Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Italia, piena di follia e gioia grazie allo sport: festeggia i titoli MotoGP e Coppa Davis!

L’Italia, piena di follia e gioia grazie allo sport: festeggia i titoli MotoGP e Coppa Davis!

Lunedì l’Italia si è svegliata con due campionati da festeggiare, due traguardi che posizionano la nazione transalpina come campione del fine settimana.
Grazie ai successi di Jannik Sinner e compagni in Coppa Davis da secoli e al successo di Francesco “Pico” Bagnaia in Moto GP.

Forse il premio più celebrato dalle istituzioni e dai media, con la fama divisa tra i campioni in copertina, è la Coppa Davis – trofeo che gli italiani non sollevano dal 1976 – per come è stata conquistata all’Estadio Martín Carpina di 1976. Málaga.

“Lo sport italiano oggi non smette di emozionarci. L’Italia vince la Coppa Davis 2023. Risultato storico: l’unica vittoria della nostra Nazionale in questa competizione risale al 1976. Complimenti ai nostri tennisti per il talento e l’impegno che hanno dimostrato e per tutto il personale” Giorgia Meloni, Primo Ministro italiano, ha postato sul suo account X (ex Twitter).

Jannik Sinner, tennista italiano, festeggia la sua vittoria sulla Serbia, nella Coppa Davis 2023

Agenzia di stampa francese

Sinner, che ha perso nella finale delle ATP Finals a Torino solo una settimana fa contro il serbo Novak Djokovic, è stato responsabile di condurre il suo paese alla finale con una finale epica contro lo stesso ‘Nole’, contro il quale aveva salvato tre partite. Palloni prima di ribaltare la situazione e buttarlo a terra.

In finale, con Matteo Arnaldi compagno e Sinner capitano e tutore finale, all’Italia non è servito il doppio contro l’Australia per alzare l’insalatiera e confermare la grande annata di Sinner, già realtà in pista.

Il presidente Sergio Matterella riceverà i campioni del tennis il 21 dicembre al Palazzo del Quirinale, residenza ufficiale del presidente.

READ  La domanda che tormentava Tevez dopo lo 0-0 dell'Independiente contro l'Argentinos: un sorriso sarcastico e...

L’altro grande successo di domenica è stato quello di “Beko”, che ha riconfermato il titolo vinto la scorsa stagione ed è diventato due volte campione del mondo nella prima categoria moto.

“Lo straordinario Francesco Bagnaia, che ha vinto a Valencia e si conferma Campione del Mondo MotoGP per il secondo anno consecutivo con la sua Ducati. Il grande Pico, ci hai fatto sognare anche quest’anno. Orgoglio italiano” La Meloni ha postato anche sul suo account X.

Pico vinse la gara sapendo di essere già campione del mondo perché il suo unico rivale, lo spagnolo Jorge Martin, cadde al sesto giro.

Francesco “Pico” Bagnaia, campione di motociclismo.

José Jordaan/AFP

Non solo i successi venivano celebrati dai media sportivi, ma i principali media pubblici come il “Correire della Sera” o la “Repubblica” lasciavano in gran parte da parte l’attualità politica e mettevano in copertina i successi sportivi nazionali che celebravano con orgoglio.