Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Italia festeggia i suoi “Dei dell’Olimpo” dopo due storiche medaglie d’oro

Prima modifica:

Roma (AFP)

La stampa italiana ha celebrato lunedì i suoi “Dèi dell’Olimpo”, conquistando due storiche medaglie d’oro nell’atletica leggera con la vittoria dei 100 metri Lamont Marcel Jacobs e Gianmarco Tampere nel salto in alto.

“Nessuno è veloce, non troppo in alto!”, Jacobs si è brevemente proclamato il re della velocità nel titolo del quotidiano Il Messaggero, riassumendo l’eccitazione e l’orgoglio di tutto il paese per la sua inaspettata vittoria di domenica, e ha condiviso la medaglia d’oro di Tampery . Dopo aver attraversato un’altezza di 2,37 metri, con il suo amico e rivale Essa Parsim dal Qatar.

Pochi minuti dopo la vittoria di Jacobs nella finale dei 100 metri, una foto di due italiani felici che si abbracciano, in 9,80 secondi, è diventata l’uomo più veloce del mondo, pubblicata sulla prima pagina di quasi tutti i media. Attraverso tweet e Facebook, omaggio alla diligenza e alla capacità di superare gli ostacoli dopo le difficoltà dello scorso anno causate dal virus corona.

Il Corriere della Sera analizza “Due medaglie d’oro in 10 minuti. Siamo la storia”, “10 minuti che hanno cambiato la storia dello sport italiano”.

Per ore, il canale televisivo pubblico RAI2, che trasmette in diretta da Tokyo, ha celebrato “Azura Night (in blu, divisa)” intervistando parenti, allenatori e tecnici, e ha toccato il cuore della celebrità medaglia d’oro Sarah Simeone. Salto in alto alle Olimpiadi di Mosca 1980.

– Due nuove stelle –

Tutta la stampa italiana ha festeggiato quella giornata storica, in cui l’italiano ha gareggiato e vinto la prima finale dei 100 metri.

READ  L'artista italiano Sangiovanni che ha vinto Javi Nieves: "Ma cosa sta succedendo in Italia?" - Buongiorno, Javi e Mar!

Il quotidiano “La Stampa” li definisce gli dei del pantheon greco, che vivevano sull’Olimpo e pubblicavano in copertina le foto giganti di due atleti.

# Foto1

Battendo il record europeo in 9,80 secondi, Jacobs, 26 anni, figlio di madre italiana e padre americano, uno sconosciuto che ha corso non meno di 10 secondi fino a quest’anno, si è affermato come la nuova stella dell’atletica leggera.

Tamberi, 29 anni, ha condiviso la medaglia d’oro con il saltatore del Qatar Mudass Essa Parshim dopo aver attraversato 2,37 metri, facendo la storia per la prima volta dal 1912 che due atleti hanno condiviso l’oro alle Olimpiadi.

“Merito la medaglia d’oro. Se la merita anche lui. Vogliamo mandare un messaggio alla nuova generazione: l’amicizia è più preziosa di ogni altra cosa”, ha dichiarato Parshim, dopo aver accettato di condividere il titolo alla presenza del giudice.

Quelle vittorie hanno portato un anno sportivo di successo per l’Italia, che ha vinto il campionato europeo di calcio il mese scorso.

L’allenatore italiano Roberto Mancini ha risposto su Twitter: “Sei già storia. Tutte le medaglie a queste Olimpiadi sono state fantastiche. Attaccante Italia”, ha scritto.

# Foto2

Domenica l’intera classe politica italiana, dal leader repubblicano Sergio Matterella (a sinistra) alla leader del partito di destra Freddelli de Italia Georgia Meloni, ha festeggiato la vittoria di due atleti italiani.