Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

L’economia conferma che AMLO può abrogare l’ordinanza automobilistica per le auto “cioccolato”

Per ottemperare all’obbligo di regolamentare i veicoli usati importati dagli Stati Uniti o dal Canada che punteggiano il confine settentrionale, c’è la possibilità che il presidente Andres Manuel Lopez Obrador revochi l’ordinanza sui veicoli a motore esistente e includa i requisiti normativi per una nuova ordinanza, lei disse. Tatiana ClotheerMinistro dell’Economia.

Il funzionario ha affermato che il governo ha finora lavorato alle condizioni dell’ordinanza automobilistica che consente l’importazione di auto usate, valida fino a settembre 2024 in quanto richiede condizioni fisiche, meccaniche e ambientali.

Ha concluso dicendo che nonostante abbia detto che abbiamo un decreto in vigore da molto tempo, quale determinazione stiamo traducendo in questo momento? Lo annulla e ci pone nuove condizioni”.

Lunedì scorso da Chihuahua, il presidente Lopez Obrador ha promesso con gli stati di frontiera che entro la fine dell’anno ci sarebbe stato un programma di regolamentazione per i veicoli “cioccolato” senza targa che circolano sul suolo messicano, dopo aver sostenuto che “mentre il Messico è al centro di un problema economico, qui (Al confine) Ciudad Juárez è un problema di sicurezza molto serio”, dove i crimini vengono commessi in auto senza targa.

Questo avverrà prima della fine dell’anno e in Baja California il mese prossimo inizieremo ad organizzarci e sarà oltre il confine”, ha detto l’amministratore delegato lunedì scorso.

Tuttavia, l’industria automobilistica messicana è contraria alla legalizzazione di ciò che è illegale.

READ  L'Unione Europea celebra la nuova generazione di studiosi Erasmus dal Nicaragua