Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Qual è la differenza tra prestito, sovvenzione e mutuo?

Ci sono alcuni termini che spesso vengono utilizzati come fossero dei sinonimi, ma in effetti non lo sono affatto. Accade soprattutto per prestito e mutuo, che in effetti hanno delle caratteristiche in comune; sovvenzione è invece un termine decisamente più particolare, sfruttato per indicare sì un contributo in denaro, ma che si configura in maniera assai differente da un prestito.

Cos’è un prestito

Un prestito è un finanziamento che permette a un soggetto, chiamato debitore, di ottenere del denaro da un altro soggetto, da un ente o da un istituto, chiamato creditore. I prestiti possono essere ottenuti da persone fisiche, si chiamano in questo caso prestiti personali, o anche da società, aziende o enti di varia natura. Un prestito finalizzato è una tipologia particolare di finanziamento, in cui il debitore dichiara quale sia la finalità per la quale sta chiedendo del denaro; un prestito non finalizzato invece consente al debitore di ottenere una somma di denaro, che poi potrà utilizzare come meglio crede. Non offrendo alcun genere di garanzia in cambio del denaro ricevuto, per ottenere un prestito personale facilmente è bene presentare all’istituto di credito un’attestazione di reddito, come ad esempio una busta paga per un lavoratore dipendente o il modello Unico dell’anno precedente per un lavoratore autonomo. Esistono diverse tipologie di prestito personale, come ad esempio il prestito con cessione del quinto dello stipendio. Quando si chiede un prestito personale è bene informarsi subito sui tassi di interesse offerti dalla banca.

Cos’è un mutuo

Anche il mutuo è un tipo di finanziamento, che si richiede però offrendo un bene come garanzia. La banca pone un ipoteca su tale bene: nel caso in cui il creditore non dovesse saldare alcune delle rate previste, il creditore diviene unico proprietario del bene ipotecato. Si accende un mutuo soprattutto per l’acquisto o la ristrutturazione di un immobile; in particolare in Italia sono molti coloro che accendono un mutuo per l’acquisto della prima casa, in cui andranno a vivere; questa tipologia di mutuo gode di alcune interessanti agevolazioni. Mentre un prestito personale può avere una durata del periodo di ammortamento che raggiunge i 10 anni, i mutui possono durare anche 20 o 30 anni. Tale durata e il fatto di fornire una precisa garanzia immobiliare consente di ottenere tassi di interesse particolarmente vantaggiosi, inferiori rispetto a quelli sui prestiti personali di vari punti percentuali. Inoltre con un mutuo è possibile ottenere somme di denaro molto più elevate rispetto a quelle concesse con un classico prestito personale.

READ  Questo è il '9' argentino convocato in Italia da Mancini

Cos’è una sovvenzione

In termini generali, una sovvenzione è una quantità di denaro che un ente offre a una persona o a una società per continuare la propria attività. Lo Stato italiano e la Comunità europea, ad esempio, offrono diverse tipologie di sovvenzioni, la gran parte delle quali sono a fondo perduto: chi riceve una certa quantità di denaro sotto forma di sovvenzione non ha alcun tipo di obbligo per quanto riguarda la sua restituzione. In termini meramente tecnici, una sovvenzione bancaria è invece una somma di denaro che la banca cede a un cliente a fronte di una cambiale o di una dichiarazione di pagamento. Una sovvenzione bancaria può quindi essere considerata una tipologia di prestito, in genere con interessi abbastanza elevati.