Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Allies Twist: West per scatenare il più grande accumulo militare nell’Europa orientale, aumentare la pressione su Mosca

Paris: Di fronte alla minaccia russa, quale sarà? La ristrutturazione più importante dai tempi della Guerra FreddaE il La NATO aumenterà il numero delle sue forze militari altamente addestrate in Europa a oltre 300.000. La NATO rafforzerà i suoi gruppi tattici, specialmente negli stati baltici, che sono i più minacciati da Mosca.

Penso che gli alleati chiariranno a Madrid che considerano la Russia la più importante minaccia diretta alla nostra sicurezza.‘, ha annunciato oggi il norvegese Jens StoltenbergIl Segretario generale della Nato durante la presentazione del vertice che si terrà mercoledì nella capitale spagnola.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg parla durante una conferenza stampa in vista del vertice dell’Alleanza militare previsto per la fine di questa settimana, lunedì 27 giugno 2022, a Bruxelles.

Questo incontro sarà una pietra miliare e verranno prese molte decisioni importanti. Tra questi, rafforzeremo i nostri gruppi tattici nella parte orientale dell’alleanza, fino al livello di brigata.

Finora sono stati creati otto gruppi tattici, di stanza in Lituania, Estonia, Lettonia, Polonia, Romania, Ungheria, Slovacchia e Bulgaria. Il tutto sarà rinforzato con unità “predeterminate” in altri Paesi Nato, che sono chiamati a intervenire in quei Paesi dove sono stati dispiegati armi pesanti.

Secondo Stoltenberg, la NATO “sposterà la sua forza di reazione di 40.000 soldati” e spingerà il numero delle sue forze militari altamente pronte “a oltre 300.000 uomini”. “Queste forze saranno addestrate con le forze di difesa locali per essere in grado di rispondere rapidamente a qualsiasi situazione di emergenza”, ha aggiunto.

La combinazione di queste misure costituisce la ristrutturazione più significativa della nostra difesa e presenza collettiva (in Europa) dalla Guerra Fredda. Per questo, dovremmo investire di più”, ha avvertito.

READ  Con una svolta storica, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha ribaltato la tutela del diritto all'aborto

Nel 2004 gli Alleati si sono impegnati a Destinare il 2% del suo PIL alla spesa per la difesa, ma solo nove dei 30 membri (Grecia, Stati Uniti, Polonia, Lituania, Estonia, Gran Bretagna, Lettonia, Croazia e Slovacchia) hanno rispettato questo obiettivo. La Francia si attesta all’1,90%, la Germania all’1,44% e la Spagna – l’organizzatore del vertice – al secondo posto con l’1,01%, davanti al Lussemburgo (0,58%), secondo i dati diffusi ieri dalla Nato.

Dopo anni di pace in Europa e di gestione delle crisi internazionali, La “difesa collettiva” è tornata ad essere il compito principale della NATO. Poiché la Russia raddoppia il suo bombardamento mortale sull’Ucraina, sebbene la NATO affermi di essere molto attenta a non oltrepassare la linea rossa, gli alleati dovrebbero concordare a Madrid l’assistenza di Kiev, che include la fornitura di sistemi di comunicazione o capacità contro la guerra.

“A lungo termine, aiuteremo l’Ucraina nella sua transizione dalle apparecchiature dell’era sovietica alle moderne apparecchiature di tipo NATO”, ha affermato Stoltenberg.

Dodici anni prima, adottando il loro ultimo “concetto strategico” a Lisbona, gli Alleati si erano rivolti a Mosca, allora considerata un “partner strategico”. Mercoledì a Madrid, l’organizzazione assumerà il cambio degli orari: I 30 Stati membri dovrebbero invece classificare la Russia come una “minaccia diretta e immediata” alla sua sicurezza.

Da parte loro, i leader di Stati Uniti, Canada, Italia, Giappone, Francia, Gran Bretagna e Germania oggi, nella seconda giornata del vertice del G7 nella Germania meridionale, hanno rinnovato il loro sostegno all’Ucraina di fronte all’aggressione russa, Promettendo di “continuare a fornire supporto finanziario, umanitario, militare e diplomatico, per tutto il tempo necessario”. Le sette democrazie più industrializzate del pianeta hanno anche chiesto alla Russia di consentire le esportazioni di grano dall’Ucraina per evitare di aggravare la crisi alimentare globale.

READ  Aumenti gas e luce: come si applicherà l'aumento dei prezzi per case e aziende da giugno

In mattinata, in un video intervento, il Presidente Volodymyr Zelensky Ha affermato che non era ancora giunto il momento dei negoziati con Mosca e che il suo paese dovrebbe prima rafforzare le sue posizioni.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky parla in collegamento video alla riunione del G7
Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky parla in collegamento video alla riunione del G7 Michael Capeler – dpa

domenica sera, cancelliere tedesco, Olaf Schulze, e il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, lanciato ufficialmente a Collaborazione infrastrutturale globaleChe punta a ottenere 600 miliardi di dollari in cinque anni da investire sotto forma di prestiti nei paesi in via di sviluppo. Washington ha promesso di “mobilitare” 200.000 milioni senza specificare, tuttavia, quali parti sarebbero ricadute sul settore privato e sui finanziamenti pubblici, né quali garanzie fornirebbe il governo statunitense per incoraggiare gli investitori privati ​​a conformarsi.

Senza fare riferimento alla Cina, ma riferendosi al programma di prestiti cinese chiamato “Nuove vie della seta”, Biden ha sottolineato che questa associazione lanciata dal G7 si basa su “valori comuni”: Trasparenza e rispetto dei diritti dei lavoratori, dell’ambiente e della parità di genere.

In un altro tentativo di aumentare la pressione su Vladimir Putin limitando i trasferimenti di denaro, Un’altra questione centrale al vertice è stata la possibilità di imporre un tetto ai prezzi del petrolio russo. Un progetto i cui dettagli non dovrebbero essere decisi durante il vertice, che si concluderà domani. I ministri delle finanze del G7 saranno responsabili della creazione dei meccanismi nelle prossime settimane, secondo un alto funzionario statunitense. Per Washington, questo tetto potrebbe funzionare se venissero imposte restrizioni all’assicurazione e ad altri servizi necessari per il trasporto del petrolio russo.

READ  Il conflitto tra Russia e Ucraina minuto per minuto | I combattimenti continuano nel Donbass