Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Buoni del Tesoro, il nemico nato dall’avidità della banca e che ora colpisce nel segno

Buoni del Tesoro, il nemico nato dall’avidità della banca e che ora colpisce nel segno

che esso affitto È un bene che offre senza dubbio un buon rendimento. Sia Idealists che Pisos.com apprezzano che esista 7%, molto superiore al 3% offerto dai Buoni del Tesoro. Ma nonostante le sue performance impressionanti, quando si parla di investimento, nella mente di molti investitori e risparmiatori, la sicurezza data dal debito pubblico ha cominciato a pesare più del maggior interesse che il patrimonio immobiliare può offrire, che ha cominciato a concretizzarsi in tangibili dati sul declino del mercato immobiliare, È uno degli asset in cui gli spagnoli hanno tradizionalmente investito di più.

L’Istituto nazionale di statistica (INE) ha rivelato ieri che la società di mutui è crollata a marzo di quasi il 16% a marzo, aggiungendo 36.182 prestiti, il più grande calo in due anni. Approfondendo le ragioni di questa massiccia battuta d’arresto, idealmente da un punto di vista, il suo portavoce, Francisco Iñáreta, sottolinea che ci sono due fattori principali. Da un lato, spiega, “Il forte aumento dei tassi di interesse, che ha portato all’espulsione di parte della domanda”. E aggiunge a questo “La significativa incertezza causata dall’ultimo intervento normativo”. Inarietta lo aggiunge a questo “cocktail esplosivo” Aumentare la redditività di alternative come il reddito fisso.Ed è un binomio che porta “molte famiglie e investitori a decidere di rimandare le proprie decisioni di acquisto, in attesa di uno scenario più positivo, che non ci aspettiamo nel breve termine, almeno quest’anno”, avverte.

“La legge sulla casa limita la redditività”, spiega Maria Matos, portavoce e direttrice degli studi di Fotocasa. “Siamo stati con questo annuncio per due anni e di fronte all’aumento dei tassi di interesse, ha senso I risparmiatori scommettono sui mercati che considerano più sicuri e liberi dai rischi di modifiche normative. Dove possono garantire una tabella di marcia per le prestazioni.

READ  Van der Bellen è stato rieletto presidente dell'Austria al primo turno

La cosa curiosa di questo improvviso putiferio sui Buoni del Tesoro è che è stata la stessa banca che ora sta concedendo meno mutui perché la domanda è diminuita, il che ha spinto molti investitori e risparmiatori verso questo debito pubblico. Con l’aumento dei tassi di interesse, molte entità si aspettavano di scatenare il “Guerra dei depositi” E ho iniziato a offrire una buona tariffa per questi prodotti per attirare denaro dalle persone. Ma le ostilità non sono scoppiate. I dati di HelpMyCash garantiscono prodotti di questa natura con payout intorno al 3% o più, anche per sei mesi. Ma appartengono a piccole entità con una storia bancaria del Portogallo o dell’Italia che non è nota al grande pubblico. Santander, BBVA o CaixaBank sono ancora, per ora, in una sorta di “guerra fredda” in attesa di vedere chi scatena le ostilità. La loro liquidità è straripante dopo le iniezioni che hanno ricevuto dalla Banca Centrale Europea (BCE) negli ultimi anni a causa delle successive crisi vissute dall’economia continentale. E al momento non hanno bisogno di quei risparmi che, in molti casi, finiscono nel debito pubblico, e non nelle abitazioni.

Il costo del finanziamento

Per quanto riguarda i costi di finanziamento, L’interesse medio su cui sono stati concessi i mutui a marzo è stato del 2,99%, il tasso più alto in quasi sei anni, da aprile 2017., secondo i dati dell’Istituto Nazionale di Statistica. L’aumento del costo dei prestiti fissi ha avuto molto a che fare con questo aumento, con il tasso di interesse medio che ha raggiunto il 3,15%, il più alto da aprile 2018. Il tasso di interesse variabile è stato del 2,72%.

READ  Gli esperti suggeriscono modifiche all'imposta sul valore aggiunto che aumenterebbero le entrate di 23 miliardi | Economia

IL Mutui fissi Sono diventati il ​​più grande oggetto del desiderio di chi firma un mutuo e vuole proteggersi da esso L’inarrestabile ascesa dell’EuriborE questo si annida già nella tariffa giornaliera al 4%. Ma la verità è quella Sta diventando sempre più difficile accedervi ogni giorno. E non solo per il suo costo. Quando l’Euribor è entrato in territorio negativo, le istituzioni finanziarie hanno tirato fuori dal cassetto questi prodotti a prezzi molto allettanti per assicurarsi i margini di profitto che stavano perdendo con i prestiti variabili legati all’Euribor. Ma ora che questo indicatore si è spostato a causa degli aumenti dei tassi di interesse da parte della Banca centrale europea (BCE) per frenare l’inflazione, le banche hanno iniziato non solo a Stringere il costo dei tipi ma ridurre direttamente o eliminare la loro offerta Scommettere sulle variabili, che si nota anche nella composizione del nuovo portafoglio prestiti sottoscritto. Pertanto, la percentuale di prestiti a tasso fisso ha continuato a diminuire e diminuire a marzo al 63,9% dopo aver raggiunto il suo massimo nell’aprile 2022 al 75%.

Da Fotocasa evidenziano un’altra informazione, quella di innovazionidando un’idea dell’ansia che provano le famiglie già ipotecate a causa del rialzo dell’Euribor. “Se guardiamo ai rinnovi dei mutui, vediamo che il cambiamento più evidente è che la percentuale di mutui a tasso fisso sta aumentando dal 13% al 40,2%.Mentre il mutuo a tasso variabile è sceso dall’85,6% al 58,0%. Questo riflette la preoccupazione dei cittadini per l’escalation dell’Euribor”, spiega Maria Matos, portavoce e responsabile degli studi del sito immobiliare.