Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Adrian Miramon, dal trawler al campione del mondo Beach Sprint

Adrian Miramon, dal trawler al campione del mondo Beach Sprint

Lui Remo marino È un sistema matematico sconosciuto. La gente non saprà che ce l’abbiamo Campione del mondo Ciò è avvenuto diverse volte. Riguarda Adrian Miramonun uomo di Malaga è stato dichiarato campione del mondo lo scorso fine settimana a Barletta, in Italia “gara sulla spiaggia”. Il metodo consiste in una breve gara sabbia Uscire con il piatto in una posizione migliore rispetto al suo avversario. “È un test davvero esplosivo,” spiega Adrián su Antena 3 Deportes, “oltre ad essere molto televisivo per la sua natura sorprendente.”

“La corsa in spiaggia è esplosiva.”

Viaggiano sulla barca in un cerchio specifico 500 metri. Lo fanno finché non raggiungono nuovamente la sabbia della spiaggia. È così che ha vinto Adrian Miramon A tutti i concorrenti che lo hanno preceduto. Incluso un altro vogatore locale preferito, Giovanni Ficarra. Le cattive condizioni del mare hanno costretto il giorno della gara a essere rinviato a lunedì alle sette del mattino, cosa che non ha rappresentato un problema per il vogatore di Malaga.

“Di più per me onde C’è di meglio, anche se la Guardia costiera italiana ci ha avvertito che non era loro la responsabilità Si gira “Dalle barche”, ricorda Adrien Miramon ad Antena 3 Deportes.

“Più onde, meglio è.”

IL Vogatori Ricevono istruzioni dai loro allenatori dal bordo della spiaggia, “che ti dicono se sta arrivando un’onda o se devi stare attento perché lo farai”. Colpisci la boa“. dentro Canottaggio I concorrenti lo fanno voltando le spalle, a differenza dei concorrenti Kayak. Per Adrian si tratta del secondo titolo mondiale nel Beach Sprint, oltre ad altri quattro nello sprint. ‘sopportare’ “Dove puoi remare per sei chilometri.” L’uomo di Malaga andrà questo fine settimana a conquistare il suo quinto titolo mondiale nella disciplina.

READ  Campionati mondiali di atletica leggera: l'argentino Juan Ignacio Alarcón, medaglia d'oro

“Il canottaggio aspira a diventare un olimpionico”

Ma non è tutto oro quello che luccica. Adrian e i suoi compagni lamentano la mancanza di… Pastori In questo sport. Per lui il futuro non sembra roseo, ride e commenta: “Se smettessi di pensarci, domani smetterei di remare”. Adrian ha combinato kayak da mare e kayak da mare Formatori Fino all’anno scorso. Ha gareggiato in Cantabria e nei Paesi Baschi, dove non credevano in lui: “Mi hanno detto: ‘C’è un uomo di Malaga?’”… Non è possibile. Ma poiché sono così testardo, ho dimostrato loro che “si sbagliavano. Ho dimostrato loro che sì, posso remare sui pescherecci”.

Adesso l’ambizione di Adrian e di tutti coloro che praticano il kayak da mare è quella di esserci I Giochi Olimpici, che si terranno nel 2028 a Los Angeles.

“I membri Attrezzature di proprietà del contingente Sono venuti a trovarci Giochi del Mediterraneo “Sono rimasti stupiti da quanto fosse bello il kayak in mare. Vediamo se saremo degli olimpionici a Los Angeles nel 2028.” Adrian Miramon.