Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Banca centrale degli Stati Uniti che collega Bitcoin, criptovaluta, droga e prostituzione

Neil Kashkari, presidente del consiglio della Federal Reserve di Minneapolis

Dal punto di vista fiscale, il presidente della Federal Reserve di Minneapolis Neil Kashkari è profondamente sospettoso del mercato delle criptovalute.

Il banchiere centrale ha affermato che non ha senso utilizzare bitcoin e altri asset digitali associati in generale come un asset in gran parte legato alle frodi.

“La criptovaluta è al 95% truffa, propaganda, confusione e confusione”Kashkari ha detto durante il suo discorso di apertura all’annuale Pacific Northwest Economic Zone Summit a Big Sky, nel Montana, uno spazio di lusso utilizzato per incontri internazionali di affari e finanza.

C’è, per esempio, il ministro dell’Economia argentino, Jose Luis Machina 21 anni fa ho negoziato un cosiddetto pacchetto “scudo” con personaggi come Stanley Fisher, Paul Volcker NS Nicholas Brady, Compilato dall’Aspen Institute.

Non ho visto nessun caso d’uso diverso dal finanziamento di attività illegali come droghe e prostituzione”.Il presidente della Federal Reserve di Minneapolis ha detto al suo pubblico abituale di investitori.

Non ho visto casi d’uso diversi dal finanziamento di attività illegali come droghe e prostituzione (Neil Kashkari)

Il funzionario della Federal Reserve, che l’anno scorso ha affermato che la banca centrale può iniettare denaro illimitato nell’economia, ha precedentemente espresso diverse critiche sul bitcoin in particolare e sulle criptovalute in generale.

“Ero più ottimista su criptovalute e Bitcoin cinque o sei anni fa”ha detto il presidente della Federal Reserve Bank di Minneapolis.

Kashkari ha paragonato la natura aperta dello spazio crittografico al monopolio del governo degli Stati Uniti sull’emissione di dollari.

“Non c’è alcun ostacolo per te nel creare il tuo Bitcoin, o per me nel creare il mio… lo chiamerò Neelcoin.“E poi Larry può creare Laricoen”, ha aggiunto Kashkari, riferendosi al suo interlocutore sul palco, Larry Simkins, CEO del Washington Group of Companies.

READ  Juan Guaido ha chiesto ad Alberto Fernandez e Lopez Obrador di stare dalla parte delle vittime e non dalla parte della dittatura chavista indagata dalla Corte penale internazionale.

Altri funzionari della Federal Reserve hanno espresso opinioni più moderate e favorevoli alle risorse digitali. vicepresidente Randall QuarlesAd esempio, a giugno ha affermato che gli Stati Uniti dovrebbero trovare il modo per “dire sì” alle stablecoin.

“Ci sono migliaia di queste monete indesiderate create”, ha continuato il banchiere centrale. Alcuni di loro sono schemi di truffa Ponzi completi. Ingannano le persone a investire denaro e poi i fondatori le ingannano”.

Il 48enne economista e banchiere dell’Ohio, che è stato sottosegretario ad interim del Tesoro per la stabilità finanziaria da ottobre 2008 a maggio 2009, ha supervisionato il Troubled Asset Relief Program (TARP) ed è stato candidato a governatore del Partito Repubblicano in California nelle elezioni del 2014 . .

Si è laureato all’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign, ha lavorato come ingegnere aerospaziale e, dopo aver studiato alla Wharton School dell’Università della Pennsylvania, è diventato un banchiere d’investimento presso Goldman Sachs. Dopo aver superato il Dipartimento del Tesoro, ha iniziato a lavorare per Pimco nel 2009 ed è stato nominato Presidente della Federal Reserve di Minneapolis il 10 novembre 2015.

Alberto Fernandez e Nicolas Maduro
Alberto Fernandez e Nicolas Maduro

Kashkari si è fatto beffe dell’idea che il bitcoin possa fungere da rifugio sicuro contro l’inflazione, specialmente quello che stiamo vedendo in alcuni paesi in via di sviluppo. “Non vedo alcuna prova che il governo degli Stati Uniti o gli Stati Uniti d’America stiano ostacolando il Venezuela”, ha detto, riferendosi all’iperinflazione che il paese che governa il chavismo ha messo al primo posto. record ipertrofico. in cima al mondo.

La scorsa settimana, Presidente Alberto Fernandez Esprimi anche tu Opinione positiva sulla possibilità che l’Argentina implementi la sua criptovaluta Ha sottolineato che potrebbe essere uno strumento per ridurre l’inflazione. non stop, economisti Gli esperti di criptovaluta hanno messo in dubbio l’iniziativa, affermando che l’elevata inflazione del Paese – 51% nell’ultimo anno – ha altre radici e va attaccata di conseguenza, senza scorciatoie.

READ  Jorge Ramos "17 Minutes with the Dictator" ha rivelato i dettagli dell'intervista che ha scatenato l'ira di Nicolas Maduro.

Continuare a leggere: