Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

La Jornada – 7.500 spettatori autorizzati a correre il GP di Monaco

Principato di Monaco. Il piccolo governo dello Stato ha annunciato martedì che il Gran Premio di Monaco di Formula 1, un importante evento sportivo nel principato, si terrà a fine maggio con 7.500 spettatori, che dovranno sottoporsi a un test PCR per controllare il Covid-19.

Si tratta di una presenza pubblica eccezionale nell’ambito dell’assistenza sanitaria, quando gli eventi sportivi all’aperto in Francia possono incontrare il pubblico il 19 maggio, ma con un massimo di mille spettatori.

“E ‘importante che la disputa al riguardo avvenga con un minimo di partecipazione pubblica e in condizioni di salute indiscutibili”, ha affermato il ministro di Stato Pierre Dartotte.

È, in tutto il mondo, il primo Gran Premio della stagione 2021 ad avere un tale pubblico, quando la F1 è stata contesa in una bolla dall’inizio della pandemia Covid-19.

Nel 2020, il Gran Premio di Toscana di Formula 1 è stato il primo della stagione che ha raccolto un pubblico, dall’11 al 13 settembre, di quasi 3.000 spettatori al giorno.

In una stagione di 17 Gran Premi spesso tenuti a porte chiuse, un altro evento in autunno è stato in grado di ricevere più fan, in Russia, Germania o Portogallo, con circa 25.000 spettatori presenti.

Nel 2021, alcuni spettatori vaccinati per il Covid-19 erano presenti all’inaugurazione del manga in Bahrain, il 28 marzo. I Gran Premi di Emilia-Romagna (Italia) e Portogallo si sono svolti a porte chiuse, mentre domenica il Gran Premio di Spagna, al Circuit de Catalunya, a Barcellona, ​​dovrebbe ospitare un migliaio di persone.

Al contrario, fino a 9.500 spettatori potranno assistere alla finale di Europa League a Danzica il 26 maggio, con le autorità polacche che consentiranno al 25% del pubblico, ha annunciato lunedì la UEFA, di aprire la vendita dei biglietti.

READ  Roberto Carles: Il mio obiettivo è aumentare l'offerta ...

Test PCR di ingresso

Christian Tornator, commissario generale dell’Automobile Club di Monaco, cancellato lo scorso anno, ha detto che il Gran Premio di F1 di Monaco ha già venduto “4.000 biglietti”, che stanno ricevendo spettatori dalla vicina Italia all’evento che di solito attira visitatori britannici. “Queste 7.500 carte stanno in un quadrato per tre, per tenere conto delle distanze”, ha detto.

In pratica, giovedì 20, sabato 22 e domenica 23 maggio, non ci saranno restrizioni sull’origine della folla, che dovrà sottoporsi al confine ed entrare sul ring con un test PCR. Residenti e dipendenti del Principato e di Monaco sono esentati dalle prove.

Il limite del gran premio in ogni caso sarà di 7.500 spettatori (e 3.000 solo venerdì 21 per facilitare l’organizzazione dei giorni successivi). Non ci saranno zone per i fan o spazi per il pubblico, e il punto più delicato sarà la folla che esce dopo le audizioni per evitare l’affollamento.

“Ci rendiamo conto che può essere sviluppato nelle migliori condizioni possibili, per quello che rappresenta a livello economico, soprattutto nel campo degli hotel e dei ristoranti, ma anche per l’immagine dell’emirato”, ha detto Dartot.

I benefici economici stimati in 100 milioni di euro (120,4 milioni di dollari) “saranno indubbiamente inferiori rispetto a un anno normale, ma la filosofia del Principe è sempre la stessa”, con l’obiettivo di garantire “un equilibrio tra preservare l’economia e tutelare la salute della popolazione “.

Nello storico Gran Premio, che si è svolto dal 23 al 25 aprile, in cui sono state accettate solo le moschee di Monaco, i residenti e le persone che alloggiano negli hotel del principato, c’erano già 5mila spettatori.

READ  Il reddito disponibile delle famiglie spagnole è diminuito del 3,3% nel 2020, il numero peggiore in Europa