Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Uno studio nel cielo identifica il principale motore dei movimenti tettonici sulla Terra

Inserito:

27 e 2022 22:40 GMT

Secondo nuovi calcoli, la forza invisibile che si muove e si scontra tra le piastre non è il calore proveniente dal cuore del nostro pianeta.

Le correnti di convezione dal nucleo caldo della Terra sono solitamente citate come responsabili del movimento dei continenti e delle placche tettoniche, che costituiscono parti della crosta terrestre, o litosfera. Tuttavia, molti geofisici hanno messo in dubbio l’ipotesi che l’effetto di questo calore e la sua distribuzione mutevole producessero energia sufficiente per spostare lo strato esterno del pianeta.

Un team di tre ricercatori ha esaminato il cielo per una spiegazione di questo fenomeno e ha ipotizzato di trovarlo nell’interazione delle forze gravitazionali del Sole, della Luna e della Terra stessa.

La chiave della sua ipotesi, presentata il 27 gennaio a rivista GSA Special Papers (della Geological Society of America), è il cosiddetto ‘centro di gravità’, Asse delle masse in un sistema di corpi che ruotano in orbite. È sbilanciato, secondo lo studio, e l'”errore” è la deriva lunare, la stessa cosa che provoca le maree.

L’allungamento dell’orbita lunare e il volo radiale mensile del centro nudo di circa 1000 km sono due fenomeni correlati e A causa dell’attrazione del sole sulla luna, che è 2,2 volte più grande di quella terrestre sul suo satellite naturale. Le temperature negli strati superiori del pianeta sono causate dall’intrusione di calore radiante dentro nello spazio, ma Una combinazione di accelerazione e inerzia Ha una maggiore influenza sui movimenti nella litosfera.

Lo squilibrio genera tensioni che “gli strati interni caldi, spessi e forti del pianeta possono sopportare”, mentre La litosfera sottile, fredda e fragile risponde rompendosi.Come spiegato dalla prima autrice dello studio, Anne Hoffmeister, geofisica alla Washington University di St. Louis. Senza la Luna e le oscillazioni che provoca tra il baricentro e il centro fisico della Terra, non vedremmo l’attività delle placche che osserviamo.

READ  WhatsApp | Ecco perché l'app ha inserito il 24 febbraio nel suo calendario emoji | GIOCO SPORTIVO

In questo senso, Hofmeister dice e riprende a dichiarazione del college, la nostra luna è “eccezionalmente grande” e le sue dimensioni e la distanza specifica dal sole sono “essenziali”.

Per convalidare questa idea, i ricercatori hanno applicato i loro calcoli a diversi pianeti rocciosi nel sistema solare e alle loro lune, nessuno dei quali ha finora confermato l’attività tettonica.

Lo studio mostra che la presenza e la longevità dei vulcani e della tettonica dipendono da una particolare combinazione delle dimensioni della luna, della sua direzione orbitale e della sua vicinanza al sole.

Se ti piace, condividilo con i tuoi amici!