Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ritorno alla gloria: Egan Bernal è stato incoronato campione del Giro de Italia

Egan Bernal ha conquistato il suo primo titolo al Giro d’Italia. Foto: REUTERS / Jennifer Lorenzini.

Egan Bernal Ha fatto di nuovo la storia per i Giochi colombiani e dopo 12 giorni in cui ha indossato la testa della “Maglia Rosa”, è stato in grado di vincere Il suo primo titolo al Giro d’Italia. Il ciclista nazionale realizza la 21° tappa test personale del tempo 1:59″ in più dell’italiano Damiano Caruso E 3:23 contro gli inglesi Simon Yates (3º).

Bernal ha segnato il tempo richiesto con i suoi rivali nell’ultima giornata di campionato nella capitale italiana, Milano. Con questo, il corridore della squadra INEOS Granatieri l’ho cresciuta Seconda corona ai Grand Tours Il Tour de France è stato livellato dopo essere stato dedicato nel 2019 Nero Quintana Come il latinoamericano con più titoli in tre settimane di gare.

Zibaguerino arrivato nel tempo 24° risultato più alto ha perso 30 secondi Con Caruso ha fatto un buon cronometro e alla fine ha chiuso Secondo in classifica generale Alle 1:29 alle. Per quanto riguarda gli europei, poiché è un ciclista professionista, la sua decisione migliore, inoltre, è capire che è venuto a Zero per la lingua spagnola. Michael Landa, Ha dovuto cadere a causa della caduta. Simon Yates, Nella migliore delle ipotesi la terza settimana, ha raggiunto il picco Terzo In generale (4:15), suo Seconda fase In questo tipo di corsa.

Con la nuova dedica, Egan, in 24 anni Completato quest’anno, è diventato Il terzo pilota più giovane La storia dei campioni di Tour e Zero ha superato solo due pietre miliari in un gioco come quello italiano Gino Bardali e belga Eddie Merk.

READ  Conti in sospeso con l'Italia di Luis Enrique, da Dassault alla Roma

Daniel Felipe Martinez (INEOS Grenadiers) ha chiuso anche un grande Zero de Italia, in seguito, Il giorno 14 è il momento migliore, è riuscito a salire fino alla quinta casella della classifica, completando così la sua Il Grand Tour è il miglior risultato. Nato a Sonda, Gundinamarca, il portoghese aveva gli stessi minuti e secondi rimasti Jono Almeida, Il colombiano lo ha superato In mille.

italiano Caro Flippo (INEOS Grenadiers) ancora una volta ha insegnato le sue abilità guidando contro il tempo e ha vinto la tappa con il record finale 0:33:48. Da segnalare inoltre che in questo modo si è verificata una foratura nella parte finale della Giornata Mondiale dei Campioni. Il secondo miglior tempo è arrivato dal francese Rami Kawagna, Chi era 12 secondi dietro l’occhio, ma purtroppo chi ha girato una curva ed è caduto contro la guardia. La tappa quel giorno fu chiusa anche dagli italiani Edoardo Affini, Fino a tredici secondi.

Livello di classificazione 21:

1. Filippo Khanna (ITA / INEOS Granatieri) – 4° 27 ’53’

2. Remy Cavagna (FRA / Quick Step) – 00:12

3. Eterdo Affini (IDA / Jumbo-Wisma) – 00:13

4. Matteo Chopro (IDA / Astana) – 00:14

5. Joey Almeida (POR / Passaggio rapido) – 00:27

6. Max Walseat (ALE / Qhubeka ASSOS) – 00:33

7. Alberto Pettiole EF Education – 00:34

14. Daniel Felipe Martinez (COL / INEOS Granatieri) – 01:21

17. Damiano Caruso (IDA / Bahrein) – 01:23

24. Egan Orley Bernal (COL / INEOS Granatieri) – 01:53

Classifica Generale Finale:

1. Egan Orley Bernal (COL / INEOS Granatieri) – 86:17:28

2. Damiano Caruso (IDA / Bahrein) – 01:29

READ  Finale di Coppa Italia: lotta tra colombiani

3. Simon Yates (cambio GPR / PikeX) – 06:40

4. Aleksandr Vlasov – 07:07

5. Daniel Felipe Martinez (COL / INEOS Granatieri) – 07:24

6. Jono Almeida (POR / Passaggio rapido) – 07:24

Confine Romaine (FRA / DSM) – 08:05

8. Hugh Karthi (GPR / EF Education) – 08:56

36. Harold Tejada (COL / Astana) – 2:01:12

39. Einar Rubio (COL / Movistar) – 16:48

Continua a leggere: