Ruggeri (5 Stelle Fano): “Aderiamo all’appello di ‘avviso pubblico’ contro mafie e corruzione”

Biondi
Biondi
edil 4
Rosalba Cagli
Biondi
rte
il particolare arredamenti

Alla vigilia dell’anniversario della strage di Capaci, aderiamo con consapevolezza e responsabilità ai 12 impegni concreti proposti da “Avviso Pubblico” ai candidati di questa tornata elettorale per prevenire e contrastare mafie e corruzione. La nostra sottoscrizione si pone in continuità non solo con l’identità più radicata del Movimento 5 Stelle e con le ragioni della sua fondazione, ma anche con un impegno costante portato avanti negli ultimi cinque anni dentro il consiglio comunale di Fano. Ci siamo battuti con successo per reintrodurre alcune norme depennate dal codice etico proposto dalla maggioranza, in materia di finanziamenti all’attività politica e di appartenenza alla massoneria. Abbiamo presentato un ordine del giorno per esprimere solidarietà al dottor Nino Di Matteo, magistrato titolare delle inchieste più delicate della storia del nostro Paese sui rapporti tra mafia, politica e apparati dello Stato. Abbiamo vigilato sul riutilizzo a fini sociali dei beni confiscati alla criminalità nel nostro territorio comunale. Abbiamo svolto una doverosa attività di controllo e denuncia sui temi più controversi della vita amministrativa di Fano, per esempio per quanto riguarda la passata gestione dell’Ambito Sociale. Oggi più che mai rinnoviamo la nostra volontà di attuare politiche efficaci a favore della legalità, in un quadro preoccupante per il nostro territorio: anche a seguito del tragico omicidio di Natale avvenuto a Pesaro, magistratura e forze dell’ordine hanno più volte messo in guardia dai pericoli che il nostro territorio corre per il fatto di presentare casi acclarati di infiltrazione e un tessuto economico, fatto in gran parte di piccole e medie imprese, appetibile per il riciclaggio di capitali provenienti da attività illecite, soprattutto in una fase di crisi. Sul lato della prevenzione, non solo promuoveremo attività di sensibilizzazione a contatto con le scuole e le realtà giovanili, ma vogliamo convocare con regolarità la Tavola della Trasparenza per attivare sinergie più solide con le associazioni già operative nell’ambito della legalità a livello provinciale. Appoggeremo con convinzione anche la richiesta al Ministro dell’Interno di istituire una Direzione investigativa antimafia anche nelle Marche, una regione in cui i procedimenti per reati di stampo mafioso sono aumentati del 200% in un anno e che risente del business da 14 miliardi della ricostruzione post-sisma. I 12 impegni elencati nell’appello di Avviso Pubblico sono già in gran parte compresi nel nostro programma, a partire dalla trasparenza degli affidamenti e dell’attività amministrativa, anche attraverso l’implementazione della piattaforma OpenMunicipio, e dalle precise proposte per la lotta al gioco d’azzardo patologico. A questi aggiungiamo il nostro fermo obiettivo di rafforzare i dispositivi di sicurezza dello Stato sul territorio rispetto ai più diversi pericoli della criminalità mafiosa, ma soprattutto di creare con urgenza un presidio comune di cittadinanza attiva per segnalare alle forze dell’ordine ogni possibile avviso di allarme, considerando in particolare i pericoli di infiltrazioni mafiose in relazione ai soggetti economici che stanno per essere sottoposti a fallimento e che potrebbero essere indotti ad affidarsi a un’organizzazione criminale.

Marta Ruggeri - Candidata sindaca del M5S di Fano
ercolani
Biondi
Frescina
meme
Bella Ischia
original-ceramiche