Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ritorno alla gloria: Egan Bernal è stato incoronato campione del Giro de Italia

Egan Bernal ha conquistato il suo primo titolo al Giro d’Italia. Foto: REUTERS / Jennifer Lorenzini.

Egan Bernal Ha fatto di nuovo la storia per i Giochi colombiani e dopo 12 giorni in cui ha indossato la testa della “Maglia Rosa”, è stato in grado di vincere Il suo primo titolo al Giro d’Italia. Il ciclista nazionale realizza la 21° tappa test personale del tempo 1:59″ in più dell’italiano Damiano Caruso E 3:23 contro gli inglesi Simon Yates (3º).

Bernal ha segnato il tempo richiesto con i suoi rivali nell’ultima giornata di campionato nella capitale italiana, Milano. Con questo, il corridore della squadra INEOS Granatieri l’ho cresciuta Seconda corona ai Grand Tours Il Tour de France è stato livellato dopo essere stato dedicato nel 2019 Nero Quintana Come il latinoamericano con più titoli in tre settimane di gare.

Zibaguerino arrivato nel tempo 24° risultato più alto ha perso 30 secondi Con Caruso ha fatto un buon cronometro e alla fine ha chiuso Secondo in classifica generale Alle 1:29 alle. Per quanto riguarda gli europei, poiché è un ciclista professionista, la sua decisione migliore, inoltre, è capire che è venuto a Zero per la lingua spagnola. Michael Landa, Ha dovuto cadere a causa della caduta. Simon Yates, Nella migliore delle ipotesi la terza settimana, ha raggiunto il picco Terzo In generale (4:15), suo Seconda fase In questo tipo di corsa.

Con la nuova dedica, Egan, in 24 anni Completato quest’anno, è diventato Il terzo pilota più giovane La storia dei campioni di Tour e Zero ha superato solo due pietre miliari in un gioco come quello italiano Gino Bardali e belga Eddie Merk.

READ  Il tocco dell'Italia alla Spagna di Enrique Juliana

Daniel Felipe Martinez (INEOS Grenadiers) ha chiuso anche un grande Zero de Italia, in seguito, Il giorno 14 è il momento migliore, è riuscito a salire fino alla quinta casella della classifica, completando così la sua Il Grand Tour è il miglior risultato. Nato a Sonda, Gundinamarca, il portoghese aveva gli stessi minuti e secondi rimasti Jono Almeida, Il colombiano lo ha superato In mille.

italiano Caro Flippo (INEOS Grenadiers) ancora una volta ha insegnato le sue abilità guidando contro il tempo e ha vinto la tappa con il record finale 0:33:48. Da segnalare inoltre che in questo modo si è verificata una foratura nella parte finale della Giornata Mondiale dei Campioni. Il secondo miglior tempo è arrivato dal francese Rami Kawagna, Chi era 12 secondi dietro l’occhio, ma purtroppo chi ha girato una curva ed è caduto contro la guardia. La tappa quel giorno fu chiusa anche dagli italiani Edoardo Affini, Fino a tredici secondi.

Livello di classificazione 21:

1. Filippo Khanna (ITA / INEOS Granatieri) – 4° 27 ’53’

2. Remy Cavagna (FRA / Quick Step) – 00:12

3. Eterdo Affini (IDA / Jumbo-Wisma) – 00:13

4. Matteo Chopro (IDA / Astana) – 00:14

5. Joey Almeida (POR / Passaggio rapido) – 00:27

6. Max Walseat (ALE / Qhubeka ASSOS) – 00:33

7. Alberto Pettiole EF Education – 00:34

14. Daniel Felipe Martinez (COL / INEOS Granatieri) – 01:21

17. Damiano Caruso (IDA / Bahrein) – 01:23

24. Egan Orley Bernal (COL / INEOS Granatieri) – 01:53

Classifica Generale Finale:

1. Egan Orley Bernal (COL / INEOS Granatieri) – 86:17:28

2. Damiano Caruso (IDA / Bahrein) – 01:29

READ  Frank Ribery, leggenda del calcio mondiale, firma per la Salernitana

3. Simon Yates (cambio GPR / PikeX) – 06:40

4. Aleksandr Vlasov – 07:07

5. Daniel Felipe Martinez (COL / INEOS Granatieri) – 07:24

6. Jono Almeida (POR / Passaggio rapido) – 07:24

Confine Romaine (FRA / DSM) – 08:05

8. Hugh Karthi (GPR / EF Education) – 08:56

36. Harold Tejada (COL / Astana) – 2:01:12

39. Einar Rubio (COL / Movistar) – 16:48

Continua a leggere: