Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui musei (ma non hai mai avuto paura di chiedere)

Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui musei (ma non hai mai avuto paura di chiedere)

Il Museo Nazionale di Belle Arti ti invita a partecipare alla conferenza aperta “Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui musei (ma non hai mai osato chiedere)”, con Ferran Barenblit, ex direttore del CA2M di Madrid e del MACBA di Barcellona; E Andres Duprat, direttore dell’MNBA, giovedì 19 alle 19 all’MNBA.

I musei sono grandi spazi pubblici che rendono tangibili molte delle linee che definiscono il nostro tempo. Nel corso della sua attività, intreccia e confronta il concetto ampio di cultura, arte, ideologia, espressione di potere e norme, contraddizione e obbedienza, critica, società, turismo, mondo accademico e intrattenimento. Un luogo dove, invece di analizzare la realtà e cercare di razionalizzare il vasto spazio condiviso della politica, l’obiettivo è creare una piattaforma che permetta a questa realtà di essere esposta a molteplici soggettività per discutere le ragioni della sua organizzazione e le sue contraddizioni.

Durante questa conversazione, Ferran Barnblit, ex direttore del Centro de Arte 2 de Mayo (CA2M) di Madrid e del Museo di Arte Contemporanea (MACBA) di Barcellona; E Andrés DupratDirettore del Museo Nazionale di Belle Arti, affronterà tutti i dubbi sui musei, sui loro sistemi di gestione, sul loro potenziale di legittimità, sulla loro capacità di generare molteplici storie e, soprattutto, La loro speciale funzione di doppi agenti è al servizio sia dell’apparato istituzionale che li sostiene, sia delle idee più radicali e rivoluzionarie.

Coordinatore: Cecilia Remiro Valcarcel
Giovedì 19 ottobre alle 19:00
Sala 36, ​​primo piano del Museo Nazionale di Belle Arti (Av. del Libertador 1473, CABA)
entrata gratis
Spazio limitato, soggetto alla capacità della sala.

A proposito di Ferran Barenblit
Ferran Barenblit (Buenos Aires, 1968) è un curatore e direttore di museo riconosciuto a livello internazionale che ha gestito tre musei ininterrottamente negli ultimi 20 anni. Ha una profonda conoscenza dei movimenti artistici attuali, nonché delle complessità politiche e sociali dei musei e della necessità di vederli come un motore essenziale della cittadinanza impegnata.

READ  'Fidelity', la serie erotica italiana che mette alla prova la lealtà - Ecuador metro

Il suo incarico più recente è stato quello di Direttore del Museo d’Arte Contemporanea MACBA di Barcellona (2015-2021), uno dei musei più importanti d’Europa.

In precedenza, è stato Direttore del Centro Artistico CA2M Dos de Mayo nella Comunità di Madrid (2008-2015); e CASM Center for the Arts di Santa Monica (2002-2008). Tra il 1996 e il 2001 è stato responsabile di diverse mostre presso la Fundació Joan Miró di Barcellona, ​​​​tra cui la collezione “Ironía”.

Ferran Barenblit ha studiato storia dell’arte all’Università di Barcellona e museologia alla New York University. Ha lavorato con artisti come Jaume Plensa, Christian Marclay, Raqs Media Group, Forensic Architecture, Melanie Smith, Akram Zaatari, Andrea Fraser, Jeremy Diller, Teresa Margolis, Rabih Mroué, Khalil Al-Tandir, Ernot Mick, Christina Lucas, Maria Eichhorn e Gehry Coanda. I suoi progetti sono stati esposti in alcuni dei musei più prestigiosi del mondo, tra cui Tate Modern (Londra), MUAC (Città del Messico), Museo d’Arte Moderna di Mosca, Manarat Saadiyat (Abu Dhabi) o la Biennale di Venezia. .

Attualmente è visiting professor presso l’Università del Michigan, in preparazione alla 16a Biennale di Cuenca in Ecuador.

A proposito di Andrés Duprat
Andrés Duprat (La Plata 1964) è un architetto, curatore d’arte e sceneggiatore cinematografico. Da dicembre 2015 è Direttore del Museo Nazionale di Belle Arti dell’Argentina.
Tra il 2005 e il 2015 è stato Direttore delle Arti Visive presso il Ministero della Cultura argentino. Tra il 2002 e il 2003 ha diretto il Centro delle Arti della Fondazione Telefónica a Buenos Aires. Tra il 1991 e il 2002 ha diretto il Museo di Belle Arti di Bahía Blanca e dal 1995 al 2002 il Museo di Arte Contemporanea della stessa città.

READ  Questa è la dinamica dell'evento

Come curatore, ha tenuto più di cento mostre in musei e centri d’arte in Argentina e all’estero, come il CAFA Art Museum a Pechino, Cina; Centro Wifredo Lam a L’Avana, Cuba; incontri fotografici ad Arles, Francia; Lo Smithsonian Institution di Washington, USA; Centro Winzavod per l’Arte Contemporanea a Mosca, Russia; Casa Americana a Madrid, Spagna; Museo dell’Università Chupo a Città del Messico, Messico; Museo di Arte Contemporanea di Santiago del Cile; Museo Nazionale delle Arti Visive di Montevideo, Uruguay; Il Museo di Arte Latinoamericana (MALBA), il Museo di Arte Moderna di Buenos Aires, Argentina e altri.

È stato curatore della mostra argentina alla 57a Esposizione Internazionale d’Arte, Biennale di Venezia, Italia.
Nel 2021 è stato premiato dalla Francia e dall’Italia per il suo contributo all’arte e alla cultura.
Ha diretto e scritto le sceneggiature dei lungometraggi “The Official Competition” (2021), “My Masterpiece” (2018), “The Illustrious Citizen” (2016), “Honey, I’ll Buy Cigarettes and I” “I’ Tornerò” (2011), “L’uomo della porta accanto” (2010) e “The Artist” (2008) diretto da Mariano Cohn e Gaston Duprat, per il quale ha ottenuto consensi internazionali.

Questa attività è organizzata con il sostegno e la collaborazione dell’Ambasciata spagnola in Argentina, dell’Agenzia spagnola per la cooperazione internazionale allo sviluppo (AECID) e degli Amici delle Belle Arti.