Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Colombia ed Ecuador, i tre colori che vanno al Giro di Spagna

Questo contenuto è stato pubblicato il 13 agosto 2021 – 09:39

Scrittura matematica, 13 agosto (EFE). Burgos, la città del famoso Ced Campidor, ospiterà sabato il calcio d’inizio della 76° La Vuelta a España, che vedrà protagonisti nove ciclisti sudamericani che sperano di raggiungere la vetta dei tre colori delle bandiere della Colombia ed Ecuador.

Il gruppo di fantini sudamericani, composto da cinque colombiani e quattro ecuadoriani, capitanato dai fantini di Ineos Grenadiers e da Egan Bernal (campione Giro d’Italia 2021) e Richard Carapaz (medaglia d’oro a Tokyo), due dei principali candidati al Maglia rossa da comandante in capo.

Ineos Granatieri

– Egan Bernal: nato a Zipaquirá arriva in territorio iberico dopo essersi dedicato alla ‘Corsa Rosa’, conclusasi con problemi alla schiena che gli hanno impedito di gareggiare nuovamente fino alla Vuelta a Burgos, data che ha potuto concludere nonostante è stato esposto nella prima fase Una grave caduta lo ha impedito di lottare per il titolo.

A 24 anni, l’obiettivo del grande Bernal era quello di completare un terzetto di grandi Giri (Tour, Giro e Vuelta) e unirsi a un selezionato gruppo di sette ciclisti che ce l’hanno fatta: Jacques Antell, Felice Gimondi, Eddie Merckx, Bernard Hinault, Alberto Contador , Vincenzo Nibali e Chris Frome.

– Richard Cabaraz: Con la sua sorprendente e storica vittoria nel ciclismo su strada alle Olimpiadi di Tokyo, Carapaz si è impegnato a tornare protagonista nel 2021, già terzo al Tour de France.

Dopo la sua prestazione nella ‘Grande Boucle’, La Locomotora del Carchi sa già cosa vuol dire essere sul podio nelle prime tre corse pioli vincendo il Giro nel 2019 e finendo secondo. A La Vuelta l’anno precedente, gli ha dato l’autorità di essere i leader degli Ineos Grenadiers nell’evento, insieme al colombiano Bernal.

READ  ◉ Boca oggi: Battaglia a rotazione, Villa ha risposto dopo il rigore e le ultime notizie

– Jonathan Narváez: L’altro ecuadoriano di questa squadra britannica, che ha sbalordito l’anno precedente vincendo la 12a tappa del Giro, farà il suo debutto nel più importante tour ciclistico della Spagna. Narváez sarà uno dei membri sociali di questa squadra e spera di fare un ottimo lavoro aiutando Bernal e Carapaz a raggiungere la vetta della classifica generale.

Team Movistar

– Miguel Angel Lopez: dopo aver firmato per altri due anni con la squadra telefonica ‘Supermán’, correrà sulle strade spagnole come uno dei capitani della sua squadra al fianco di Enric Mas. The Fisheries (Boyacá) sta rivedendo la stagione in cui ha vinto la Vuelta a Andalucía, il Mont Ventoux Dénivelé Challenge in Francia, e ora cercherà di migliorare quello che ha fatto a La Vuelta nel 2018 dove è arrivato terzo.

Emirates Team Emirates

– Sebastian Molano: Il vincitore della seconda e quarta tappa della Vuelta a Burgos appena conclusa, il velocista nato a Paipa (Boyacá), con l’italiano Matteo Trentin, sarà la principale speranza per la squadra degli Emirati Arabi Uniti di competere per la vittoria del tappe che si concludono allo sprint.

Segui-Nexthash

– Sergio-Louis Henau: Insieme al vincitore italiano dell’edizione 2015 Fabio Aru, questo ciclista di 33 anni sarà il punto di riferimento per la squadra sudafricana in questo giro. Nel 2012, il nativo di Ryongru (Antioquia) ha fatto il suo miglior ingresso in questa gara prendendo il quadrato 14 della classifica vestito con i colori del cielo.

EF Education – Nebo

– Jonathan Caicedo: Nativo della contea di Carchi, regione segnata dalle recenti vittorie del connazionale Richard Carapaz, questo pilota 28enne sta discutendo per la prima volta La Vuelta e lo farà con EF Education – la maglia Nepo che ha già vinto in una tappa del Giro d’Italia 2020.

READ  L'epidemia è costata al calcio italiano più di un miliardo di euro

– Diego Camargo: Con le dimissioni di Rigoberto Uran a causa dell’usura delle gare di quest’anno, rappresenterà la quota di caffè della squadra nordamericana per questo 23enne di Boyaca. I suoi titoli in Vuelta de la Juventud e Vuelta a Colombia hanno catturato l’attenzione della squadra americana, che questa volta guiderà il britannico Hugh Carthy, terzo l’anno precedente e uno dei migliori contendenti al titolo 2021.

fondo rurale

Jefferson Cepeda: Con questo pilota di 25 anni, l’Ecuador avrà quattro piloti per la prima volta nella sua storia in una delle tre principali competizioni su ruote di questo sport. Playón de San Francisco (Sucumbios) arriva per la seconda stagione consecutiva in questo evento ciclistico con un gruppo giovane che punta a vincere in una qualsiasi delle fratture.

Colombia ed Ecuador, due paesi che condividono i colori della loro bandiera e hanno nove uomini che combatteranno per partecipare al Grand Tour spagnolo. EFE

© EFE 2021. È espressamente vietata la ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi Efe, senza il previo ed espresso consenso di EFE SA.