Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il triste pianto di Andrea Tabouda, per le conseguenze del Corona virus: ‘Tutto mi fa star male’

A livello individuale, le conseguenze della pandemia di coronavirus non solo hanno un forte impatto sulla salute fisica delle persone, ma minacciano anche la stabilità emotiva e mentale, a causa dell’incertezza, dell’isolamento e della crisi lavorativa.

Meno di un mese dopo aver ricevuto escrezioni di covid, Andrea Taboada crollato in lacrime angeli del mattino Descrive il profondo dolore che provi, Dopo aver superato la malattia E per l’epidemia.

“Il Covid mi ha lasciato qualcosa che non so descrivere, è una regressione. Sono ancora un po’ stanco e penso che dovrò tornare alle cure. Sto molto bene e sento di non aver riacquistato il mio energia.” Tutto mi infastidisce, mi ferisce e mi fa piangere”, ha iniziato a stringersi l’oratore, trattenendo le lacrime che presto sono sgorgate con forza.

“Sembra che dovrò tornare in terapia. Sto bene e mi sento come se non avessi recuperato le mie energie. Tutto mi dà fastidio, mi fa star male e mi fa piangere”.

Accetta il fastidio del suo partner, Mariana Bri Ha detto: “Sei triste. Andrea sta piangendo. Abbiamo avuto questo faccia a faccia con lei”.

Quebrada Live, Tabouda è tornato sulla Terra e racconta l’episodio finale ed emozionante che ha vissuto con il marito della sorella maggiore che le ha fatto desiderare i legami e gli incontri familiari.

“Ieri sono andato a comprare e ho incontrato mio cognato che non lo vedeva da tempo. La sua vista era strana. È già stato vaccinato. Ma è una sensazione strana. Sento di non essere lo stesso di Andrea.”

“Non voglio fare spettacolo per questo, ma mi fa schifo. Ti dico la verità, ieri senza volerlo, per strada sono andato a fare la spesa e sono andato da mio cognato, che ho fatto “Non lo vedo. È il marito di mia sorella maggiore. La sua vista era strana. È già vaccinato. Ma è strano. Mi sembra di non essere come Andrea. Non sempre ho l’energia che ho. È strano sensazione che dovrò ovviamente farmi curare. L’ho visto, mia madre e mia sorella un paio di volte. Sono state videochiamate. Ma quando è successo a me, la sera… penso che siamo tutti male, con questo confinamento, la crisi economica e la nostra incapacità di vedere familiari e amici», ha commentato Andrea Taboada, respirando a pieni polmoni.

READ  Leonor Vialli, la moglie di Mauro, ha parlato per la prima volta dopo la morte del marito - Paparazzi Magazine