Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’Eurovision Song Contest inizia con le semifinali

Il gruppo pop rock lituano The Roop ha dato il via al concerto dell’Eurovision Song Contest con la loro “Discoteque” dal titolo appropriato che inizia con: “Beh, senti il ​​ritmo. Sta succedendo qualcosa qui”.

Dopo essere stato cancellato l’anno scorso a causa della pandemia, il popolare concorso inizia martedì sera con la prima semifinale, in cui 16 candidati saranno valutati da 10 posti per la finale di sabato.

Il festival, che comprende 39 canzoni da paesi di tutta Europa, Australia e Israele, è uno dei più grandi eventi organizzati in Europa dall’inizio dell’epidemia e arriva quando le misure di blocco dovute al virus Corona iniziano ad essere allentate.

Una folla di 3.500 persone – tutte testate per COVID-19 – sarà ammessa allo stadio Ahoy. Il numero rappresenta una frazione della capacità del locale di assistere all’azione dal vivo.

Un totale di 20 vincitori delle semifinali martedì e giovedì si uniranno ai cosiddetti Big Five di Italia, Francia, Germania, Spagna e Regno Unito insieme alla nazione ospitante l’Olanda nella finale di sabato.

Solo il concorrente australiano Montaigne non parteciperà all’evento di Rotterdam a causa delle restrizioni sul coronavirus. Invece, sarebbe entrato in semifinale con una performance preregistrata cantata dal vivo.

L’ultima volta sul palco martedì è stato uno dei preferiti dai bookmaker, il cantante maltese di 18 anni Destiny. Altri che risuonano fortemente includono la rock band italiana Maneskin e la cantante francese Barbara Bravie.

All’altra estremità in termini di età c’è la band hofferphonic belga veterana, i cui membri Raymond Girts, 61 anni, è la persona più anziana in questa edizione.

READ  Natti Jota ha raccontato come Ricardo Forte le ha attribuito e consigliato sulla sua Roll-Royce: "Dimmi, 'Non devono maltrattarti'"

Nonostante un rigido regime di test, igiene e spaziatura, i regolatori non sono riusciti a bandire completamente COVID-19. Un membro della delegazione polacca e un membro del team islandese sono risultati positivi nei giorni scorsi.

La delegazione maltese e quella rumena alloggiavano nello stesso hotel e tutte avevano superato i test negativi, che hanno consentito loro di partecipare alle semifinali di martedì.