Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Il progetto infrastrutturale cinese “Nuove Vie della Seta” ha generato contratti per un valore di 2 trilioni di dollari in tutto il mondo

Il progetto infrastrutturale cinese “Nuove Vie della Seta” ha generato contratti per un valore di 2 trilioni di dollari in tutto il mondo

Progetto infrastrutturale Le “Nuove Vie della Seta” cinesi hanno generato contratti per un valore di 2 trilioni di dollari in tutto il mondo. E i paesi partecipanti hanno contratto debiti per 300 miliardi di dollari con una banca cinese, come annunciato martedì dalle autorità.

(Unisciti al nostro canale WhatsApp qui e ricevi tutte le informazioni economiche dalla Colombia e dal mondo).

Questo mese, la Cina celebra il decimo anniversario dell’iniziativa “Nuove Vie della Seta”, attraverso la quale Pechino ha investito milioni di dollari in progetti infrastrutturali in Asia, Medio Oriente, Europa e Africa. Nella strategia geopolitica del presidente Xi Jinping.

Ma con questo dispositivo La Cina è stata accusata di aver fatto sprofondare i paesi poveri di risorse in un enorme debito offrendo loro prestiti esorbitanti.

Secondo il documento di Al Consiglio di Stato cinese e i paesi che partecipano all’iniziativa devono più di 300 miliardi di dollari Alla Export-Import Bank of China (Eximbank).

Pechino ha dichiarato ieri che il valore dei contratti di costruzione firmati con i suoi partner ammonta a duemila miliardi di dollari, che corrisponde approssimativamente al prodotto interno lordo annuo di paesi come la Russia o il Canada. E “L’attuale fatturato degli appaltatori cinesi ha raggiunto 1,3 miliardi di dollari”., Ha aggiunto. Il saldo totale dei prestiti per questi progetti presso la Export-Import Bank ha raggiunto i 2,2 trilioni di yuan (307,4 miliardi di dollari).

(Vedi: La visita di Petro in Cina potrebbe aprire la strada a nuove esportazioni.)

Questo importo include “Partecipano più di 130 paesi, con investimenti per oltre 400 miliardi di dollari e scambi commerciali per oltre 2 trilioni di dollari”.Secondo il documento, ciò implica che il debito medio per paese è di circa 2,4 miliardi di dollari.

READ  Le vendite a contratto programmate sono diminuite del 24,2%

Il testo non include dettagli su quali paesi sopportano il debito maggiore, né quali tassi di interesse devono pagare.

Alcuni esperti ritengono che questi dati siano stati fortemente sottostimati.
“Ci sono altri documenti investigativi su questi debiti nascosti che (affermano) potrebbero ammontare fino a 800 miliardi di dollari.” ha affermato Neva Yao del Global China Center dell’Atlantic Council.

“Semplicemente non abbiamo informazioni su questi progetti, né su come calcolare questi dati”. È spiegare.

(Vedi: Gli Stati Uniti d’America contro la Cina: che è l’economia più importante del mondo).

Nell’ambito di questa iniziativa la Export-Import Bank ha finanziato importanti progetti nel campo dell’energia e dei trasporti ed è collegata a programmi di credito esterno, soprattutto in Africa e in Asia centrale.

Per questa parte, Il China Silk Road Fund, istituito per finanziare i progetti del programma New Silk Roads, Ah”Firma di accordi su 75 progetti con impegni di investimento pari a circa 22 miliardi di dollari Secondo il documento.
Ieri il Consiglio di Stato cinese ha confermato il progetto “Nuove Vie della Seta”. “Ottenere vantaggi reali per i paesi partecipanti”. Tuttavia, molti dei suoi partner si sono mostrati cauti riguardo ai costi legati a questa iniziativa.

L’Italia, l’unica democrazia avanzata che partecipa al progetto, ha dichiarato il mese scorso che stava valutando la possibilità di abbandonarlo.

(Vedi: “Le relazioni Cina-USA determineranno il destino dell’umanità”: Xi.)

Questo mese, Pechino ospita il terzo Forum sulle Nuove Vie della Seta per la cooperazione internazionale, al quale è prevista la partecipazione del presidente russo Vladimir Putin.

Questa sarà la prima visita del presidente russo in Cina dall’inizio dell’invasione dell’Ucraina.

Tuttavia, il governo cinese non ha ancora confermato la data dell’evento. “I paesi e i partner che partecipano attivamente all’iniziativa Nuove Vie della Seta sono invitati a Pechino per discutere piani di cooperazione e cercare uno sviluppo comune”. Lo ha annunciato il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Mao Ning.

READ  Confindustria sostiene che l'economia è stagnante, l'economia

Ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov si recherà in Cina la prossima settimana per incontrare il suo omologo Wang Yi. Lavrov resterà nella capitale cinese fino al 18. La visita si inserisce nel contesto del terzo Forum internazionale Belt and Road.

Anche se il motivo della visita di Lavrov non è stato menzionato, potrebbe essere dovuto ai preparativi per un vertice a Pechino tra il presidente russo Vladimir Putin e il leader cinese Xi Xinping.

Putin non ha viaggiato all’estero quest’anno, e ancor più dopo la Corte penale internazionale. Nei suoi confronti è stato emesso un mandato di arresto con l’accusa di deportazione illegale di bambini ucraini.

(Vedi: Il governo cinese è davvero interessato alla metropolitana di Bogotà?).

Agenzia di stampa francese