Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Guido Bella l’ha fatto ancora e sogna ancora Wimbledon

Guido Bella l’ha fatto ancora e sogna ancora Wimbledon

L’illusione continua, Cathedral Park potrebbe aver preparato un’altra grande avventura per la sua carriera sportiva. O almeno è quello che spera di ottenere Guido Bella, bahiano, che oggi ha fatto un passo da gigante a Wimbledon, terzo Slam della stagione.

Ribaltando un inizio opposto, il tennista della nostra città, 308° classificato al mondo, ha messo a segno un match duro e ha sconfitto il francese Harold Mayotte (181), 2-6, 6-3, 7-6(3) e 7-5 dopo due ore e 42 minuti di gara sul campo n. 5.

Seconda vittoria in due giorni, con affaticamento per alcune ore di gara a caro prezzo (e anche qualche squalifica), su un terreno intrinsecamente sfavorevole e contro avversari con una migliore presenza in classifica e con più continuità sul ring.

La nuova versione del tennista Guido Pella, con esperienza, maturità, e forse con una testa diversa dopo essere diventato padre quasi un anno fa, ci fa credere che stia costantemente tornando al primo nome nell’élite del tennis e scrivendo altri grandi capitoli al suo record.

Tra sole 24 ore il giocatore bahiano dovrà scendere in campo (il calendario delle partite continua ad essere aggiustato) per affrontare il russo Roman Sviollin, 92esimo nel ranking mondiale, oggi giustiziere del francese Corentin Moutet in due set.

A questo punto, in base a risultati, prestazioni e concorrenti, tutto è possibile, almeno per ora, per l’esterno sinistro a Wimbledon.

Match point:

Sviluppo della corrispondenza

La forza del francese al servizio, con un servizio forte e un buon tiro al volo, così come l’aggressività dei suoi colpi, sono state le chiavi per il tennista francese per fare la differenza in quel primo periodo, contro Guido che aveva difficoltà a trovare un ritmo. Un gioco nei primi giochi.

READ  Tecnica Verratti o potenza Locatelli, Italia in dubbio agli ottavi - Fútbol Internacional

Con due break a suo favore, Mayotte è piombato dentro per chiudere con il suo servizio, anche se Bahian sembrava allentarsi ulteriormente dal fondo, riuscendo a mettere suspense nel finale di quell’ottavo over.

L’inizio del secondo ha mostrato una versione migliore di Bahian, simile a quella stimata il giorno prima, risoluto dal suo servizio (ha colpito l’86% della prima di servizio), punti di iniziativa e buona esecuzione (ha aggiunto 9 vincenti contro 6 sbagliati). costretto).

Al contrario, Mayot è stato un po’ irregolare e impreciso in quei minuti, situazione di cui Guido ha approfittato per strappare il servizio all’avversario e ribaltare il punteggio a suo favore.

Nel nono game, al turno di servizio, nonostante fosse sul 40-40, Bella è riuscita a chiudere e pareggiare il match, allungando il match, almeno, fino al quarto set.

Il terzo e quarto quarto avevano la stessa tonica; Partite molto competitive, con entrambi i giocatori che cercano di non mollare il servizio. Uno scambio di break alla fine del terzo (Guidou ha lavorato per sigillare il 6-5) ha portato a un tie-break, che i locali hanno chiuso 7-3.

Lo stesso scenario sembrava verificarsi nel quarto gioco, ma questa volta Bella è riuscita a prendere il servizio dell’avversario nel dodicesimo gioco, cadendo 7-5 e ottenendo un’altra impressionante vittoria a Londra.

Come sono arrivati?

Dopo un’impressionante vittoria all’esordio, senza tregua, Guido Bella del Bahia sta già disputando il suo match di secondo turno a Wimbledon, il terzo Grande Slam della stagione che si giocherà sul green di Londra.

A determinarlo è il nuovo fitto calendario delle partite, conseguenza delle continue interruzioni dovute alla pioggia, motivo per cui il giocatore locale non avrà tregua dopo il grande lavoro della giornata precedente.

READ  Giro d'Italia 2023: Questo è stato uno spettacolo di differenza, di colori, musica e grandi ciclisti

Bella, che si classifica 308° al mondo, è salita al terzo turno del campo n. 5, contro il francese Harold Mayotte, 21 anni, e 181° del ranking ATP, carnefice del suo connazionale Benjamin Ponzi al primo turno.

Dopo Una vittoria notevole sul croato Borna CoricClassificato 14° al mondo, una maratona vinta 6-3, 7-5, 4-6, 3-6, 6-1, Gedo cercherà di sfruttare la sua esperienza per diventare forte contro il giovane tennista. Gallo.

Sarà interessante vedere come reagirà il fisico di Bahian dopo le tre ore e mezza di usura di ieri, ma il bel gioco che ha messo in campo rende entusiasmante continuare l’avventura in terra londinese.

Ieri ha significato il primo successo di Bella nella cattedrale da quell’atto eroico nel 2019, quando raggiunse i quarti di finale dopo aver sconfitto il canadese Milos Raonic, il secondo in un torneo del Grande Slam dal suo ritorno sul ring, oltre al Roland Garros.

Oltre alla sua partecipazione al singolare, Guido scenderà in campo precedentemente nel tabellone di doppio, accompagnato da Sebastian Paez di Buenos Aires, affrontando, non prima delle 7, la coppia americana composta da Jackson Withrow e Nathaniel Lamons.