Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Violenza di genere: Claudio Paul Caniggia sarà indagato sulla denuncia di Mariana Nanes

Claudio Paolo CaniggiaL’ex stella della nazionale di calcio, È stato chiamato a fare una dichiarazione d’indagine nel procedimento penale iniziato dopo la denuncia dell’ex moglieE il Mariana Nanesdi Attacchi fisici e minacce E il violazione.

Così ha risolto il giudice d’assise e correzioni di Buenos Aires Pablo Urmachia Quando una richiesta viene approvata da Procuratore Carlos Velarde. L’audizione si svolgerà il 22 marzo tramite la piattaforma Zoom.

“Kanijia è colpito dalla situazione sospetta e per questo chiederò che venga convocato per un rapporto di indagine”.ha confermato nella sua opinione il pm Velardi, a cui aveva accesso Nazione.

Secondo la denuncia di Nannis rappresentata da L’avvocato Carlos Brotmangli eventi segnalati sono avvenuti il ​​5 maggio 2018 in uno dei dipartimenti dell’Hotel Faena a Puerto Madero Quando Kanjia voleva fare sesso e lei ha rifiutato.

“Ti ucciderò, figlia di puttana”, avrebbe potuto dire Kanigia a Nanis, secondo la denuncia. Subito dopo, l’ex calciatore ha cercato di prenderlo a pugni in faccia, ma sua moglie in quel momento si è coperta il viso con le mani.

Nel descrivere i fatti attribuiti all’ex attaccante di Boca e River, tra le altre squadre, il pm Velardi ha confermato che dopo gli scioperi ha presentato sessualmente Canigia a Nanes, contro la sua volontà.

Claudio Paolo Canigia è stato accusato di stupro e lesioni

Dopo essere stata vittima di violenza sessuale, Nanese avrebbe detto a Kanigia che lo avrebbe denunciato e avrebbe ricevuto una risposta: “Se presenti un reclamo, la tua testa rotolerà. Se esci da quella porta, ti uccido. Figlio di puttana, non lasciarmi qui da solo”.

In archivio, gli amici di Nancy hanno testimoniato come testimoni che hanno creduto a ciò che la vittima ha detto nella sua denuncia.

“Come si vede, è stata ricevuta una dichiarazione giurata dalle persone che la vittima ha indicato come testimoni, che hanno indirettamente accompagnato il suo racconto, confermando, sotto giuramento, di essere a conoscenza da tempo delle violenze di Kanjia contro Nanes e di aver visto i segni sulla corpo che ha detto che Kanjia aveva dato “, ha spiegato il querelante Generale quando ha motivato una richiesta di rilasciare una dichiarazione di indagine.

Un testimone ha confermato che era con Kanigia e Nanes a un matrimonio nelle ore precedenti gli eventi segnalati e che era tornata dalla cerimonia nell’auto della coppia. Ha affermato che l’ex giocatore di football era aggressivo. Giunta a destinazione e dopo diversi tentativi di parlare con l’amica, ha risposto al telefono, ma non ha parlato ed è riuscita a sentire: “Figlio di puttana, ti ammazzo”.

Il rappresentante della Procura della Repubblica ha confermato che oltre alle testimonianze esiste un “rapporto di rischio” redatto da specialisti di ufficio violenza familiare (OVD) per la Corte Suprema di Giustizia della Nazione che ha valutato la denuncia di Nanes come un caso”Violenza di genere a lungo termine e grave A quel tempo sulla base di una serie di indicazioni: Tempo e contenuto della violenzaDebolezza psicologica [sic] Sul denunciante, i danni economici e la loro ovvia dipendenza e Minacce ripetute durante tutto il matrimonio che avrebbero reso difficile cercare aiuto“.

READ  Jose Luis Terreros: "Elimineremo la cannabis dall'elenco delle sostanze dopanti"