Serra (presidente Confcommercio): “Con noi Uffici Iat aperti sempre”

Angelo Serra

Leggiamo ogni tanto sui social polemiche e critiche nei confronti dei Comuni che hanno deciso di affidare a Confcommercio la gestione degli uffici turistici e/o servizi museali e/o l’attività di promozione e valorizzazione dei prodotti turistici locali. Per la verità è quasi sempre una polemica politica che le opposizioni fanno nei confronti della maggioranza. Vien da dire: il solito vecchio gioco di polemizzare e contestate «a prescindere» tutto ciò che fa l’altra parte politica! Spiace però che in questa diatriba partitica venga coinvolta la nostra associazione, senza una corretta valutazione dello straordinario lavoro che stiamo svolgendo e realizzando nei Comuni di Fossombrone, Mondavio, Pergola e Sant’Angelo in Vado. Addirittura criticando il progetto Itinerari della bellezza che è invece l’unico esempio di funzionante «rete» tra Comuni e di collaborazione pubblico-privato in campo turistico che ha consentito a questi Comuni una visibilità ed una promozione a livello nazionale ed internazionale che non si era mai fatta. E senza considerare che laddove gestiamo gli Uffici IAT, questi sono sempre aperti tutto l’anno, festivi compresi (a differenza degli IAT pubblici); che abbiamo assunto in tutti i Comuni personale qualificato sempre a disposizione dei turisti; che abbiamo stampato depliants e riviste, fatto pubblicità su televisioni e quotidiani; partecipato a fiere e work-shop in Italia e all’estero, organizzato educational tour e svolto una intensa attività di comunicazione sui social e tramite il nostro tour operator. Recentemente anche il comune di Urbino ha deciso di aderire al nostro progetto ed alla particolare programmazione delle attività promozionali. E anche qui — senza conoscere né progetto né programmi —è subito nata la polemica di parte. Assicuro che Confcommercio non si fa distrarre da polemiche inutili e pretestuose; recepirà le osservazioni propositive e continuerà a lavorare nell’interesse delle imprese e delle comunità ottemperando agli impegni assunti con le Amministrazioni comunali (che, guarda caso, sono di tutti gli orientamenti politici). Auspicando, anzi, che altri Comuni entrino a far parte del nostro progetto.

Angelo Serra - presidente Confcommercio Pesaro e Urbino