Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Jan Ullrich accetta il doping nella sua carriera sportiva – rivista Mundo Ciclístico

Jan Ullrich accetta il doping nella sua carriera sportiva – rivista Mundo Ciclístico

In una conferenza stampa tenutasi prima dello spettacolo il 28 novembre Documentario sulla sua vita sportiva e dipendenti qualificati La Brisa, il formidabile pilota tedesco – Campione TDF 1997 – Jan UllrichHa accettato e ammesso pubblicamente il ricorso al doping sistematico per competere, che alla fine ha portato alla sua squalifica dal Tour de France 2006 pochi giorni prima dell’inizio della gara a Strasburgo.

La grande star della fine degli anni Novanta e dell’inizio del XXI secolo, Sta per compiere 50 anni Ha una vita atletica e una personalità tempestosa che non ha cercato di nascondere, dopo aver dichiarato in precedenza di bere whisky come acqua, di usare cocaina e di essere vicino alla morte. Fortunatamente, ha trovato il suo acerrimo rivale, il Nord America Lance Armstrong (Fu anche squalificato nei sette Tour vinti), il suo riscatto negli ultimi cinque anni grazie alla forte amicizia e stima nata quando erano stelle del ciclismo dell’epoca.

Nelle sue riflessioni, Ulrich ricorda la voce Contatto con il doping nel 1995-1996 Prima che TDF facesse parte della squadra T-Mobile In aggiunta a ciò”Quasi tutti hanno preso delle cose per migliorare le proprie prestazioni Non mi interessa sapere cosa hanno fatto. L’ho fatto per assicurarmi di iniziare la mia carriera su un piano di parità. Questo è ciò che esisteva a quel tempo. Il ciclismo aveva un sistema e alla fine ne ho fatto parte“.

Lance Armstrong e Jan Ullrich, campioni del Tour de France del nuovo millennio. (Archivio fotografico © RMC)

Lui Medaglia olimpica di Sydney 2000 Il secondo nei turni del 1998, 2000, 2001 e 2003 ha detto che oggi si sentiva come “Sono colpevole e accetto la mia colpa. All’epoca ero giovane ed era il modo migliore per costruire una carriera, ma Non mi sento un criminale“.

READ  Jonas Vingegaard Critérium du Dauphiné campione con Egan Bernal 12; Giulio Ciccone vince il Grenoble Prize - Cycling World Magazine

Nonostante tutto, crede di meritare “di essere considerato il vincitore del Campionato TDF 1997, anche se gli altri potrebbero non pensarlo, ma il mio cuore mi dice che sono il vincitore del Campionato TDF 1997”. Nelle sue risposte, il “Panzer” tedesco convocò il medico spagnolo Eufemiano Fuentes Che lo ha consigliato in quel campo, ma lo ha avvertito dei livelli di rischi a cui era esposto e “Ho deciso di mangiarli il meno possibile.“Si esprime con calma.

Finalmente, Ulrich crede che oggi abbia riacquistato la sua vitaSottolineando che gode di buona salute e ha una famiglia che è il suo obiettivo principale. Suo figlio aveva già iniziato a gareggiare e Ulrich finalmente lo fece notare Notizie sul ciclismo “Mi piacerebbe avere una possibilità in questo sport in Germania, se possono perdonarmi per il resto della mia vita.”