Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

STORIA: I Pumas 7 hanno battuto gli All Blacks in una vibrante finale in Nuova Zelanda e sono i campioni

Dopo aver vinto la Coppa del Mondo in Qatar, Argentina Aveva un altro divertimento di portata universale: il suo gioco preferito dagli uomini CalcioE Puma 7sconquistato Hamilton Sette Con una grande vittoria Elettrificato 14-12 sugli All Blacks 7s nella stessa Nuova Zelanda. Così, la squadra argentina di rugby ha vinto una fase di Circuito dei Mondiali a Sette a Per la quarta volta nella storiaS Questo era il più importante.

La Nuova Zelanda è il paese più famoso per il rugby ed è il maggior campione di questa disciplina con sette giocatori per squadra. Vittoria definitiva in casa S Dopo essere stato in svantaggio per 12-0 È un enorme vantaggio, non solo per i Pumas 7, ma anche per qualsiasi altra squadra scelta. “Sono molto felice, molto felice. La squadra ha lavorato sodo e ci siamo meritati una partita e un torneo come questo. Battere la Nuova Zelanda in Nuova Zelanda sta scrivendo la storia. Sono molto felice”, ha sottolineato al pubblico e alla tv Gastone Revol, riferimento per questa selezione. un altro bastione di scelta, Rodrigo IsgròE ha espresso, sempre in un inglese primitivo, le sue scuse: “Sono molto contento. La partita è stata molto bella. Sono molto contento per la squadra. Sono orgoglioso della mia squadra”.

Festeggiando sul podio con la Women’s Champion Black Ferns

Non può certo essere per quello che hanno fatto i Pumas 7 nel primo tempo della finale, giocata al famoso ma piccolo Waikato Stadium di Hamilton. quando Gli All Blacks 7 sono rimasti con un giocatore in meno di due minuti a Contrasto alto di Joe Weber che ha tolto dal campo Agustín Fraga, Il successivo attacco biancoblu si è concluso con la palla nella porta neozelandese… dopo che è stato fischiato. con il tempo di manovrare, Matias Ozadjuk È passato avanti a Marco Moneta prima di indietreggiare, e quello che sarebbe stato un 5-0 per l’Argentina è diventato subito uno 0-5: Aquila Roculisoa Ha fatto un palleggio strepitoso, ha corso e con la sua sequenza ha segnato Moneta fino a lasciare la palla sul prato. Ottimo tentativo.

Matias Osadjuk, capitano dell’Argentina, prova a passare tra Sam Dixon e Akila Rokulisoa, autore del primo e grande tentativo della Nuova Zelanda.Premere UAR

E dopo un po’ Rokuliswa si occupò di convertire chi aveva un partner, Roderick Solo, poco prima della pausa. Il 12-0, i padroni di casa, il nepotismo, le rare sei mete dei padroni di casa in cinque partite del torneo… tutto ha lasciato poco spazio all’ottimismo per l’Albiceleste. Ma questo è uno sport, e nello sport può succedere di tutto. I giocatori argentini si sono riuniti, urlando e incoraggiandosi a vicenda. “Sapevamo che sarebbe stata una partita molto dura. Abbiamo avuto una brutta partenza, ma all’intervallo abbiamo parlato di come avremmo potuto migliorare e lo abbiamo fatto”, stava raccontando Revol attraverso l’altoparlante. In quel cerchio, il mediano di mischia si è ordinato di dimenticare l’arbitro e la squadra avversaria e concentrarsi sul proprio gioco.

READ  Paris Hilton Romantic Vacation, Surf Day per Elsa Pataky e Chris Hemsworth: celebrità in un clic

Wow hanno fatto. Il secondo tempo è stato quasi tutto argentino. I Pumas 7 hanno inclinato il campo, avevano la palla e hanno segnato sotto pressione. In Block Advance, Vendicatore Santiago Alvarez Fourcade È stato incoraggiato a sfondare, liberare e tuffarsi tra i pali dopo un minuto di gioco: 7-12 dopo un gol Campo Santiago Vera. Gli ospiti hanno continuato a provarci e quando hanno aperto il pallone sulla fascia sinistra hanno trovato il loro carattere più grande: Moneta, che nel finale non stava facendo bene, soprattutto in difesa, ha mostrato la sua abilità, ha corso, ha preso d’assalto il campo. È andato al centro come meglio poteva. trasformazione Tobia Wade Portando avanti l’Argentina, 14-12. Mancava poco più di un minuto al gommone.

E poi, soffrire. La Nuova Zelanda aveva ancora una possibilità. Doveva prendersi cura del pallone senza cadere nei colpi che hanno caratterizzato una partita piena di pressione. L’Argentina ha commesso due falli che hanno ritardato la costruzione offensiva della scatola nera e la campana ha suonato. Quello che è successo sarà l’ultimo concorso.

L’epilogo è stato scritto da Alfred Hitchcock. Innanzitutto, cosa aspettarsi: gli All Blacks attaccano i 7, saggiamente, senza disperazione, preparando la situazione per la risoluzione quando la mappa di gioco lo consente. Quindi, il punto della trama, l’elemento di trazione: una volta create le condizioni, è andato a sinistra e ha scelto un percorso tale che Brady Rush Supporto alla gara. I neozelandesi hanno festeggiato, sentendosi degli eroi. Isgrò si è lamentato. L’arbitro portoghese Paulo Duarte ha chiesto una revisione al TMO.

E infine nello scenario, la sorpresa, il tumulto e l’esito inaspettato. L’azione doveva essere vista molte volte sullo schermo. La palla è scivolata dalla mano destra di Rush, ma il suo avambraccio è rimasto a contatto con essa e l’ha sostenuta. I governanti lo hanno capito Ad un certo punto, il palloncino si è staccato dalla punta Dal giocatore attaccante ecco perché sono stati caricati bussare. I festeggiamenti si sono fermati al nero e hanno indossato abiti appariscenti in azzurro e bianco.

Black Ferns e Pumas 7 insieme sul podio;  La Nuova Zelanda ha preso la squadra femminile dagli Hamilton Sevens.
Black Ferns e Pumas 7 insieme sul podio; La Nuova Zelanda ha preso la squadra femminile dagli Hamilton Sevens.Premere UAR

“Vai, campione. Dai, campione” suonò in quel momento e anche alla cerimonia di premiazione condivisa con lui felce neraSquadra femminile neozelandese, vincitrice del rispettivo torneo di Hamilton. Il trofeo è stato alzato da Alvarez Fourcadeil leader storico che questa volta non è stato tale perché il nastro virtuale era ancora in possesso di Osadczuk, dato che il rugbista del CASI proveniva Quasi un anno di assenza per infortunio. Isgro si è distinto come numero in finaleMa è successa una cosa curiosa: l’organizzazione ha ricevuto una medaglia d’oro in meno e, poiché è stato l’ultimo a riceverla, è rimasto senza il premio. Revol glielo offrì, ma Isgró lo rifiutò felicemente, desideroso di festeggiare il prima possibile come gruppo. Alla fine ne ha presi alcuni, come si può vedere in una foto in particolare.

Rodrigo Esgro, che alla fine ha ottenuto la medaglia di campione (l'organizzazione non ne aveva più ed era l'ultimo in fila), ha portato a casa il premio come migliore in finale, e Santiago Alvarez Fourcade ha avuto una rimonta perfetta: quasi un anno di inattività e campione in Nuova Zelanda e contro la Nuova Zelanda.
Rodrigo Esgro, che alla fine ha ottenuto la medaglia di campione (l’organizzazione non ne aveva più ed era l’ultimo in fila), ha portato a casa il premio come migliore in finale, e Santiago Alvarez Fourcade ha avuto una rimonta perfetta: quasi un anno di inattività e campione in Nuova Zelanda e contro la Nuova Zelanda.Premere UAR

Gli argentini hanno ballato in cerchio attorno alla coppa, saltando intrecciati, e tra loro c’era Santiago Gomez Cora, che stava filmando in contemporanea con il suo telefono. L’allenatore è una storia di major, sia come giocatore (230 tentativi, record nazionale) che come allenatore, cioè L’Argentina vince la quarta tappa È un’altra pietra miliare nel tuo curriculum. Che non aveva davvero niente di meno: Medaglia di bronzo a Tokyo 2020

La più grande esperienza storica e allenatore della nazionale, Santiago Gómez Cora, acclamato con Isgró, è il più grande riferimento argentino nei Sevens.
La più grande esperienza storica e allenatore della nazionale, Santiago Gómez Cora, acclamato con Isgró, è il più grande riferimento argentino nei Sevens.Premere UAR

Nessuno ha vinto eventi a sette come la Nuova Zelanda. Nessuno in questo paese ha vinto tanto quanto la gente del posto. e Puma 7s Ha preso possesso del trofeo nella terra del rugby, l’ha fatto cadere dalle mani del padrone di casa e ha restituito 12 punti indietro Nel mezzo del gioco ci sono i risultati Los Angeles 2004E San Diego 2009 S Vancouver 2022 Valevano molto per il rugby nazionale, ma questo è il primo fuori dall’America e date le circostanze è di gran lunga il più degno e prezioso del Sevens World Tour. C’è ancora molta strada da fare prima dell’esito della stagione, che ora l’Argentina ha Terzo posto Insieme a 59 punti, due in meno degli Stati Uniti e quattro in meno degli All Blacks 7, dopo quattro stagioni su 11. Ma oggi lo sport degli albicelesti può essere felice, molto felice per questi altri gli amici

Luciano Gonzalez festeggia con una bella prestazione ad Hamilton.
Luciano Gonzalez festeggia con una bella prestazione ad Hamilton.Premere UAR
Ulteriori informazioni su The Trust Project