all'economia italiana con 1.400 milioni di euro all'anno

Questa deve smettere di essere una speranza e diventare una realtà; Dobbiamo solo permettere all’imprenditore di fare il suo lavoro e sostenerlo con leggi stabili che sostengano gli investimenti produttivi. Non approfittare di questo momento per realizzare questa integrazione con politiche e azioni concrete è un rifiuto del benessere dei cittadini e questo porta solo alla povertà nei paesi, lasciando la povertà come lo è oggi in Argentina, con questo tipo di politiche che generano ricchezza per tutti. .

Viva l’Italia, viva l’Argentina!!!

Presidente dell’USEI e Rappresentante Nazionale Italo-Argentino (MC).