Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ritrovato in Italia un film inedito di Orson Welles |  Cinema |  divertimento

Ritrovato in Italia un film inedito di Orson Welles | Cinema | divertimento

Incredibilmente è stato ritrovato in Italia un film muto del 1938 del regista Orson Welles, ritenuto perduto. È già stato restaurato e sarà esposto il prossimo ottobre, come annunciato dal Museo internazionale di fotografia e film George Eastman House.

Il museo, con sede a Rochester, nello stato di New York, ha spiegato che “To Much Johnson”, un’opera che Welles aveva intenzione di mettere insieme per adattare un’opera teatrale, non è mai stata pubblicata ed è rimasta incompiuta.

Il film, che risale agli inizi della carriera del regista e attore americano, è stato ritrovato in un magazzino a Pordenone (Venezia-Friuli, nord-est d'Italia) da dipendenti del Cinemazzero Arts Center, secondo George Eastman House.

Too Much Johnson è stato prodotto per il Mercury Theatre, la famosa compagnia teatrale fondata da Orson Welles (1915-1985) e dal produttore John Houseman, e aveva come protagonisti, tra gli altri, Joseph Cotten e l'allora moglie del regista, Virginia Nicholson.

Cinemazero ha donato la copia a uno dei suoi grandi archivi cinematografici, La Cineteca del Friuli, da dove è stata trasportata a casa di George Eastman per il restauro.

Finora si pensava che l'unica copia conosciuta di Too Much Johnson fosse andata perduta nell'incendio che distrusse la casa di Orson Welles, alla periferia di Madrid, nel 1970.

“Avere tra le mani lo stesso film che Orson Welles ha montato personalmente 75 anni fa evoca sensazioni impossibili da descrivere”, ha affermato Paolo Cerci Ossai, curatore del progetto.

Maggiori informazioni: Galleria

Anteprima mondiale
Il 9 ottobre sarà presente alla Giornata del Cinema Muto, il primo festival cinematografico internazionale di questo genere che si tiene dal 1982 a Pordenone.

READ  È così che Javier Nesli ha vinto la battaglia legale contro Vicky Xepolitakis