Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Siviglia e Roma determinano la Champions League a Budapest |  Alla partita parteciperanno giocatori argentini di entrambe le squadre

Siviglia e Roma determinano la Champions League a Budapest | Alla partita parteciperanno giocatori argentini di entrambe le squadre

Il Siviglia dalla Spagna, la squadra che ha vinto di più nel torneo con quattro titoli, e con essa cinque argentini nella sua squadra, giocherà contro la Roma italiana, che include Paulo Dybala di Cordoba, anche se soffre di un problema fisico, in finale del 14. Edizione della Lega Europea.

La partita si giocherà alla Puskas Arena, a Budapest, a partire dalle 16:00, e sarà diretta dall’inglese Anthony Taylor, e trasmessa da ESPN TV e dalla piattaforma Star+.

In caso di pareggio entro 90 minuti, si giocheranno altri 30 minuti e, in caso di parità, verrà utilizzata l’identificazione con tiri dal dischetto per determinare il nuovo campione, che aggiungerà una stella e si qualificherà per la Champions Lega la prossima stagione.

Il secondo torneo più importante d’Europa a livello di club sarà dedicato a un nuovo campione di Budapest, che succederà all’Eintracht Francoforte, incoronato lo scorso anno.

A Siviglia partirà titolare l’argentino Lucas Ocampos, e tra i sostituti ci saranno i connazionali Gonzalo Montiel, Eric Lamela e Alejandro Gomez, mentre Marcos Acuña del Neuquen salterà la finale per squalifica per espulsione.

A Roma Dybala è in dubbio per un infortunio alla caviglia, anche se si tratta di una partita finale, e poiché è uno dei l’allenatore della squadra portoghese Jose Mourinho, il giocatore preferito, è probabile che occuperà un posto tra i sostituti. .

Siviglia e Roma non stanno facendo una buona stagione e stanno affrontando scarse prestazioni in campionato. La squadra di Sevillian è 11esima in patria con 49 unità, 39esima dietro i campioni del Barcellona alla scadenza; Mentre la Roma in Prima Divisione italiana è al sesto posto con 60, dietro al Napoli con 27, a una giornata dalla fine.

READ  Storia della Nazionale italiana: quanti titoli, Mondiali ed Europei ha vinto nella sua storia

Questa finale è molto importante per entrambi perché classificherà la vincitrice della UEFA Champions League, dopo la Gloria che è la seconda coppa più importante del continente europeo organizzata dalla UEFA.

Il Siviglia intende continuare a dare il massimo con questa competizione, che ha già vinto sei volte, due delle quali (2006 e 2007) la Coppa UEFA e quattro volte (2014, 2015, 2016 e 2020) l’Europa League, iniziata così nel 2009.

La nazionale di Siviglia era allenata dall’argentino Jorge Sampaoli, ma dopo il suo esonero, l’arrivo di Jose Luis Mendelibar ha rivitalizzato la squadra che ha sfiorato la retrocessione, con solo due sconfitte in 15 partite.

La Roma ha perso la finale di Coppa dei Campioni nel 1991 contro l’Inter, ed è caduta in finale di Coppa dei Campioni (l’odierna Champions) nel 1983 contro il Liverpool, in Inghilterra, e ha spezzato la maledizione lo scorso anno vincendo, guidata dal portoghese José Mourinho, la Conference League sconfiggendo Feyenoord olandese in finale.

Una vittoria a Budapest potrebbe mettere la Roma sulla mappa del calcio europeo e consentirebbe anche a Mourinho di essere il primo allenatore a vincere questa competizione con tre squadre diverse, dopo averlo fatto con Porto de Portugal (2003) e Manchester United (2017).

A Roma, a destare preoccupazione è l’evolversi dell’infortunio alla caviglia di Dybala, tassello fondamentale del suo 3-4-2-1 di collegamento tra il centrocampo e l’unica punta, l’inglese Tammy Abraham.

Il Siviglia ha raggiunto l’Europa League arrivando terzo nel girone di Champions League e poi ha eliminato PSV Eindhoven (Olanda), Fenerbahçe (Turchia), Manchester United (Inghilterra) e Juventus (Italia). Ha giocato 8 partite, 4 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte.

READ  Godoy Cruz e Velez hanno pareggiato nella prima partita nella storia di 11 della Pro League

La Roma è arrivata seconda nel Gruppo C, poi ha eliminato Salisburgo (Austria), Real Sociedad (Spagna), Feyenoord (Olanda) e Bayer Leverkusen (Germania). Ha giocato 14 partite, con 7 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte.