Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Italia torna a sostenere i trasporti – Economia

L’Italia torna a sostenere i trasporti – Economia

ANSA) – Roma – Ritorna in Italia il bonus bonifico da 60 euro: da lunedì 17 aprile sarà attiva la piattaforma digitale per accedere al bonus 2023, il beneficio per studenti, lavoratori, pensionati e cittadini in generale a reddito complessivo nel 2022 non superiore a 20mila euro. .
Lo riferisce il Ministero del Lavoro, spiegando che la domanda va presentata attraverso Bonustrasporti.lavoro.gov.it utilizzando lo SPID (Sistema di Identità Pubblica) o la Carta d'Identità Elettronica (CIE).
Non è necessaria la dichiarazione dei redditi, basta certificare che l'utente è al di sotto della soglia di reddito di 20.000 euro nel 2022, spuntando la casella.
I requisiti di reddito sono più restrittivi rispetto allo scorso anno, quando il massimo era di 35.000 euro.
All'utente sarà consentito avere un contributo fino a 60 euro valido per l'acquisto di un abbonamento mensile, pluriennale e annuale per l'utilizzo dei trasporti pubblici stradali e ferroviari.
Sono disponibili complessivamente 100 milioni di euro per l'acquisto di biglietti per i servizi di trasporto pubblico.
Il premio è stato inizialmente istituito dal decreto aiuti 2022, poi rifinanziato e riproposto a gennaio dal decreto idrocarburi.
Un sistema automatico di accodamento regola il collegamento alla piattaforma e per ogni accesso è possibile presentare una sola domanda, per sé o per un figlio minore a carico.
Per richiedere più ricevute è necessario effettuare nuovamente il login, indicando i codici fiscale dei diversi beneficiari. Qualsiasi figlio maggiorenne, anche se a carico dei genitori, deve presentare domanda autonomamente.
Inoltre, al momento dell'invio dell'ordine, è necessario indicare l'operatore del servizio di trasporto selezionato.
Il voucher è nominativo e può essere utilizzato per acquistare un abbonamento unico annuale o mensile per il trasporto pubblico ferroviario locale, regionale, interregionale o nazionale. Sono esclusi i servizi di prima classe, executive, premium e similari.
“Abbiamo mantenuto la nostra promessa di accettare le richieste subito dopo aver ottenuto il permesso dall'Accounting Council per garantire il sostegno del governo a coloro che hanno sentito maggiormente il peso della crisi a causa della mancanza di reddito e dell'uso dei trasporti pubblici durante i loro viaggi”, ha detto. Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Marina Calderon annunciando l'attivazione della piattaforma.
L'associazione dei consumatori Assutenti ricorda che sono 5,4 milioni gli italiani che ogni giorno utilizzano i mezzi pubblici per andare a scuola o al lavoro. Calderon ha aggiunto: “Finalmente, dopo un processo complesso, la ricompensa per il trasferimento è stata realizzata”.
A disposizione ci sono cento milioni di euro. “Puoi richiedere il beneficio online per te o per un minore di cui hai la potestà genitoriale o la rappresentanza”, ha aggiunto.
Ciascun beneficiario potrà richiedere un Bonus Trasferimento al mese, fino al 31 dicembre 2023 e fino ad esaurimento delle risorse.
(Io dimentico).

READ  Tagli sui contratti futures europei dopo la chiusura mista di Wall Street

Tutti i diritti riservati. ©Copyright ANSA