Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Paura e incertezza: le viscere fuse di Chernobyl stanno diventando più grandi e gli scienziati non sanno perché

15/12/2000 Foto d’archivio della zona di esclusione di Chernobyl. Politica internazionale dell’Europa Ucraina YURI KOZYREV

Negli ultimi cinque anni, un sensore che ha monitorato le emissioni di neutroni in profondità nei rottami della centrale nucleare di Chernobyl ha registrato. Graduale aumento dell’attività.

Il conteggio verso l’alto potrebbe essere nullo. Potrebbe persino indietreggiare in tempo. Gli scienziati non sono del tutto interessati al rischio, poiché la possibilità di una reazione di fissione nucleare selvaggia in futuro non può essere esclusa fino a quando non sappiamo cosa succede.

Sfortunatamente, la posizione precisa dei materiali in decomposizione sotto le macerie e le pesanti lastre di cemento rende più difficili le indagini dettagliate e le possibili soluzioni.

Anche Richard Stone ha riferito dalla rivista ScienzaI ricercatori dell’Istituto per i problemi di sicurezza delle centrali nucleari (ISPNPP) a Kiev, in Ucraina, non hanno ancora determinato se il picco di neutroni osservato preannuncia un disastro imminente o se si tratta più di una tempesta in una tazza nucleare.

Una vista della centrale nucleare di Chernobyl durante un tour della regione, Ucraina, 23 aprile 2021. Reuters / Gleb Jaranesh
Una vista della centrale nucleare di Chernobyl durante un tour della regione, Ucraina, 23 aprile 2021. Reuters / Gleb Jaranesh

“Ci sono molte incertezze” dijo a Stone Maxim Saveliev de ISPNPP. “Ma non possiamo escludere la possibilità [un] incidente”.

In quello che potrebbe essere il peggior incidente nucleare della storia, Il reattore dell’Unità 4 del complesso di Chernobyl ha subito un crollo devastante alla fine di aprile 1986. Dopo un’interruzione di corrente imprevista durante un test di sicurezza chiave.

Le esplosioni di vapore compresso hanno rilasciato uno strato di materiale radioattivo in tutta Europa, contribuendo alla morte prematura di decine di migliaia di persone.

READ  Diretto: il missile cinese fuori controllo si sta avvicinando al suolo e non si sa dove andrà a scontrarsi

All’interno delle stanze e dei corridoi della struttura stessa demolita, il combustibile di uranio surriscaldato viene raccolto in bacini mescolati con rivestimento di zirconio fuso, barre di controllo in grafite e sabbia liquefatta per produrre lava infernale che alla fine si solidifica in grumi monolitici di materiale contenente il combustibile o FCM.

Nel corso dei decenni, Gli isotopi dell’uranio hanno continuato a emettere occasionalmente neutroni dal loro nucleo. Coloro che si avvicinano abbastanza al nucleo di un altro isotopo corrono il rischio di sconvolgere il loro delicato equilibrio, provocando il rilascio di più neutroni.

Data una concentrazione sufficientemente alta di atomi, La reazione a catena dei neutroni vaganti può generare enormi quantità di energia in un breve periodo di tempo, con conseguenze esplosive.

Centrale nucleare di Chernobyl dopo l'esplosione.
Centrale nucleare di Chernobyl dopo l’esplosione.

I neutroni che vengono espulsi dal calore in decomposizione dell’atomo di uranio di solito si muovono così rapidamente che non possono essere catturati facilmente. Tutto questo cambia quando i neutroni sono costretti a passare attraverso determinati mezzi, come l’acqua. Se vengono rallentati, hanno molte più possibilità di attaccarsi ai nuclei e provocare la loro decomposizione.

Tenendo in considerazione , Non sorprende che i tassi di scissione all’interno degli FCM aumentino ogni volta che si bagnano.

Per anni si sono appollaiati sotto una bara eretta frettolosamente conosciuta come il Santuario, Le macerie dell’Unità 4 sono rimaste quasi esposte alle intemperie, permettendo alla pioggia battente di penetrare nel groviglio di cemento fatiscente e vecchi macchinari.

Tra i timori che l’acqua piovana potesse accelerare la fissione all’interno degli FCM, gli ingegneri sono stati in grado di coprirne la maggior parte con una soluzione di neutroni assorbenti il ​​nitrato di gadolinio.

READ  Solo e senza elettricità: la storia di un marinaio che ha trascorso quattro anni intrappolato in una nave

La costruzione di un tetto più robusto sul sito è stata completata nel novembre 2016. La spaziosa struttura, chiamata New Safe Confinement (NSC), fa un lavoro molto migliore nel mantenere tutto asciutto.

Tuttavia, lo spazio sotto il precedente reattore dell’Unità IVQuella che in precedenza era la stanza 305/2, sta ancora vibrando e le emissioni di neutroni sono aumentate lentamente ma notevolmente dalla creazione del Consiglio di sicurezza nazionale.

Supponendo che non sia umido, non è chiaro perché il numero di neutroni stia lentamente aumentando. Sulla base del calcolo dell’ISPNPP, questa particolare miscela di materiali potrebbe avere più tempo per generare reazioni a catena dei neutroni mentre si asciugano.

Centrale nucleare di Chernobyl (Ucraina), con l'edificio di contenimento installato sopra il reattore n. 4. Maggio 2017. German-Oryzaula, autore presentato
Centrale nucleare di Chernobyl (Ucraina), con l’edificio di contenimento installato sopra il reattore n. 4. Maggio 2017. German-Oryzaula, autore presentato

Il perché e cosa fare al riguardo rimangono domande scottanti, soprattutto perché l’area continua a prosciugarsi lentamente nel tempo.. Dato dove si trova, immergerlo nel nitrato di gadolinio può essere difficile. Come lo spostamento di un sensore dedicato vicino a una sorgente di neutroni, gli ostacoli precedenti possono interferire con le misurazioni.

Con le emissioni che aumentano molto lentamente, i rischi nel prossimo futuro sembrano essere bassi. Lo scenario peggiore sarebbe molto inferiore al disastro del 1986.

Tuttavia, a causa delle condizioni delicate e fatiscenti degli FCM, si ritiene che la camera 305/2 contenga circa la metà del combustibile del reattore originale, quindi anche una piccola esplosione potrebbe vomitare detriti sufficientemente radioattivi da causare il contenimento.

Sono in corso piani per ripulire il carburante, con un deposito temporaneo in attesa dell’autorizzazione del regolatore ucraino.

READ  Caratteristiche dell'elicottero su cui viaggiava Ivan Duque: UH 60L Black Hawk

In questo momento, si può fare poco se non guardare e tenere il conto, Sperando che i rintocchi di Chernobyl si placheranno di nuovo nel tempo.

Continuare a leggere: