Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Arriva “Esteriore Brothers” con Teresa Carreño: il ponte musicale tra Italia e Venezuela

Arriva “Esteriore Brothers” con Teresa Carreño: il ponte musicale tra Italia e Venezuela

  • La band formata dai fratelli siciliani che ha conquistato il pubblico di tutto il mondo, si esibirà per la prima volta in America Latina con il meglio del suo caratteristico repertorio, in forma sinfonica, il 28 maggio.
  • Per accogliere gli artisti internazionali, un emozionante tour di concerti della grande canzone in lingua spagnola degli ultimi decenni sarà eseguito da tre delle voci più potenti del Paese: Débora Imperatriz, “Beto” Baralt e Cristo Vassilaku, a cui si uniranno come ospiti speciali il cantautore. Rafa Pino.
  • La produzione musicale vedrà la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica Venezuelana, sotto la direzione del Maestro Joshua Dos Santos e la pubblicazione artistica di Oz Shows Producciones. I biglietti sono in vendita su www.maketicket.com.ve.

CARACAS.- Nel migliore stile dell’estate mediterranea, con la loro versione dei classici del pop italiano e un atteggiamento energico che li ha resi virali sui social network, il quartetto Istiori Brothers farà il suo debutto a Caracas il 28 maggio, presso la Sala Ríos-Reina del Teatro Teresa Carreño (TTC), in un concerto sinfonico, organizzato dal Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE) per celebrare il 60° anniversario del Centro Italo-Venezuelano di Caracas, uno spazio che ha contribuito a tenere unita questa comunità .

Formata dai fratelli siciliani Piero, Mimmo, Gabriele e Amedeo, la band si esibirà per la prima volta in America Latina con i loro migliori brani d’autore, che hanno catturato l’attenzione di tutta Europa e affascinato il pubblico di tutto il mondo. Saranno accompagnati sul palco dall’Orchestra Sinfonica del Venezuela (OSV), sotto la direzione del Maestro Joshua dos Santos. Per questa occasione speciale, il musicista e compositore venezuelano Jesús Milano ha eseguito venti brani famosi di cantanti italiani.

Ad accogliere gli artisti internazionali, tre tra le voci più forti del Paese: Mezzosoprano Deborah Imperatriz, insieme ai tenori Humberto “Beto” Baralt e Cristo Vassilaku, eseguiranno un emozionante viaggio musicale attraverso le grandi canzoni in lingua spagnola degli ultimi decenni, unendo i loro talenti cantando arrangiamenti inediti di Martín Figueroa di canzoni emblematiche di artisti come Luis . Miguel, Juanes, Shakira, Carlos Vives, Rocio Durcal, Ricardo Montaner, tra molti altri.

READ  Pompei apre al pubblico sette case finora inaccessibili | Cultura e Spettacolo | Edizione America

A un gruppo Agli artisti venezuelani si affiancherà il cantante e compositore Rafa Pino, che torna sul territorio nazionale dopo cinque anni di assenza con la sua proposta unica di fusion tradizionale, una delle più forti fusioni popolari venezuelane. L’intero spettacolo includerà l’implementazione artistica e la magia di Oz Shows Producciones, così come la partecipazione di panel di italiani che vivono all’estero a Caracas, Est e Ovest, al ristorante La Estancia e MakeTicket.

“Il concerto dei Fratelli Esteriore, la gioia italiana nel mondo, è uno spettacolo che unisce i talenti eccezionali di Italia e Venezuela, per celebrare la vita del linguaggio universale della musica, con due popoli separati dal mare, ma uniti nelle espressioni culturali che permettono… Capo Gruppo 1 della Farnesina: “Si riaffermano e crescono insieme”.

“Connettiti e condividi”

I fratelli Estriori sono nati in una famiglia dedita alla musica, che si è esibita in eventi locali e attività familiari, e ha incluso i quattro giovani negli spettacoli, permettendo loro di sviluppare le loro capacità artistiche nel corso degli anni, fino a quando, nel 2019, è arrivato a televisione italiana e finalmente divenne famosa.

Nel dicembre 2020 hanno pubblicato il loro primo album “To Get Her” e nel 2023 hanno osato partecipare al “Camper on Music Tour” cantando a cappella in diverse città europee, registrando spettacoli in diverse parti del mondo.

“Non abbiamo mai visitato il Venezuela prima, ma le nostre aspettative sono enormi e piene di entusiasmo. Siamo ansiosi di immergerci nella ricca cultura venezuelana e di connetterci profondamente con la sua gente ma anche imparare dalle tradizioni musicali locali, creando così un vero scambio culturale.” Il nostro obiettivo è portare con noi ricordi indelebili e lasciare un segno positivo nel cuore di ogni persona che partecipa alla nostra festa.

I fratelli hanno annunciato che, per il loro debutto a Caracas, stanno “lavorando duramente per presentare un set che celebri la diversità e la ricchezza della musica italiana”, ma che “rifletti anche la vibrante scena musicale in Venezuela ponte tra culture, per unire le persone al di là delle differenze.” “Speriamo che questo spettacolo sia un riflesso della nostra passione per la musica e del nostro desiderio di condividere questa passione con gli altri”.

READ  Lizardo Ponce ha esordito ne La Academia e si è arrabbiato con Marcelo Tinelli: "Mi hai rovinato tutto".

I fratelli Estrior hanno inoltre dichiarato di essere molto contenti dell’idea di eseguire una sinfonia in Venezuela, per il loro “profondo rispetto per la musica come arte”, scommettendo che l’OSV avrebbe potuto portare “le nostre canzoni a un nuovo livello, creando un un’esperienza musicale emozionante e indimenticabile per noi sul palco e per il nostro pubblico. Questo formato ci dà l’opportunità di esplorare nuove dimensioni sonore ed emotive nelle nostre canzoni, offrendo ai partecipanti un’esperienza unica.

Il pubblico venezuelano potrà ascoltare brani resi popolari dal quartetto come “Ti amo”, “Caruso”, “O Sole Mio”, “Volare”, “Felicità”, “Baila morena”, “Mamma Maria”, “Bella Ciao “, di Tra molti altri pezzi, saranno accompagnati sul palco da Gabriel Fernandez al pianoforte, Roldan Peña alla chitarra, Carlos Romero alla batteria, Ungheria Rojas alle percussioni, e Wilmer Caldera e Martin Figueroa al basso.

“un’ottima offerta”

Da parte loro, i cantanti venezuelani che accoglieranno sul palco i loro colleghi italiani hanno condiviso le sensazioni provate nel partecipare a questo spettacolo e nell’essere scossi dalla magia della Sala Ríos Reyna.

“Sono molto onorato di questo invito. Questo concerto è una bellissima opportunità per creare nuovamente musica nel mio Paese, per condividere la nostra musica venezuelana, in un formato molto bello con la comunità italo-venezuelana, e per condividere in questo contesto culturale con il mondo. Esteriore Brothers, come sempre accade quando incontriamo musicisti di Latitudini Altre”, conferma il cantautore Rafa Pino da Bogotá, dove vive.

La cantante Deborah Imperatriz ha commentato che in questa occasione eseguiranno “A miscuglio “Interessante” con successi simbolici di compositori latinoamericani “La scelta degli argomenti è stata davvero interessante. È stata una sfida per il nostro coordinatore Martin Figueroa riuscire a definire l’idea generale. Un’altra sfida sarà riuscire a spiegarlo.

Il cantante ha ammesso che formare un gruppo vocale è sempre una sfida, “tenendo conto che tutti abbiamo strumenti vocali molto diversi. È sempre un onore lavorare con Cristo Vassilaku e Beto Baralt, sono due cantanti venezuelani eccezionali, molto diversi da loro. a vicenda, e unirsi a me come suonatrice di contralto per la squadra, a parte l’assunzione di responsabilità femminili, è sicuramente una sfida, ma lo facciamo anche in modo responsabile e amorevole, per far brillare le canzoni.

READ  Daniela confessa che L-Gante le ha inviato un messaggio privato

Per Baralt, che ha impressionato con la sua interpretazione di Jean Valjean nel musical “Les Misérables”, questa nuova performance sarà “molto speciale”. Ha promesso che sarebbe stato “un grande spettacolo, molta arte e un’ottima qualità”. Non puoi perdertelo. Inoltre, l’unione di culture tra Venezuela e Italia è molto interessante e ricorda la parte che distingueva il Paese, con la sua numerosa comunità italo-venezuelana. È un’occasione molto bella per ricordare e rafforzare i legami di unità attraverso la cultura.

“una notte indimenticabile”

Il tenore Christo Vassilakou ha annunciato il repertorio un gruppo Il Venezuela è per tutte le età e tempi Avremo l’opportunità di farli cantare con noi e rendere così la notte indimenticabile.

Allo stesso modo, ha commentato le disposizioni di Martin Figueroa a questo scopo miscuglio Oppure una serie di temi, permetterà loro di “mostrare la diversità musicale di questa squadra. Sappiamo che ognuno ha i suoi punti di forza, ma questo ci dà comunque l’opportunità di far loro conoscere l’ampio repertorio che possiamo gestire indipendentemente dal genere”.

Martedì maggio si svolgerà il concerto degli Esteriore Brothers, la delizia italiana nel mondo, con la partecipazione di Deborah Imperatriz, “Beto” Baralt, Cristo Vassilaku e Rafa Pino, accompagnati dall’OSV, sotto la direzione del Maestro Joshua Dos Santos. 28. , 19:00, nella Sala Ríos Reina del Teatro Teresa Carreño.

I biglietti sono disponibili in prevendita sul sito www.maketicket.com.ve. Inoltre, per celebrare il 60° anniversario del Centro Italo Venezuelano di Caracas e onorare la comunità, i membri della Federazione delle Associazioni Italo Venezuelane, provenienti da 21 centri a livello nazionale, riceveranno uno sconto speciale sull’acquisto dei biglietti.