Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Scoperta “impressionante”: sostengono di aver scoperto i resti di una nuova specie di dinosauro negli Stati Uniti.

Inserito:

28 novembre 2021 19:11 GMT

L’animale era lungo da sette a nove metri e aveva una bocca simile al becco di un’anatra.

Un gruppo di scienziati nel Missouri, negli Stati Uniti, ha scoperto le ossa di un dinosauro che gli apparteneva Un tipo che non è stato determinato prima. L’esatta posizione della scoperta è stata tenuta segreta fino a quando non è stata adeguatamente messa in sicurezza.

Jay Darrow, il capo paleontologo della squadra, ha detto ai media locali Fox2Now È lo scheletro di un giovane esemplare, la cui specie prende il nome Parrosaurus Missouriensis.

“Non riesco a immaginare niente di più impressionante di quello che abbiamo scoperto qui”, ha detto Darrow. “Un nuovo genere di specie. Ho [un] Una scoperta globale.

Dopo la scoperta, altri gruppi di paleontologi sono arrivati ​​sul sito per effettuare ulteriori scavi, e non passò molto tempo prima. Trova un altro campione di Parrosaurus Missouriensis, sebbene questa volta fosse un adulto.

“Questo, infatti, sito meravigliosoha affermato Pete Makovsky, professore di scienze della terra e dell’ambiente presso l’Università del Minnesota.

Makovicki ha aggiunto di aver scoperto dinosauri in più luoghi in tutto il mondo, ma considera il sito del Missouri uno dei siti di dinosauri più singolari e potrebbe ancora preservare i resti di altri dinosauri.

In effetti, già negli anni ’40, i proprietari originali della proprietà trovarono ossa che erano state inviate allo Smithsonian Institution e successivamente fu confermata l’appartenenza a un dinosauro, ma Non sono state condotte indagini più dettagliate.

Più tardi negli anni ’70, la proprietà fu acquistata e da allora gli scavi sono continuati.

Secondo i ricercatori, Parrosaurus Missouriensis era un erbivoro Tra sette e nove metri Aveva una bocca simile al becco di un’anatra.

READ  Gli scienziati della NASA scoprono la "cometa più grande mai vista"