Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Mundimoto inizia la sua internazionalizzazione sbarcando in Italia

Mundimoto inizia la sua internazionalizzazione sbarcando in Italia

Mundimoto, startup spagnola dedicata alla vendita online di moto usate, ha iniziato la sua espansione in altri mercati. La società ha iniziato la sua attività in Italia con un investimento di 1,7 milioni di euro. Questo è il primo mercato europeo che l’azienda catalana ha visitato dalla sua creazione nel 2019.

In investimento totale, la spagnola Development Finance Corporation (Cofides) ha contribuito con 700.000 euro attraverso un prestito di coinvestimento. A carico del Fondo per le Attività di Investimento Estero delle Piccole e Medie Imprese (Fonpyme), la società si dedicherà all’acquisto di stock di moto usate in Italia. Il fondatore e CEO di Mundimoto, Joseph Talavera, ha confermato a elEconomista.es che intende “chiudere l’anno con 1.500 unità di motociclette”.

Con questa mossa, Mundimoto ha fissato l’obiettivo di vendere quasi 4.000 unità in Italia quest’anno e posizionarsi come leader nei prossimi due anni. Il progetto italiano è guidato da Borja Badle.

“Abbiamo visto il modello di business prendere piede in Spagna e stiamo iniziando a vedere risultati molto positivi, ma alla fine crediamo che l’Italia sia un mercato molto simile alla Spagna e abbia pari o maggiori opportunità”, ha sottolineato Talavera. Secondo lui, “l’Italia è un paese che ama le motociclette e la flotta è più grande del 40% rispetto alla Spagna. È un paese meno digitalizzato e crediamo che ci sia un’opportunità per penetrare finalmente nel mercato. È più vergine dello spagnolo e copia il modello di business che abbiamo fatto qui”.

In questo modo Mundimoto disporrà di 26.000 metri quadrati di strutture a Milano e impiegherà 20 specialisti in aggiunta ai 200 dipendenti esistenti dell’azienda. veramente, L’azienda ha chiuso a marzo dopo aver venduto un totale di 150 unità.

READ  Perù e Italia rafforzano i loro legami in materia navale

Tuttavia, l’azienda vuole effettuare questo sbarco con attenzione e, per ora, non effettuerà le stesse operazioni in Spagna. In altre parole, la commercializzazione e l’opzione di leasing di nuove moto elettriche nel mercato italiano non è ancora terminata. “La tabella di marcia è creare una moto nuova, elettrica e da noleggio. Avviare un Paese non è così facile, ancor di più quando si parla di grandi investimenti. L’idea è di avere le stesse attività a medio termine. In Spagna, vogliamo vedere come funziona il paese, ma quando vedremo l’attrazione, lo stesso della Spagna. Uniremo le cose”, ha sottolineato Talavera.

La società inizierà le vendite di nuove motociclette elettriche entro la fine del 2022 dopo aver firmato alleanze con sei società, ha riferito il giornale, permettendole di farlo. Aggiunge più di 20 nuove motociclette elettriche alla sua gamma