Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Stellantis apre il suo primo centro di economia circolare a Torino, in Italia |  società di comunicazione

Stellantis apre il suo primo centro di economia circolare a Torino, in Italia | società di comunicazione

  • È stato avviato il SUSTAINera Circular Economy Center, situato nel complesso Stellantis Mirafiori, con attività di rigenerazione di motori, cambi e batterie ad alta tensione per veicoli elettrici, nonché di ricondizionamento e rottamazione di veicoli, a cui si prevede di aggiungere ulteriori attività.
  • Con un investimento di 40 milioni di euro, il Circular Economy Center prevede di impiegare 550 persone entro il 2025.
  • Il centro economico circolare all’avanguardia di 73.000 metri quadrati utilizza strutture rinnovate per ospitare un modello di produzione e consumo sostenibile.
  • La Circular Economy Zone svolge un ruolo essenziale nell’obiettivo di Stellantis di diventare un’azienda a zero emissioni di carbonio entro il 2038.
  • La business unit Circular Economy genererà ricavi per oltre 2 miliardi di euro entro il 2030 nell’ambito del piano Dare Forward 2030.

Amsterdam, 23 novembre 2023 – Stellantis Nevada Si è tenuta oggi la cerimonia ufficiale di apertura del Centro SUSTAINera Circular Economy (CE Hub) presso il Complesso Mirafiori di Torino (Italia). L’azienda ha un piano globale volto al raggiungimento dei suoi obiettivi Aspirazioni Nel campo dell’economia circolare attraverso un approccio a 360 gradi basato sulla strategia delle 4R: rinnovare, riparare, riutilizzare e riciclare.

Gli obiettivi principali di questo centro avanzato di economia circolare sono prolungare la vita utile di parti e veicoli, garantendo che durino il più a lungo possibile. Quando ciò non è possibile, i materiali giunti al termine della loro vita utile vengono raccolti dalle aree di riciclo e rottamazione per essere riciclati e reimmessi nel ciclo produttivo per realizzare nuovi veicoli e componenti. Il Centro CE ospiterà inizialmente quattro attività che metteranno in pratica la Strategia 4R, con l’obiettivo di ampliarne l’applicazione:

  • Rigenerazione: i componenti usati, usurati o difettosi, come motori, cambi e batterie di veicoli elettrici, vengono smontati, puliti e rigenerati secondo le specifiche originali del produttore dei componenti, mantenendo lo stesso livello di qualità. L’obiettivo è offrire un’alternativa sostenibile e accessibile con il marchio SUSTAINera all’interno dell’offerta di ricambi Stellantis. Si prevede che la struttura gestirà più di 50.000 articoli rigenerati entro il 2025, un numero che salirà a 150.000 articoli entro il 2030.
  • Centro di smistamento (riproduzione e riciclaggio): circa 2,5 milioni di parti usate, note come “core parts” (componenti principali), forniranno attività di riciclo e riciclo presso la struttura entro il 2025, un numero che salirà a 8 milioni entro il 2030.
  • Ricondizionamento del veicolo (riparazione, rigenerazione e riutilizzo): i veicoli verranno riparati esteticamente e meccanicamente utilizzando parti nuove, rigenerate o usate e quindi riproposti tramite SPOTiCAR, il programma Usato certificato dal produttore di Stellantis e la rete di vendita e assistenza di Stellantis & You . .
  • Rottamazione dei veicoli (riciclaggio, rigenerazione, riutilizzo): alla fine del loro ciclo di vita, i veicoli diventano una preziosa fonte di parti che possono essere rigenerate, riutilizzate o utilizzate come materiali di riciclaggio. Nello specifico, le parti OEM usate gestite da CE Hub combineranno l’inventario disponibile del nostro partner B-Parts per fornire un’offerta di riutilizzo SUSTAINera.

Il Centro CE ad alte prestazioni genererà efficienze e sinergie tra diverse aree di attività e migliorerà l’integrazione verticale di materiali e processi.

Stellantis sta sviluppando le proprie capacità, attrezzature e strutture per cambiare il proprio modello di consumo, creando così un ecosistema intelligente e integrato volto a ridurre l’impatto ambientale e gestire meglio l’ambizioso obiettivo di decarbonizzazione dell’azienda: zero emissioni nette di carbonio entro il 2038.

John Elkann, Presidente di Stellantis, e Carlos Tavares, CEO di Stellantis, hanno aperto le operazioni e hanno partecipato alla cerimonia del taglio del nastro. L’apertura del Circular Economy Center a Mirafiori, insieme al Battery Technology Center recentemente annunciato, rafforza l’impegno di Stellantis nei confronti dell’Italia e dei suoi lavoratori nel Paese.

“Il Circular Economy Center riunisce una serie di competenze e attività volte a creare un centro di eccellenza ad alte prestazioni in Europa”, ha affermato Carlos Tavares, CEO di Stellantis. “Mentre cresciamo in questo ambito, stiamo lavorando per industrializzare il recupero e il riutilizzo sostenibile dei materiali, creando nuove tecnologie e capacità avanzate. Sappiamo che il nostro impegno nella rigenerazione, riparazione, riutilizzo e riciclaggio non solo allevierà la pressione sul pianeta, ma porterà anche valore finanziario a Stellantis, proteggendo il nostro futuro comune mentre trasformiamo rapidamente il nostro modello di business di produzione e consumo.

“Questo nuovo investimento della nostra azienda qui a Torino dimostra l’impegno di Stellantis nei confronti dell’Italia nel contesto dell’evoluzione del nostro settore e anche la capacità delle nostre comunità di rinnovarsi costruendo il proprio futuro”, ha affermato John Elkann, Presidente di Stellantis. Tutti gli stakeholder e Stellantis condividono la stessa ambizione e concordano su un percorso comune, le idee diventano realtà, e il Circular Economy Center che abbiamo inaugurato oggi ne è la prova. “Sarà una fabbrica modello nel settore automobilistico che coniuga rispetto dell’ambiente e sviluppo economico”.

Stellantis ha adottato un approccio di economia circolare, consentendo alle strutture di investire 40 milioni di euro. Il Centro CE occupa una superficie complessiva di 73.000 metri quadrati, di cui 55.000 recuperati da una struttura parzialmente dismessa. Nel processo, Stellantis ha anche riciclato più di 5.000 tonnellate di metallo da asset preesistenti. Le attrezzature e i macchinari della struttura sono stati importati da altre località, con un risparmio del 55% sull’acquisto di nuovi macchinari e attrezzature. La fabbrica conta attualmente 170 dipendenti qualificati. Si prevede che questo numero salirà a circa 550 persone entro il 2025.

Oltre a supportare le sue attività principali, il Circular Economy Center integra le recenti azioni intraprese da Stellantis per rafforzare il suo ecosistema elettrico globale e sostenere le sue aspirazioni a raggiungere la neutralità del carbonio, tra cui:

  • Collegamento con Urano Effettuare operazioni di pretrattamento nel processo di riciclaggio delle batterie dei veicoli elettrici per recuperare cobalto, nichel e litio dai giganteschi rifiuti di fabbrica e dai veicoli a fine vita.
  • Costituzione di progetto comune Sostenitore valorotto SAS con Gallo Per gestire i veicoli a fine vita.
  • Collaborare con Kenomico Sviluppare la transizione verso veicoli commerciali leggeri elettrici (retrofit). Il prototipo può attualmente essere visto (fino al 25 novembre) alla fiera Solutrans, che si terrà all’Eurexpo di Lione, in Francia.
  • Sono previste la creazione di alleanze strategiche volte all’ottenimento di materie prime per le batterie delle auto elettriche e la creazione di sei fabbriche giganti in Europa e Nord America.
  • Apri il tuo primo Centro tecnologico sulle batterie Al complesso di Mirafiori test interni e sviluppo di batterie per auto elettriche.

La Circular Economy Business Unit di Stellantis è una delle sette società in crescita menzionate nel piano strategico Avanti audace verso il 2030L’obiettivo è raggiungere un fatturato di oltre 2 miliardi di euro entro il 2030.

A proposito di Stellantis

Stellantis NV (NYSE: STLA / Euronext Milano: STLAM / Euronext Parigi: STLAP) è uno dei principali produttori automobilistici e fornitori di mobilità a livello mondiale. I suoi marchi storici e iconici incarnano la passione dei suoi fondatori e degli attuali clienti nei loro prodotti e servizi innovativi, come Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Citroen, Dodge, DS Automobiles, Fiat e Jeep.®Lancia, Maserati, Opel, Peugeot, Ram, Vauxhall, Free2move e Leasys. Spinti dalla nostra diversità, guidiamo il modo in cui si muove il mondo e aspiriamo a diventare il leader nella tecnologia della mobilità sostenibile, non il più grande, creando valore aggiunto per tutte le parti interessate e le comunità in cui operiamo. per maggiori informazioni, www.stellantis.com.

Informazioni interattive – Infografiche – Attività e interventi – Centro Economia Circolare Mirafiori: connessione

READ  Iberia ed El Corte Ingles si alleano per attirare gli inglesi nello shopping duty-free