Ruggeri presidente comitato pro ospedali Marche: “Uniamo le forze contro il disastro sanitario in atto”

edil 4
il particolare arredamenti
rte
Biondi
Biondi
Biondi
Rosalba Cagli
Carlo Ruggeri

Ci siamo costituiti il 12 settembre 2018, ed in tre mesi abbiamo cercato di fare tutto il possibile, dalle interessanti e partecipate assemblee di Fano e Civitanova Marche, al continuo premere su tutti gli organi di stampa possibili, quotidiani, periodici e tv, al fine di penetrare, con il nostro grido disperato, nella testa della gente distratta ed indifferente alla tragedia sanitaria in corso nelle Marche, regione nella quale i signori al potere stanno adottando una scellerata operazione baricentrica, finalizzata alla realizzazione di un unico ospedale per ogni provincia marchigiana, ed un conseguente unico pronto soccorso. La collocazione di questi autentici casermoni da caos e da incoscienza decisionale, è ben chiara nelle località di Spinetoli (Ap), di Fermo località Campiglione, di Macerata località Pieve, di Pesaro località Muraglia e di Ancona località Torrette. Attorno ad essi rimarrà solo una sanità “territoriale” o “distrettuale” di case della salute ed ospedali di comunità con punti di soccorso minimali da codici bianchi o verdi. Questa sarà la sanità che Ceriscioli ha ben illustrato a 7 sindaci ad agosto 2018. Siccome tale scelleratezza non guarderà in faccia nessuno, e tanto meno i piani campanilistici di “tipo b” o  “tipo c”, invitiamo tutti i comitati locali e di zona ad unirsi a noi nella lotta contro chi sarà causa del disastro sanitario annunciato.

Carlo Ruggeri presidente - comitato pro ospedali Marche
ercolani
Biondi
original-ceramiche
Frescina
meme
Bella Ischia