Urbino, picchiava la moglie, un anno di reclusione per un 37enne turco

Diecimila euro di risarcimento e un anno di reclusione per un 37enne turco: lo ha stabilito il Tribunale di Urbino. Il soggetto in questione è il titolare di alcuni negozi di kebab nella zona; per lui l’accusa di molestie nei confronti della moglie, 30 anni, originaria della Campania. La signora ha raccontato di oltre 12 anni di soprusi, tra cui un pestaggio anche quando era incinta. Il turco ha sempre negato, dicendo che lei era sempre consenziente. La prima denuncia risale al 2014 che si concluse con una condanna di 2 anni. Ma la storia è proseguita fino ai nostri giorni ed è stato il bambino a raccontare a scuola quello che si verificava in casa. Da lì l’intervento dei serivizi sociali e la richiesta, durante la prima udienza, del pm di un anno di reclusione e 50mila euro di risarcimento, limato alla seconda udienza a 10mila euro. Ma l’avvocato difensore ha annunciato di fare ricorso all’appello sostenendo che non c’erano le premesse per la condanna sullo stalking.