Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Myrtha Legrand ha parlato della statua in suo onore a Villa Canas ed è stata schietta: “Non sono io”

Myrtha Legrand ha parlato della statua in suo onore a Villa Canas ed è stata schietta: “Non sono io”

Villa Canas Ho deciso di onorare il cantante che è nato di nuovo lì. In questa occasione, nell’ambito del 121° anniversario della nascita della città di Santa Fe, il fine settimana Inaugurata una scultura di Mirtha Legrand, che ha festeggiato 55 anni sullo schermo ragazza. Tuttavia, il lavoro ha causato ripercussioni, da allora per molti Non si addice all’aspetto del cantante. Guardando i vari commenti, è stata la protagonista stessa a dare la sua opinione in merito e ha raccontato quello che pensava.

Si trova nell’omonima piazza del paese Mirta LegrandE Premiato il conduttore televisivo argentino più longevo La scultura dell’artista cardinale Daniel Melero divenne rapidamente un argomento di conversazione nazionale.

I social sono esplosi con l’immagine della statua, Garantendo che non sia un’immagine fedele dell’aspetto del conducente.

Questo browser non supporta elementi video.

Myrtha Legrand ha parlato della statua che è stata realizzata per lei

LegrandDa parte sua, ha convenuto che la statua non la rappresentava. “Non mi è piaciuto. Non voglio dire nulla contro la città di Vila Cañas e la gente di Cañas perché so che hanno fatto uno sforzo, ma ovviamente Non è la mia faccia ovale, non sono io, sembro così strano. Mi hanno mostrato la foto l’altro ieri e ho detto “Grazie mille”, ha detto in una conversazione telefonica con lui Litigio in taverna (America), dopo sua figlia Marcella Tenier Chiederò la tua opinione.

Dopo aver ascoltato sua madre, la conduttrice di America’s Cycle si è aperta e ha detto che il lavoro le sembrava “terrificante” e che ciò che l’ha colpita di più sono stati i denti della cantante. “Bene, cosa vuoi che faccia Marcela? Sono molto affettuosi con noi Cañaseños, ma non so da dove venga questo, Non sapevo che stessero facendo anche una statua”.E Mertha ha risposto, confermando che avrebbe cercato il dialogo con l’artista per scoprire cosa fosse successo, perché non le piaceva.

Myrtha Legrand ha parlato della statua che hanno fatto a suo nome e ha confermato che “non era lei” (Capture Twitter)

“È un peccato, non so che foto mi hanno fatto.”Questo ha concluso la frase, scatenando le risate nel lungo tavolo di discussione Litigio in taverna. Dopo averlo sentito, Marcella ha confermato che si trattava di sua madre “molto diplomatico” Su questo argomento e ha chiesto di prendere lettere su questo argomento.

A causa dei vari commenti sulla statua, l’artista Daniel Melero ha difeso il suo lavoro. Myrtha lo sapeva fin dall’inizio. Ha dato ok affinché sia ​​fatto. Questo non sarà fatto senza il suo consenso”.espresso in dialogo con dodici. Questo non corrisponde alla versione Diva.

Allo stesso modo, Melero ha indicato che sperava che il conduttore potesse vedere l’opera di persona e trarre le proprie conclusioni. “La critica deve essere costruttiva per essere utileDeve essere qualcosa di potente. Non deve essere distruttivo perché è inutile. Prima dell’errore, c’è sempre la critica. Le persone esprimono le loro opinioni e in molti casi è consuetudine esprimere un’opinione senza saperlo”.governare.

Nazione

READ  Un sacerdote in Italia fa una predica contro le vaccinazioni e il congedo dei credenti