Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Nuovo scandalo scommesse in Italia: coinvolti fino a quattro giocatori

Nuovo scandalo scommesse in Italia: coinvolti fino a quattro giocatori

Uno scandalo scommesse ha scosso ancora una volta il calcio italiano. Con custodia Calciopoli Ancora di recente, conclusosi con il ritiro della Juventus da due scudetti e la retrocessione in seconda divisione, il mondo delle scommesse è tornato nuovamente nello sport italiano. Mentre la squadra si concentra sulla preparazione delle partite tra Malta e Inghilterra per qualificarsi alla fase finale Euro 2024Le informazioni sono venute alla luce e hanno interessato molti giocatori.

Il primo calciatore coinvolto in casi di scommesse è stato un giovane giocatore della Juventus. Niccolò Fagioli, solo 22 anni. Sembra che si sia autodenunciato e abbia ammesso la sua colpevolezza in precedenza Federcalcio italiana (Federazione Italiana Giuoco Calcio) non appena ha saputo che egli era formalmente indagato dalla giustizia ordinaria per aver collaborato e cercato di ridurre la sanzione sportiva inflittagli.

Tre anni di condanna

Fagioli ha ammesso di aver scommesso sulle partite di calcio, ma non su quelle in cui giocava la sua squadra, cosa fondamentale per ridurre la pena. Lui Legge sulla giustizia sportiva, al suo articolo 24, recita quanto segue: “Ai soggetti soggetti alla legge federale, ai dirigenti, ai soci e ai membri di società appartenenti al settore professionistico è vietato effettuare o accettare scommesse sui risultati di partite ufficiali organizzate dalla FIFA, dalla FIFA e dalla UEFA. . ». Per quanto riguarda la punizione per i fatti, la giustizia sportiva è quella che può imporre le pene più severe se è dimostrato che i giocatori scommettono sulle partite di calcio, poiché la pena varia da Almeno tre anni Lontano dagli stadi e Sanzione non inferiore a 25.000 euro. Repubblica Dice che Fagioli ha scommesso più di un milione di euro in pochi mesi.

READ  Gli alti e bassi della nazionale argentina nelle scommesse: ha riconquistato il posto di patronato, ma non è l'unico

Se confermato, li separerebbe quasi definitivamente da Euro 2024 e dalla loro rosa.

Dopo Fagioli, lo scandalo ha attirato l'attenzione della squadra italiana, costringendo due dei suoi giocatori a lasciarla per collaborare alle indagini: i giocatori della Premier League inglese, Sandro Tonali e Nicolò Zaniolo.

Anche Tonali, che ha lasciato il Milan quest'estate per il Newcastle, ha riconosciuto la sua dipendenza dal gioco d'azzardo e sarà già in cura. Secondo diverse fonti Tonali avrebbe già deciso di rivolgersi ai due tribunali, quello ordinario e quello sportivo, per riconoscere tutto, scommesse comprese nel mondo del calcio. Quest’ultima, se confermata, allontanerebbe quasi definitivamente lui da Euro 2024 e la sua rosa. Inoltre, se è dimostrato che ha scommesso su partite a cui ha partecipato direttamente come giocatore, la sanzione aumenterà fino a Almeno 4 anni.

Zaniolo sul suo passato da romanistaGTRE

Scommesse dalla panchina

Nicolò Zaniolo, ex giocatore della Roma e del Galatasaray e attualmente all'Aston Villa, è il terzo giocatore imputato. A quanto pare, il 24enne ha affermato di aver scommesso su giochi d'azzardo come il poker o il blackjack, ma non sulle partite di calcio. Ma altre fonti come i media “Notizie sul Diligger” Lo accusano di aver scommesso sulle partite, e addirittura di averlo fatto su una partita della sua ex squadra, la Roma, mentre era seduto in panchina. Gli stessi media parlano anche del giocatore polacco come della quarta persona coinvolta nel caso. Nikola Zalewskiesterno della Roma, anche se al momento non risulta ufficialmente indagato.

Bisognerà vedere cosa accadrà alla fine con questi giocatori e come questi casi colpiscono il calcio italiano in generale e in particolare la squadra italiana e i club coinvolti, ma la piaga delle scommesse sportive ha colpito ancora una volta l'integrità del mondo del calcio.