Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Miley analizza il fatto di voltare nuovamente le spalle al Congresso quando le sessioni apriranno il 1 marzo

Miley analizza il fatto di voltare nuovamente le spalle al Congresso quando le sessioni apriranno il 1 marzo

Presidente Javier Miley in particolare analizza il suo discorso di apertura delle sessioni ordinarie del 1° marzo davanti al Congresso, con le spalle al ParlamentoAllo stesso modo della sua ipotesi.

“È una possibilità. Spero di parlare all'estero”, hanno detto a El Destape di Casa Rosada. I regolamenti del Congresso sono già al vaglio del governo affinché il presidente possa agire in questo modo.

Stiamo realizzando questo progetto collettivamente. Sostieni il Distap cliccando qui. Continuiamo a fare la storia.

Iscriviti per scoprire

Secondo il Regolamento del Congresso, “Il Presidente della Nazione apre le Sessioni del Congresso il primo marzo di ogni anno, e così dà inizio alla legislatura parlamentare. Questa è un'attribuzione, ma è anche un obbligo perché in questo Atto: “colui che legge un messaggio renderà conto dello stato della nazione”.

Ma nulla impedisce al presidente di assentarsi all'apertura delle sessioni del Consiglio legislativo. Un parlamentare molto esperto del Congresso ha fatto un'analisi davanti a questo portale: “Dovrebbe essere chiaro che l’apertura delle sessioni è un atto del Congresso a cui partecipa il Presidente”.. Ha affermato che, a differenza della cerimonia di insediamento presidenziale, “il 10 dicembre il presidente presta giuramento davanti all’Assemblea e il 1° marzo l’Assemblea incontra e riceve il Presidente”.

Esiste una storia di leader assenti alle inaugurazioni annuali del Congresso? Sì, ma devi andare troppo lontano. Uno studio di Guillermo Molinelli, Valeria Balanza e Gisela Sin rivela che ciò avvenne nel 1866, 1914, 1917, 1918, 1919, 1920, 1921, 1922, 1929, 1939, 1941 e 1942.

“Lo studio sopra menzionato indica che nel primo caso il Presidente era assente dal fronte (guerra in Paraguay), e in altri casi, a volte sono stati menzionati motivi di salute, altre volte non è stato menzionato alcun motivo di salute. In molte di queste occasioni, il Consiglio ha deciso di rinunciare al messaggio di lettura”, spiega questo studio pubblicato in Il sito ufficiale dell'Assemblea nazionale dei rappresentanti.

READ  È aumentato il bilancio delle vittime dell'attacco russo con droni iraniani a una stazione ferroviaria in Ucraina: cinque morti

Cosa può fare Miley il 1 marzo? Assenza dall'associazione e mancata comunicazione, come di consueto, all'interno della sede dell'associazione. D'altra parte, potresti organizzare un evento sui gradini del Congresso e tenere un discorso ai residenti.Proprio come accaduto il 10 dicembre.

Quest'ultimo è il piano a cui aspira oggi il governo dopo gli accesi dibattiti tra Miley e i rappresentanti e membri del Senato sul dibattito sulla legge omnibus, caduto ieri completamente e aprendo un nuovo fronte di battaglia tra il presidente e molti legislatori, coloro che il capo dello Stato accusa di “traditori” nelle immagini, nei nomi e in un certo senso minacciando.