Consiglio regionale, via libera unanime alla risoluzione sul monitoraggio degli investimenti comunitari

Un monitoraggio costante degli investimenti, con dati aggiornati sull’attuazione delle politiche UE. E’ l’impegno richiesto alla Giunta regionale con una risoluzione approvata al termine della seduta comunitaria. Il documento, a firma del presidente della Seconda Commissione Gino Traversini (Pd), ha ottenuto il via libera all’unanimità con 25 voti e richiede un report costante sull’attuazione finanziaria e sugli effetti degli investimenti europei, per verificare i risultati sul territorio. Dopo gli interventi dei relatori Busilacchi e Celani, sono intervenuti gli assessori Anna Casini, Angelo Sciapichetti ed Emanuela Bora. E’ seguito il dibattito al quale hanno partecipato i consiglieri Piergiorgio Fabbri (M5s), Sandro Zaffiri (Lega Nord), Gino Traversini (Pd), Gianni Maggi (M5s), Luca Marconi (Udc). Le conclusioni sono state affidate al presidente della Giunta Luca Ceriscioli che ha sottolineato il valore «prospettivo e strategico dei fondi comunitari» e ha accolto quanto richiesto dalla risoluzione come «uno stimolo per trovare risorse umane aggiuntive per mettere a disposizione della comunità le risorse e per fornire un’adeguata rendicontazione delle scelte di programmazione». Alla risoluzione è stato abbinato anche un ordine del giorno a firma dei consiglieri Fabbri, Urbinati, Malaigia, Rapa, Celani che chiede di considerare anche il FEAMP (Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca) tra i fondi da sottoporre a monitoraggio e coordinamento.

Consiglio regionale Marche (l. v.)