Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Berettini e Chinner nei quarti di finale australiani

Per quanto riguarda la storia, non c’è dubbio. Italia, Uno dei paesi in più rapida crescita nel tennis negli ultimi anni, ora Ha raddoppiato il record di libri nel suo paese. Matteo Bertini e Janick Sinner sono passati ai quarti di finale degli Australian Open, la prima volta in quasi 50 anni che due uomini australiani hanno raggiunto i primi otto in un Grande Slam.

Solo una volta l’Italia ha avuto due giocatori nello stesso quarto di finale del Grande Slam. Erano 49 anni fa, nel 1973 al Roland Garros, con Adriano Panata e Pavlo Bertolucci, storicamente significativi.

In quell’occasione Panata raggiunse le semifinali dopo aver perso contro il croato Nicola Plich, mentre Bertolucci perse anche contro quell’avversario nei quarti di finale. La cosa migliore della panata sulla terra battuta di Parigi fu il campione nel 1976, mentre il suo compagno diede il meglio di sé nella già citata edizione del 1973.

Ora, il finalista di Wimbledon 2021, il numero 7 del mondo Bertini, si è esibito ad alto livello ed è approdato per la prima volta in carriera sulla ruota degli otto migliori giocatori sul cemento dell’Australia. Un’occasione in tutti e quattro i tornei del Grande Slam.

Da solo, Sinner, classificato 10° nella classifica ATP, 20 anni, cinque anni più giovane del suo connazionale, ha raggiunto per la prima volta i quarti di finale degli Australian Open.

READ  L'Italia elegge il cattolico ultraconservatore a capo della Camera dei Deputati

Entrambi in ottime condizioni, Berettini affronterà il francese più esperto Gale Monfils e il rivale di Chinnar sarà il numero quattro del mondo, la Grecia Stephanos Tsitsipas agli Open di Francia dello scorso anno. La sfida per entrambi è dura e vanno ancora oltre.