Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Proteste in Spagna e Italia contro l'attacco israeliano a Gaza |  Sono stati innalzati striscioni che chiedevano la fine del genocidio in Palestina.

Proteste in Spagna e Italia contro l'attacco israeliano a Gaza | Sono stati innalzati striscioni che chiedevano la fine del genocidio in Palestina.

Migliaia di persone hanno marciato per Madrid e altre città spagnole questo sabato, portando bandiere palestinesi e scandendo slogan anti-israeliani, chiedendo la fine del “genocidio in Palestina”.In Italia, manifestanti filo-palestinesi si scontrano con la polizia a Vicenza.

Le proteste iberiche sono state indette dalla Rete di Solidarietà contro l'Occupazione della Palestina (RESCOP), che riunisce più di cinquanta organizzazioni, gruppi e basi civili di tutta la Spagna per chiedere la fine del genocidio contro il popolo palestinese. Fine del commercio di armi e rottura dei rapporti con Israele.

A Madrid 25.000 persone – secondo rappresentanti del governo – hanno manifestato nel centro della città portando bandiere palestinesi, cantando “Israele è l'assassino di un bambino palestinese” e “Questa non è una guerra, questo è un genocidio”. Molti partecipanti indossavano la tradizionale sciarpa palestinese, o kufiyya.

Crollo in Italia

In Italia, La polizia ha accusato i manifestanti che avevano lanciato oggetti e razzi durante una protesta contro la presenza di Israele alla fiera dell'oro nella città di Vicenza., il nord del paese. I disordini sono scoppiati quando un gruppo che portava striscioni con la scritta “Stop alla guerra mondiale” e “Palestina libera” ha tentato di deviare il corteo per raggiungere la Fiera di Vicenza. Con idranti.

Secondo i resoconti dei media, dieci agenti sono rimasti feriti durante lo scontro con lievi tagli e contusioni, e non sono stati segnalati feriti tra i manifestanti. Inoltre, la Questura di Vicenza ha sporto denuncia contro cinque persone che hanno lanciato oggetti contro le forze dell'ordine. Una seconda manifestazione di 3mila persone, organizzata dalla comunità palestinese veneta con lo slogan “No a Israele alla Fiera dell'Oro di Vicenza”, ha attraversato senza incidenti le vie della città.

READ  L'Italia è a un punto dalla conquista della Romania